Cerca

Il proprietario deve consegnare all'inquilino tutte le copie delle chiavi?

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Febbraio 14, 2013
Visite: 28622

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Un quesito che molti proprietari si pongono quando concedono in locazione il proprio immobile: e se poi ho bisogno di entrare nell'appartamento (gli scenari immaginati vanno dall'incendio, all'allagamento, passando per ogni altra possibile - ed impossibile - catastrofe naturale) come faccio?

 

Ho dato in affitto un appartamento a dei nuovi inquilini, che mi richiedono tutte le copie delle chiavi dell'appartamento. Attualmente gli inquilini hanno due copie delle chiavi e sanno che ne possiedo una terza copia. Come proprietaria, è un mio diritto mantenerne una copia?
Esiste qualche disposizione del Codice civile che sostiene che il proprietario può tenere una copia delle chiavi o che esse devono essere date tutte agli inquilini? Inoltre, gli inquilini avrebbero diritto di sostituire la serratura senza avvisarmi?

Sabrina

Cara Sabrina,
capisco le sue perplessità e soprattutto la riserva a consegnare tutte le copie, ma posso confermare che, salvo diverso e specifico accordo con l'inquilino, il proprietario non può mantenere una copia delle chiavi dell'immobile dato che, con la locazione, si trasferisce del tutto la disponibilità dei locali.
Tanto che il proprietario che nel corso del contratto si introduca nell'abitazione affittata commette il reato di violazione di domicilio, di cui all'articolo 614 del Codice penale. È pertanto diritto dell'inquilino sostituire la serratura della porta d'ingresso; in tal caso, però, l'inquilino deve darne puntuale avviso al proprietario.
Concludendo quindi, Sabrina può trattenere il mazzo di chiavi per le sole emergenze, ma solo in base ad uno specifico accordo con i suoi inquilini.

 POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
10 consigli per essere un proprietario di casa in affitto moderno e al passo con i tempi
Verbale di consegna dell’immobile: 5 buoni consigli per la corretta compilazione.

Per qualsiasi quesito sull'affitto, scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Presentazione Autore
Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Alberto

    Buonasera, può ritenersi nullo un contratto di locazione che non riporta l'intero importo pattuito col locatore? Ad esempio io pago 550 ma nel contratto ne figurano 350. Ed inoltre l'immobile è stato diviso in 2 abitazioni ma mai diviso catastalmente. Purtroppo quest'ultima cosa l'ho scoperta dopo aver firmato il contratto e al momento delle volture delle varie utenze. Infatti è presente un unico contatore Enel e Amap che serve 2 abitazioni. In più il condominio unico di una casa intera.

  • Gentile Alberto, il contratto non è nullo, ma ovviamente lei può riconoscere, e il proprietario pretendere, solo il canone riportato nel contratto registrato; mentre per la doppia unità abitativa deve verificare i dati catastali, quindi le risulterebbe concesso l'intero l'immobile? In questo caso dovrebbe essere nell'interesse del proprietario procedere alla distinzione delle due unità immobiliari.

  • Alberto

    Nel contratto di affitto non mi è concesso l'intero immobile ma si fa riferimento solo ad alcuni vani. Ma questa situazione mi ha creato non pochi problemi. Innanzitutto l'allaccio del metano presente solo nella abitazione accanto. Poi Enel, Acqua e condominio tutte a mie spese nonostante io non abiti l'intero immobile ma in quello accanto abita la figlia della proprietaria!
    Più volte nel corso degli anni ho chiesto alla mia proprietaria di regolarizzare sia la situazione catastale sia la regolarizzazione del contratto di locazione ma inutilmente.
    Ad un certo punto quando ho smesso di saldare l'importo non previsto dal contratto per 2 mesi la mia proprietaria si è autodenunciata all'agenzia delle entrate e subito dopo mi ha intimato uno sfratto per morosità per questi 2 mesi!

