Cerca

Sfratti: quali tasse sui canoni non ricevuti?

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Aprile 25, 2013
Visite: 25764

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

In prossimità della dichiarazione dei redditi un proprietario ci chiede come deve comportarsi rispetto ai canoni mensili che non ha percepito. Infatti questo proprietario ha in corso una causa di sfratto per morosità per liberare il suo immobile dall'inquilino che non paga regolarmente da mesi. In sostanza, deve pagare le tasse anche su quanto non ha guadagnato?

 

Gentile esperto,
oggi portando la documentazione dal mio commercialista ho scoperto, con grande disappunto, che dovrò pagare le tasse anche sui canoni di locazione che in realtà non ricevo ormai da mesi. Già da settembre del 2012, infatti, il mio avvocato ha avviato una causa di sfratto per morosità nei confronti dell'inquilino del mio appartamento, affittato con un regolare contratto di quattro anni + quattro. Nei prossimi giorni, finalmente, dovrebbe esserci un ultimo atto in tribunale per riuscire a liberarlo! Non è già questo mancato guadagno motivo sufficiente per non pagare altre tasse? Mi scuso per il tono un po' alterato, ma credo che siano questi inquilini e queste complicazioni burocratiche che non agevolano un sano ed utile mercato delle locazioni!
Stefano

 

Caro Stefano,
possiamo essere sicuramente solidali con la sua irritazione e comprenderne bene le motivazioni. Purtroppo da un punto di vista strettamente tecnico dobbiamo confermare quanto anticipato dal suo commercialista. Ovvero, come indicato nello specifico dall'Art. 23, comma 1 del Tuir (modificato dalla Legge 431/98): i canoni di locazione per immobili ad uso abitativo, maturati e non percepiti, non concorrono alla formazione del reddito imponibile ai fini IRPEF solo dal momento della conclusione del procedimento giurisdizionale di convalida di sfratto per morosità. Quindi se la sua causa di sfratto non è ancora giunta a questa fase, dovrà al momento versare le relative imposte sul reddito (anche se non lo ha ricevuto regolarmente). In ogni caso, per le imposte versate sui canoni non percepiti, qualora la mancata percezione sia accertata dal giudice nell'ambito del procedimento civile di convalida di sfratto per morosità, le verrà riconosciuto un credito d'imposta di pari ammontare. La circolare dell'Agenzia delle Entrate n°26 del 01/06/2011 ha chiarito che il credito di imposta vale anche per chi si avvale della cedolare secca.

 POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
Affitti, niente tasse dopo la risoluzione di diritto del contratto.
Esproprio contro sfratto! La guerra lenta.

Per qualsiasi quesito sull'affitto, scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
L'esperto di Solo Affitti risponde ai tuoi quesiti su contratti di locazione, adempimenti fiscali e aspetti giuridici.

Presentazione Autore
Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Bruno

    Salve anch'io ho il problema della morosità' vorrei solo sapere per l'irpef non pagato dell'affitto dal 1/2/2015 contratto scaduto
    Settembre 2015 sfratto giudiziario 1/2/2016 inquilino fuori. Cosa devo dichiarare. Grazie. Bruno

  • Gentile Bruno, dal momento in cui ha un titolo esecutivo deve far chiudere il contratto e quindi considerare ai fini irpef la data considerata dall'agenzia delle entrate per la chiusura del contratto.

  • antonio

    gentile esperto, sono un mi chiamo, Antonio eta' 54 sono un esodato dal magg. 2011 non ho pagato piu' il canone di affitto, oggi ott. 2014 ho ricevuto l'avviso di morosita' cosa posso fare in questo caso c'e una legge che mi cautela grazie.

  • Gentile Antonio, diciamo che il giudice le darà molto probabilmente un termine di grazia entro cui comunque saldare la sua morosità, ma forse le conviene contattare l'ufficio comunale di competenza per avere la loro assistenza, essendo stato stanziato un fondo a favore degli inquilini morosi incolpevoli, come nel suo caso.

