Cerca

Il contratto di "un anno più uno" è illegittimo

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Settembre 03, 2012
Visite: 9755

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il contratto ad uso abitativo ha una durata minima di 4 anni; esistono anche formule più brevi.

 

Salve, da qualche mese io e la mia compagna abbiamo deciso di fare il grande passo (dopo 5 anni da fidanzati) e di andare a vivere insieme. Abbiamo provato a valutare prima l'acquisto, ma visti i tempi abbiamo subito optato per l'affitto. Abbiamo iniziato a leggere tutti i giornali d'annunci che capitavano nella buchetta della posta o al bar; collezionato le offerte delle agenzie e visitato tutti i siti d'annunci; scaricato le applicazioni, contattato amici, parenti e conoscenti. Proprio da questi ultimi è arrivata la segnalazione di un appartamento che corrispondeva esattamente alle nostre esigenze: nuovo, carino e ad un canone giusto. Così dopo aver tanto girato avevamo finalmente trovato il nostro nido d'amore! Il proprietario si è occupato di tutto e noi abbiamo semplicemente firmato un contratto della durata di un anno più uno. Navigando qualche giorno fa su vai forum mi sono imbattuto in una discussione in cui si affermava, perentoriamente, che il contratto di un anno più uno è illegittimo! Vero? E se sì, cosa rischiamo noi? Dobbiamo trovarci un altro nido?
Claudio Ferretti

Caro Claudio,
sono molto felice di poterti tranquillizzare, in qualche modo! Il vostro nido tutto sommato è al sicuro, anche se l'affermazione che ti ha sconvolto sull'illegittimità di un contratto della durata di un anno più uno è vera al 100%. Infatti, la legge 431/1998 stabilisce che i contratti di locazione abitativa abbiano una durata minima di 4 anni, più 4 di rinnovo automatico. L'esistenza di questo articolo certifica l'illegittimità di un contratto che preveda una durata inferiore alla minima, di conseguenza se nel corso della locazione una delle due parti impugnasse il contratto, il giudice lo ricondurrebbe automaticamente ad un "normale" contratto di 4 anni + 4. Spesso i proprietari usano questa formula per conoscere meglio l'inquilino e non incorrere in qualche spiacevole situazione di morosità. Ci sono però altre formule contrattuali più breve: il contratto transitorio, ad esempio, che ha una durata da 1 a 18 mesi; o il contratto a canone concordato di 3 anni + 2. Più tempo, quindi, per vivere serenamente la vostra storia d'amore, che vi auguro sia molto duratura!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
5 pattuizioni nulle: il contratto è irregolare se...
Contratto transitorio: veloce e ricercato. Una breve guida per conoscerlo meglio.

Per qualsiasi quesito sull'affitto, scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
L'esperto di Solo Affitti risponde ai tuoi quesiti su contratti di locazione, adempimenti fiscali e aspetti giuridici.

Presentazione Autore
Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Locazione di immobile di interesse storico: come fare?Locazione di immobile di interesse storico: come fare?
Se è ben noto ai più che la vendita di un immobile “vincolato” (riconosciuto di interesse storico-artistico dalla...
Aumento del canone d’affitto: basta una scrittura o ci vuole un nuovo contratto?Aumento del canone d’affitto: basta una scrittura o ci vuole un nuovo contratto?
Ci siamo occupati spesso del caso in cui il proprietario, considerando i tempi non felici di questa infinita crisi e la difficoltà di trovare...
5 pattuizioni nulle: il contratto è irregolare se...5 pattuizioni nulle: il contratto è irregolare se...
Nell'ambito degli affitti ad uso abitativo, in seguito alla riforma introdotta dalla legge 431/98, ci sono pattuizioni contrattuali alle quali è...
Dizionario dell’inquilino: un Bignami per chi va in affittoDizionario dell’inquilino: un Bignami per chi va in affitto
Per un inquilino, alla prima esperienza con il mondo dell'affitto, la principale difficoltà potrebbe essere rappresentata da alcuni termini...
Durata del contratto di affitto. Ma quando arriva di solito la disdetta?Durata del contratto di affitto. Ma quando arriva di solito la disdetta?
Quando si affitta un immobile la tipologia contrattuale (contratto libero, concordato, ...) è, tanto per il proprietario quanto per l'inquilino, un...