  • se lei paga quanto riportato nel contratto non può essere considerato moroso.

  • se dimostra di aver pagato per spazi non utilizzati può chiedere sicuramente il risarcimento.

    0 URL breve:
  • Alberto

    Intanto grazie per le risposte tempestive.
    E sulla divisione della casa potrei chiedere un risarcimento per luce, acqua, condominio e immondizia pagata per l'intera quadratura dell'immobile?

    0 URL breve:
  • manola pizzon

    sono in affitto da 8 mesi in un appartamento che comprende anche la cantina, però la padrona con delle scuse non mi vuole ridare le chiavi di questa cantina cosa devo fare saluti Manola

  • Buongiorno Manola, se il suo contratto prevede anche l'uso della cantina ha diritto alle chiavi o a chiedere una riduzione del canone considerando il minore valore dell'immobile che le è stato concesso.

  • Marta rosso

    Il locatore deve consegnare tutte le copie delle chiavi ma la scheda madre per farle?

  • Gentile Marta il proprietario deve consegnare copia delle chiavi, non la scheda per copia.

  • Angy

    Buona sera, abbiamo preso una casa in affitto a nome di mio marito perché io non ho un contratto di lavoro stabile, ma ci vivremo in due e la proprietaria lo sa. All'atto della firma del contratto gli consegna solo un mazzo di chiavi e di queste (la porta blindata ha due serrature) c'è solo la chiave superiore. Mio marito ha fatto presente di volere due mazzi e soprattutto anche la chiave di sotto, ma lei dice di non averla mai avuta (ha comprato la casa e non le hanno dato tutte le chiavi). Ora io non mi sento sicura di andare a vivere in un posto dove non so chi abbia le chiavi della porta che dovrebbe proteggermi. Temo, per come si è comportata la signora con noi, di dover cambiare la serratura a ns spese. C'è qualcosa che possiamo fare e la obblighi a cambiarci la serratura? Grazie, aggiungo che tutti i lavori che aveva assicurato di fare prima del nostro ingresso (ed ha avuto 4 mesi) non sono stati fatti e mio marito si è offerto (gratis) di farli lui (assurdo!).

  • Buongiorno Angy è un vostro diritto avere tutte le copie delle chiavi, certo se la proprietaria dice di non averle è difficile contestarlo; in ogni caso almeno il mazzo di chiave fornito deve poter funzionare correttamente, quindi se manca qualcosa potete pretendere la sostituzione della serratura.

  • Angy

    Grazie, è stata molto gentile, vedremo che succederà.

  • Cinzia

    Buonasera, ho un grosso problema, ho stipulato un regolare contratto il 2 di novembre (con decorrenza il 15, cioè domani) il giorno della stipula mi sono state anche consegnate le chiavi dell'appartamento, del portone e della cassetta delle lettere inoltre mi sono stati dati i codici per i contatori delle utenze etc.. ma il padrone di casa, dopo alcuni giorni ha tolto la serratura e bloccato la porta di entrata dall'interno e attualmente ha messo una nuova serratura, così mi sono ritrovata senza poter accedere all'appartamento, trattenendo persino la mia roba che avevo cominciato a portare durante le varie fasi del trasloco. Mi sono rivolta allla questura e ai carabinieri, i quali mi dicono che sono in diritto di farmi aprire la porta dai vigili del fuoco e/o di cambiare la serratura ma non prima della data della decorrenza del contratto, ma la mia paura è che potrei passare dalla parte del torto e non so come comportarmi. Potrebbe aiutarmi, so che si tratta di domani ma non so proprio cosa fare. Grazie

  • Buongiorno Cinzia, la cosa è sicuramente molto strana, dal momento che le sono state consegnate le chiavi e quindi la possibilità di entrare nell'immobile. Di fatto lei potrebbe andare a registrare il contratto e pretendere l'esecuzione del contratto; oppure potrebbe chiederne la risoluzione e quindi il rimborso del danno subito.

