Cerca

Spese di registrazione del contratto: a chi spettano?

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Novembre 28, 2013
Visite: 40542

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Con l'introduzione della cedolare secca, molti hanno aggirato questo "dilemma", non essendo in questo caso dovute l'imposta di registro e i bolli. Ma per tutti i contratti per i quali non è possibile applicare la cedolare secca e per tutti quelli per i quali i proprietari, comunque, preferiscono mantenere il regime Irpef, queste spese a chi competono? Anche gli affitti si affidano alla saggezza di Salomone!

Ho appena preso in locazione un appartamento per me e la mia famiglia, firmando un contratto di 4 anni più 4, che verrà regolarmente registrato. Le spese di registrazione di questo contratto ammontano a 234 euro che il proprietario pretende siano sostenute interamente da me. Il contratto non fa menzione di come debbano essere ripartite queste spese, ma a me risulta, da precedenti esperienze, che vadano divise a metà fra proprietario e inquilino. È corretto? Devo pagare tutto io, come vuole il proprietario, o posso pretendere di pagarne solo la metà?

Fabiola, Milano

Cara Fabiola,
l'articolo 8 della legge 392/1978, tuttora in vigore, recita: "le spese di registrazione del contratto sono a carico del conduttore e del locatore in parti uguali". Tale disposizione si applica anche ai contratti di locazione di 4 anni + 4, salvo pattuizione contraria scritta in contratto. Dato che il contratto in questione non fa riferimento alla modalità di ripartizione delle spese di registrazione, è chiaro che si debba applicare in questo caso la norma di legge appena richiamata. Pertanto, è giusto Fabiola che lei versi al proprietario solo la metà della somma necessaria alla registrazione del contratto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Legge di Stabilità, la registrazione del contratto di affitto spetta al proprietario.
Registrazione del contratto di affitto, ravvedimento operoso e proroga della locazione: gli ultimi chiarimenti delle Entrate.

 

Presentazione Autore
Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
Carica Altri Commenti

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Registrazione on line dei contratti di affitto: cosa cambia.Registrazione on line dei contratti di affitto: cosa cambia.
Nuove regole per la registrazione on line dei contratti di affitto. Oltre a sfoderare i calendari dell’avvento, questo primo dicembre ci porta...
Buonentrata e buonuscita: il commercio dei negozi.Buonentrata e buonuscita: il commercio dei negozi.
La prima scelta per chi decide di aprire un'attività è quella di selezionare la location giusta e adatta. Il sogno di aprire nella "via...
Professione inquilino: le 7 doti fondamentali per chi va a vivere in affittoProfessione inquilino: le 7 doti fondamentali per chi va a vivere in affitto
Il giusto mix di flessibilità e determinazione, pazienza e attenzione, organizzazione e atteggiamento positivo. Ecco cosa ti serve per vivere...
Registrazione del contratto di affitto, ravvedimento operoso e proroga della locazione: gli ultimi chiarimenti delle Entrate.Registrazione del contratto di affitto, ravvedimento operoso e proroga della locazione: gli ultimi chiarimenti delle Entrate.
Registrazione del contratto di affitto a carico del locatore, ma vale ancora la solidarietà tra le parti. Esiste ancora la solidarietà...
E' primavera. Come seminare e coltivare un buon inquilinoE' primavera. Come seminare e coltivare un buon inquilino
Eh già, da un certo punto di vista affittare casa è come fare giardinaggio. Se scegli i semi giusti, li pianti e li annaffi con cura...