Cerca

Casa in affitto, ma solo per un breve periodo. Come fare?

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Dicembre 26, 2013
Visite: 15574

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Ormai è evidente che il contratto preferito dagli italiani è quello transitorio.. o meglio quello breve. E spesso a proporlo non sono i proprietari, ma direttamente gli inquilini, evidentemente preoccupati dal dover firmare un contratto che preveda una lunga durata, nonostante la facoltà, sempre prevista a lor favore, di dare disdetta in qualsiasi momento. Vediamo quindi quali sono le motivazioni valide per poter stipulare un regolare contratto transitorio.

contratto affitto breveSalve,

Vorrei chiedere alcune informazioni in merito al contratto di locazione per uso temporaneo.
Io e la mia compagna ci apprestiamo a prendere in affitto un appartamento e saremmo orientati a chiedere al proprietario un contratto a uso transitorio per diversi motivi:
Abbiamo entrambi un contratto di lavoro a cui fa riferimento la mobilità, già da 4 anni lavoriamo in questa azienda, non è mai capitato ma potrebbe capitare un trasferimento e quindi non vorremmo trovarci in difficoltà. Inoltre dispongo di un appartamento che sarà libero tra 3 anni dove ho intenzione di andare a vivere risparmiando i canoni di affitto.
Il contratto transitorio (1 anno) ha tempi di recesso lunghi? Cioè basta una raccomandata 30-60 giorni prima e siamo liberi anche prima dell'annualità? Il proprietario ci chiede 2 mensilità anticipate più una a cauzione, è corretta la richiesta?
C'è qualcosa da sapere per poi non trovarci in difficoltà?

Attendo vostre,
Grazie è buon lavoro
Roberto

 

Gentile Roberto,
le motivazioni di transitorietà a carico dell'inquilino devono essere dimostrabili; per esempio se il vostro contratto di lavoro fosse a tempo determinato. Mentre la motivazione legata alla possibilità di utilizzare l'immobile di sua proprietà non sarebbe valida, visto il lungo termine che ha indicato.
Di solito le giustificazioni usate per motivare la transitorietà del conduttore sono:
• trasferimento temporaneo della sede di lavoro;
• separazione o divorzio;
• assegnazione di alloggio di edilizia residenziale pubblica o acquisto di abitazione in cooperativa o presso privati entro 18 mesi;
• vicinanza momentanea a congiunti con necessità di assistenza
Mentre quello a carico del proprietario potrebbero essere
• l'esigenza di adibire l'immobile ad abitazione propria dei figli, dei genitori o di parenti fino al 2° grado
• matrimonio dei figli;
• separazione o divorzio;
• vicinanza momentanea a congiunti con necessità di assistenza.

Sono naturalmente ammesse altre motivazioni collegate ad un evento certo, che abbia cioè una data fissa.

In ogni caso di solito i proprietari sono favorevoli a contratti brevi.
Per la disdetta, invece, potete concordarla ed indicarla in contratto, di solito per contratti annuali il periodo è di 2/3 mesi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Contratto transitorio: veloce e ricercato. Una breve guida per conoscerlo meglio.
Affitto transitorio, a misura di lavoratore precario

Il vantaggio di trasferirsi per lavoro e vivere in affitto.

 

Presentazione Autore
Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Lidia

    Salve ho una seconda casa al mare e vorrei affittarla per un anno ad una famiglia con figli, la casa è già arredata è possibile farlo? posso mettere nel contratto la richiesta di una fideiussione garantita sull'affitto? se si come posso farla... Grazie

  • Gentile Lidia può stipulare un contratto di locazione transitorio di un anno specificando la motivazione di transitorietà di una delle due parti; può inserire la fidejussione nel contratto nell'articolo in cui si parla di deposito e

  • Francesca

    Buongiorno, ho un appartamento che vorrei affittare , posso utilizzare il contratto per studenti anche per inquilini lavoratori?
    Mi sembra di aver letto tempo fa che si possono fare affitti a persone diverse utilizzando il contratto simile a quello per studenti, dando a disposizione la camera da letto privata e l'uso comune della cucina e del bagno. Grazie

  • Isabella

    Salve Francesca, per i lavoratori non è utilizzabile il contratto a studenti, dovrà optare per il transitorio. Lo potrà utilizzare anche per affittare una porzione del suo immobile, certamente. Saluti!

  • maria teresa berloni

    avrei bisogno gentilmente di un chiarimento .Dovrei stipulare un contratto transitorio per un periopdo di un anno, per non avere spiacevoli conseguenze con le utenze, vorrei farle intestare all'inquilino. E' possibile o devono essere intestate al propritario? grazie mille teresa

  • Isabella

    Salve Maria Teresa, non solo è consentito anche per questo tipo di contratti far intestare le utenze all'inquilino, ma è consigliabile farlo, per le valutazioni che lei stessa ha fatto. Saluti!

  • Alessandra

    Buongiorno, ho un appartamento in un'altra città. Una conoscente mi ha chiesto di affittarlo per una settimana per motivi di lavoro. E' vero che i contratti transitori devono avere durata minima di un mese? Se sì, come devo comportarmi considerato che lei necessita di una ricevuta da presentare al datore di lavoro?

  • Gentile Alessandra in effetti i contratti transitori hanno una durata minima di un mese, lei potrebbe gestire una settimana come contratto turistico.