  • lella laria

    il nostro inquilino a milanosud- da marzo 2014 ultimo affitto regolarmente pagato poi 2 piccoli acconti di 250 e 300 euro poi piu' niente con cedolare secca ed e' il mio unico reddito registrato regolarmente come casalinga- con 1 pensione di mio marito - che non prende gli assegni familiari per me- e sono tra gli esodati grazie alla fornero - ci troviamo con pratica di sfratt x morosita'- senza percepire affitto da mesi- e con la prima convocazione in tribunale con l'avvocato a milano il 25 febbraio 2015 con la sicurezza che questi non pagheranno piu' l'affitto- domanda a parte il discorso tasse - chi tutela i piccoli proprietari monoreddito?se non percepisco l'affitto come faccio a pagare le tasse

  • Gentile Signora Lella mi dispiace molto e capisco bene il suo disappunto. Purtroppo quello degli sfratti sta diventando un grosso problema soprattutto in grandi città come Milano dove i tempi sono dilatati. So che non potrà consolarla, ma almeno alla fine del procedimento potrà recuperare le tasse versate sui canoni non percepiti.

  • vittoria desarno

    3 anni e mezzo fa' dopo tre anni di morosità inquilino dono riuscita a prendere possesso casa con intervento ufficiale giudiziario. Il problema è che la casa era ammobiliata ma dell' inquilino neppure l'ombra. Ho in custodia i suoi mobili da tre anni e mezzo. Mi chiedo. Posso. buttarli? Trovo assurdo dover pagare in affitto x custodire mobili di chi mi deve almeno 10000euro. Cosa dice la legge a riguardo? Esiste una prescrizione?

  • Gentile Vittoria, le suggerisco il nostro articolo in merito http://www.blogaffitto.it/categorie/esperto/cosa-fare-dei-mobili-lasciati-dallinquilino.html dove troverà che può procedere al pignoramento di tali mobili.

  • carlo

    buona sera ,al 1 maggio ho ricevuto le chiavi ( preavviso 30 ottobre) e ho riavuto l'immobile commerciale che avevo affittato. posso chiudere la posizione con l'Agenzia delle Entrate,anche se non ho ancora ricevuto 5 dei 6 mesi di preavviso e pensiamo di rivolgerci ad un legale
    anticipatamente ringrazio carlo

  • Gentile Carlo, diciamo che chiudendo il contratto sarebbe poi in una posizione difficile a dover chiedere mensilità sulle quali lei non pagherà più tasse. Valuti insieme al legale cosa è più conveniente.

  • carlo

    gentile Isabella, in risposta vorrei chiarire che il preavviso è terminato il 30 aprile per cui noi le tasse le paghiamo fino a quel termine .Le mensilita non pagate iniziano da dicembre 2013 fino ad aprile 2014 .Ora posso chiudere il contratto e chiedere le mensilita arretrate ? un grande saluto Carlo

  • Certo Carlo, se l'inquilino ha lasciato l'immobile registri pure la chiusura.

  • maurizio

    Salve
    in agosto è morta mia zia che aveva l'usofrutto su un appartamento di cui io sono proprietario della nuda proprieta.
    L'appartamento era stato affittato ad una coppia da un avvocato
    che era il tutore di mia zia in quanto lei non era in grado di intendere e volere.
    Dopo la morte di mia zia ho chiesto all'avvocato di cambiare il
    contratto, ma dopo sei mesi non ho ancora il nuovo contratto a mio nome, e inoltre ho chiesto all'avvocato i soldi della cauzione e un mese di affitto che l'avvocato aveva ricevuto dopo la morte di mia zia, lui mi ha risposto che deve aspettare il revisore dei conti e la cosa andrà per le lunghe,
    fra l'altro dopo l'ultimo pagamento che l'inquilino ha fatto all'avvocato egli ha perso il lavoro, per questo devo ancora ricevere un euro, ma questa è un altra storia, a me premeva venire in possesso del contratto e della caparra più il mese ricevuto dall'avvocato nel periodo successivo alla morte di mia zia, come potrei risolvere la questione? è reale che devo aspettare il revisore dei conti?
    io la ringrazio anticipatamente se riuscirà a rispondere
    a questo mio problema saluti Maurizio

  • Gentile Maurizio, se lei è l'unico erede allora dovrebbe essere sicuramente già prorpeitario ed avanzare i suoi diritti ( e quindi la mensilità e il deposito); forse la richiesta di aspettare il revisore dei conti è solo per sbrigare davevro le pratiche burocratiche.