  • Lidia

    Salve, ho preso un appartamento in affitto e il contratto è intestato a me e al mio compagno. Abbiamo ricevuto un solo mazzo di chiavi perché il proprietario dice di aver smarrito il secondo. Ho fatto una copia delle chiavi visto che siamo in due ma i duplicati mi sono costati un po'. Posso chiedere al locatore il rimborso del costo sostenuto? Grazie

  • Gentile Lidia, come cointestatari del contratto sarebbe stato corretto consegnarvi due mazzi di chiavi, quindi avendo provveduto alla copia può chiedere il rimborso; d'altronde quando andrete via riconsegnerete entrambi i mazzi.

  • Giuliana

    Ho due quesiiti da porre piuttosto urgenti: ho deciso di dare in affitto il mio appartamento riservandomi l'uso di una stanza e ovviamente delle parti comuni (d'accordo con il conduttore), l'appartamento era ed è arredato parzialmente il conduttore mi ha chiesto le chiavi prima per poter rimuovere la carta da parati e tinteggiare le pareti, purtroppo invece di seguire personalmente i lavori ha consegnato le chiavi agli imbianchini che hanno fatto dei danni senza considerare che abbiamo dovuto cambiare la serratura per ovvi motivi, senza aver ancora stipulato il contratto di locazione, il conduttore ha preso tutte le copie delle chiavi meno una (per la riserva della stanza). I quesiti sono questi, mi è dovuto un risarcimento per i danni? è vero che avendo riservato per me l'uso di una camera nel mio appartamento ho diritto alla copia delle chiavi ?

  • Gentile Giuliana l'inquilino è tenuto a ripristinare il buono stato dell'immobile e a sostenere le spese per il cambio della serratura essendo il tutto causato da un suo cattivo comportamento; di fatto se lei ha accesso all'immobile ha diritto ad avere la copia delle chiavi, ma allora parliamo di una convivenza, in cui dovrete anche regolare bene l'utilizzo degli spazi comuni e la suddivisione delle spese.

  • Cristina

    Buon giorno, sono in affitto da 2 anni e mezzo è una casa semi arredata di mio c'è i letti e un armadio in camerino, materasso e rete matrimoniale e una scrivania e la libreria o parete attrezzata della sala. nei muri c'è la carta da parati da anni, in piu in camera nelle pareti che danno all' esterno c'era il polistirolo il tutto era pieno di condenza/muffa tant'è che in casa appena entravi si sentiva l'odore, abbiamo chiesto al proprietario se potevamo togliere il tutto e ci ha dato il permesso dicendomi che tanto era a spese nostre, abbiamo fatto i lavori perché erano pericolosi per allergie varie, ma ora mi chiedo: siccome ci sono alcuni mobili in casa, tipo la credenza di cucina o il cassettone di camera, che vanno risistemati perché fatti male, io potrei , visto che devo anche sistemarli dipingerli? se si come è dove potrei vedere se è una cosa che posso fare? bel foglio che mi ha dato il proprietario c'è scritto che la manutenzione interna tocca a noi quindi potrei farlo? vi allego il link che mi ha inviato grazie per la disponibilità

Carica Altri Commenti

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?
Comprare casa per i giovani: da passaggio imprescindibile a scelta di vita troppo impegnativa.     L’acquisto di un’...
Affitto, tutte le previsioni per il 2017Affitto, tutte le previsioni per il 2017
Previste più transazioni di mercato nelle grandi città. Canoni abitativi stabili quasi ovunque, solo a Milano segnali di crescita. &...
Affitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosiAffitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosi
Grazie ai ribassi dei canoni di locazione degli ultimi anni, molti inquilini possono permettersi una stanza in più per la propria casa in...
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...
Donald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affittiDonald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affitti
Breve storia dei brillanti (ma controversi) esordi nel real estate del nuovo presidente degli Stati Uniti   Fresco di laurea, diventò a...