Cerca

Un contratto senza scadenza è per sempre? Quale durata per un contratto senza date?

by Isabella Tulipano
in Esperto
on Febbraio 06, 2014
Visite: 5295

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Un caso davvero particolare quello che ci ha presentato un nostro lettore, titolare di un contratto d'affitto che, stranamente e quasi incredibilmente, non riporta i termini di durata dello stesso. Quindi come comportarsi? Senza un'indicazione precisa tale contratto è da ritenersi "eterno", oppure al contrario è un contratto a breve termine? A chiarirci le idee c'è come sempre la certezza del Codice Civile.

Nel caso in cui viene stipulato un contratto di locazione di un appartamento ad uso abitativo, nel quale è indicata solo la data di inizio del contratto, senza specificare una data precisa di scadenza, né un periodo di tempo determinato di validità, il contratto deve intendersi valido a tempo indeterminato o invece per legge si intende automaticamente un lasso di tempo limitato?
Ringrazio anticipatamente per la risposta.
Massimo

Gentile Massimo, se non indicato in contratto, per quanto possa apparire strano ed è sicuramente raro, vale quanto indicato dal Codice Civile nell'articolo 1574 che specifica quale durata considerare a seconda della presenza o meno di arredamento e al tipo di bene concesso in affitto.
In particolare possiamo dire che la durata è da intendersi di un anno se l'immobile non è arredato, proporzionata ai canoni versati in anticipo se invece l'immobile fosse arredato. Questo potrebbe essere il caso degli immobili concessi in affitto per uso tristico per i quali di solito viene richiesto il pagamento anticipato, di uno o due mesi ad esempio, che a questo punto corrisponderebbero anche alla durata del contratto. La stranezza risiede in cosa è stato indicato in sede di registrazione del contratto, dato che il modulo di registrazione contempla l'indicazione della durata del contratto.

Art. 1574 Locazione senza determinazione di tempo
Quando le parti non hanno determinato la durata della locazione (1616), questa s'intende convenuta:
1) se si tratta di case senza arredamento di mobili o di locali per l'esercizio di una professione, di un'industria o di un commercio, per la durata di un anno, salvi gli usi locali;
2) se si tratta di camere o di appartamenti mobiliati, per la durata corrispondente all'unità di tempo a cui è commisurata la pigione;
3) se si tratta di cose mobili, per la durata corrispondente all'unità di tempo a cui è commisurato il corrispettivo;
4) se si tratta di mobili forniti dal locatore per l'arredamento di un fondo urbano, per la durata della locazione del fondo stesso (2923).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Durata del contratto di affitto. Ma quando arriva di solito la disdetta?
Disdetta contratto d’affitto: come disdire un contratto prima della scadenza.

 

 

Presentazione Autore
Isabella Tulipano

Donna, per designazione naturale, accettata con orgoglio e vanto. Mamma, per scelta consapevole: impegnativa quanto appagante. Esperta in questioni tecniche, fiscali, legali sul mondo delle locazioni, per lavoro, ma soprattutto per passione e per deformazione filosofica: l'eccellenza non è un atto, ma un'abitudine.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Affitto, un mercato da oltre 1,6 milioni di contratti all’anno. Tutti i dati dell’Agenzia delle EntrateAffitto, un mercato da oltre 1,6 milioni di contratti all’anno. Tutti i dati dell’Agenzia delle Entrate
Nel settore immobiliare si parla sempre e solo di compravendite. Edilizia, banche, grandi investitori, agenzie immobiliari, arredamento,...
E' primavera. Come seminare e coltivare un buon inquilinoE' primavera. Come seminare e coltivare un buon inquilino
Eh già, da un certo punto di vista affittare casa è come fare giardinaggio. Se scegli i semi giusti, li pianti e li annaffi con cura...
Un mercato in costante crescita da 8 anni? Cercalo nel settore immobiliare e lo troveraiUn mercato in costante crescita da 8 anni? Cercalo nel settore immobiliare e lo troverai
Siamo abituati a credere che il settore immobiliare abbia subito negli ultimi anni una prolungata fase di crisi, dalla quale solo negli ultimi due...
Legge di Stabilità, la registrazione del contratto di affitto spetta al proprietario.Legge di Stabilità, la registrazione del contratto di affitto spetta al proprietario.
Una novità importante contenuta nel testo della Legge di Stabilità 2016, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.2018 del 28 dicembre 2015,...
Primavera e fioritura del giardino: chi se ne occupa in una casa in affitto?Primavera e fioritura del giardino: chi se ne occupa in una casa in affitto?
La primavera è per eccellenza la stagione della rinascita, prima fra tutte di fiori e piante che abbelliscono il paesaggio e donano alle case...