  • Svetlana

    Salve avvocatessa, credo che Lei mi potrebbe aiutare un po’ a capire la situazione in cui mi trovo assieme con la mia famiglia…..Mi chiamo Svetlana, abito a Milano…. Nell’anno 2012 per non avere troppe spese di affitto abbiamo presso in affitto un appartamento in condivisione con un altra coppia ( loro sono : sorella del mio marito e suo marito), poi successo così che questa coppia (con quale abbiamo condivisa la casa) si è sciolta ,questo uomo abita adesso con noi qui con la sua nuova compagna, ma pochi giorni fa successo così che lui ha litigato di nuovo con sua ex moglie(diciamo così) perche lei un giorno è stata qui in casa … e per questo adesso sta lasciando appartamento senza avvisarci 6 mesi prima il proprietario(come scritto nel contratto ) questa decisione lui ha preso in due giorni e non ha avvisato nemmeno noi…. io ho il bambino piccolo e non posso così subito trovare una casa o mettermi fuori con delle valiggie, ma il nostro coinquilino il mese di marzo non ha intenzione di pagare, il proprietario ha detto che fa la denuncia a sfratto, cosa possiamo fare noi in questa situazione? cosa è la denuncia a sfratto? e poi adesso loro minacciano noi mettendo in mezzo la mia figlia, che possono fare male a lei, se noi non diamo l’accordo per la chiusura immediata del contratto e dicono che dobbiamo abbandonare l’immobile adesso – fino al giorno 30 di marzo 2014… Grazie per eventuale risposta…

  • Cara Svetlana, il proprietario non può mandarvi via o pretendere che lo facciate voi se queste non sono le vostre volontà. Sicuramente se non pagate l'intero canone come pattutio può avviare una causa di sfratto che vorrà dire presentarsi davanti ad un giudice a cui spiegare la situazione e che poi dovrà emettere una data entro cui liberare l'immobile. Tenga conto che i tempi in questo caso sono di almeno 6/9 mesi.

  • Svetlana

    6/9 mesi dal momento che fa la denuncia o dal momento che ci presentiamo davanti lo giudice? perche adesso sono partiti sei mesi dal momento del preavviso, quello che riguarda la denuncia , penso che il proprietario la già fatta....Grazie mille...

  • di solito 6/9 mesi dall'avvio della causa, che comporta la convocazione dal giudice.

  • Anna

    Buongiorno,
    il mio inquilino ha lasciato l'appartamento e non ha pagato gli ultimi 9 mesi di affitto. Devo dichiararli come redditi percepiti e pagarci le tasse? A dimostrazione di quanto non percepito ci sono i numerosi solleciti e le raccomandate (non ritirate peraltro).

  • Gentile Anna, deve dichiarali finchè non ci sarà il procedimento giurisdizionale di convalida dello sfratto.

Carica Altri Commenti

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...
Lo sfratto in 10 mosse.Lo sfratto in 10 mosse.
  Manuale facile per sfrattare un inquilino moroso. Ne siamo consapevoli, l’argomento sfratto non è mai tanto piacevole da...
Sfratto, un pericolo da scongiurare. I consigli da seguire.Sfratto, un pericolo da scongiurare. I consigli da seguire.
Come evitare una causa di sfratto! Lo sfratto, quello per morosità in particolare, rappresenta il peggior incubo per chi decide di concedere...
Opzione cedolare per contratto uso foresteria: facciamo chiarezzaOpzione cedolare per contratto uso foresteria: facciamo chiarezza
Un supporto nel caos interpretativo Ultimamente molto è stato scritto sulla possibilità per il locatore persona fisica di optare per il...
Proroga del contratto in cedolare secca, allarme rosso!Proroga del contratto in cedolare secca, allarme rosso!
Le insidie nascoste nella proroga di un contratto in cedolare secca Il regime fiscale della cedolare secca ha festeggiato da poco il quinto anno di...