  • Mary

    Salve, io ho un'appartamento (dove risiedo) in una nota località balneare; sto valutando l'idea di affittarla nei mesi estivi, ma vorrei capire a cosa vado incontro. Io mi trasferirei per tre mesi dai miei e per questo dovrei fare il cambio di residenza? E per quanto riguardano le tasse, se io pagassi 3 mesi di imu e 9 mesi di tasi?

  • Gentile Mary non è necessario cambiare residenza ma cime lei giustamente dice sarà necessario per quei tre mesi non usufruire delle agevolazioni prima casa ma pagare come seconda casa per questi tre mesi.

  • Maurizio

    Salve, gentilissima Isabella...
    Volevo sapere se, in un appartamento (che risulta essere "prima casa" con agevolazioni sul mutuo e IMU), con più persone in affitto e con contratti regolari ma separati, il fatto che non vengano specificate le porzioni di ognuno sia una semplice mancanza o renderebbe invalidi i contratti incorrendo in eventuali sanzioni...? Io sono uno degli inquilini.
    Grazie tanto, Buona Giornata...!

  • Gentile Maurizio, diciamo che in mancanza di una specifica e se ci fosse il riferimento all'intero immobile lei come inquilino potrebbe sentirsi libero di usare tutti gli spazi; le questioni di irregolarità fiscali riguardano strettamente la posizione del proprietario riguardo al fisco.

  • DOMENICO

    Buongiorno. vorrei fittare un appartamento per anni 2 ad una famiglia del mio paese,in quanto fra due anni si sposa mia figlia è mi serve; esiste un contratto legale per questa durata??
    se si su quale sito posso scaricarlo.

    GRAZIE

  • Gentile Domenico, il contratto giusto potrebbe essere quello transitorio, ma ha una durata massima di 18 mesi.

  • Libero

    Buongiorno.
    A maggio del 2013 ho stipulato con un costruttore un contratto di locazione transitoria di durata 1 anno per un appartamento di sua proprietà, dove ho trasferito anche la residenza, in attesa dell'ultimazione dei lavori della casa che ho acquistato sempre dallo stesso costruttore. Volevo sapere se ho diritto alla detrazione (Detrazione per gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale) nel 730/2014 per questa tipologia di contratto transitorio oppure non è prevista alcuna detrazione per questa forma di contratto.
    Grazie per disponibilità
    Buona Giornata
    Libero

  • Caro Libero se utilizzata come abitazione principale si ha diritto alla detrazione che è prevista, infatti, per tutti i contratti stipulati ai sensi della legge 431/98, senza alcuna distinzione (articolo 16, comma 01, del Tuir).

  • Luigi

    Buonasera,
    sono in procinto di locare un appartamento arredato ad una Società (SRL) che gestisce una squadra di basket, per la durata di un campionato (dieci mesi), dato che l'appartamento sarà poi messo a disposizione di un loro giocatore. Trattandosi di una Srl, dovendo già rinunciare alla cedolare secca, è invece possibile stipulare un contratto transitorio a canone concordato per poter così fruire della maggiore detrazione dall'imposta Irpef sul reddito percepito? Grazie

  • Gentile Luigi, la maggior detrazione sarebbe dovuta per un 3 +2 , non per il transitorio.

  • Marcello

    Buongiorno Isabella, se possibile desidererei avere dei consigli . Ho un appartamento mansardato a Lissone (MB) e vorrei affittarlo, ho anche una potenziale inquilina che è molto interessata , il mio problema è che non so proprio cosa devo fare, non sò quali sono i passi da effettuare perchè in materia di affitto non saprei come muovermi (sono ignorante in materia). Inoltre sono residente in un altra regione (Sardegna) e vorrei cercare di fare un viaggio solo per contrattare il tutto. In attesa di una sua gentile risposta la ringrazio anticipatamente.

  • Gentile Marcello, credo che a questo punto potrebbe affidarsi ad un'agenzia professionista che possa offrirle un servizio di consulenza e di stipula del contratto. questi i dati della nostra agenzia a Lissone: Indirizzo Via G.Matteotti, 36, 20035 Lissone (MB)
    Tel. 039 2143037
    Fax 039 2180993
    Email lissone@soloaffitti.it

Carica Altri Commenti

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Principali novità negli affitti a canone concordato – Nuova Convenzione 2016Principali novità negli affitti a canone concordato – Nuova Convenzione 2016
Finalmente una nuova Convenzione Nazionale Come anticipato in un recente articolo del Blog, il 25 ottobre 2016 è stata stipulata presso il...
Risoluzione anticipata del contratto: step by step.Risoluzione anticipata del contratto: step by step.
Come chiudere un contratto d’affitto senza alcun rimpianto. Il primo, fondamentale, step è quello di prendere coscienza della volont&...
Anno nuovo, casa nuova? Vado via subito o rimango? L’odissea della disdetta.Anno nuovo, casa nuova? Vado via subito o rimango? L’odissea della disdetta.
Ci siamo divertiti un po’ a fare qualche bilancio di fine anno anche sul nostro blog, per capire quali sono gli argomenti più ricercati e...
Contratto transitorio: veloce e ricercato. Una breve guida per conoscerlo meglio.Contratto transitorio: veloce e ricercato. Una breve guida per conoscerlo meglio.
Il contratto d’affitto transitorio, meglio noto come contratto breve, è oggetto di molte richieste di approfondimento che riceviamo...
Disdetta contratto d’affitto: come disdire un contratto prima della scadenza.Disdetta contratto d’affitto: come disdire un contratto prima della scadenza.
Sei in affitto ma ora ti hanno trasferito in un’altra città e deve quindi cambiare casa? Oppure avete sperimentato la convivenza e ora...