Cerca

Alla ricerca dell'amore a prima vista...

by Alberto Bombarda
on Gennaio 18, 2013
Visite: 1409

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 Quante volte in metropolitana abbiamo visto qualcuno che ci è particolarmente rimasto in mente e non abbiamo più avuto modo di avere contatti? Ora con CityGlance e Instincts, un social network e un sito, potremo provare a rintracciare le potenziali anime gemelle... 

 Il bel tenebroso o la tipa iper-fascinosa intravisti in metro ora non saranno più solo un bel ricordo o uno "straziante" pensiero. A chi non è mai capitato di duellare con gli sguardi o di catapultare sorrisi al tizio seduto di fronte o alla tizia attaccata a due pali di distanza? E poi sistematicamente perderne le tracce? E poi "drammaticamente" stare ore, giorni a pensare del perchè si è così scemi da non aver nemmeno abbozzato un timido "Ciao"? Ok, i tempi cambiano e ora tutti i "rammaricati" e le anime in pena avranno molte più chances di ritrovare chi ha provocato le loro aritmie d'amore. Come? Ci saranno ben due possibilitá. 

cityglance-anteprima-600x246-809388La prima è far affidamento a CityGlance, un social network cosiddetto di prossimitá in quanto lavora sulla geolocalizzazione e non sulla socialitá on line. Ideato e sviluppato da tre giovani informatici – Carlo Andrea Banfi, Enrico Vecchio e Dino Ricceri – funziona al momento a Milano, più o meno così: si può impostare il proprio tragitto abituale oppure, appena saranno disponibili le app per iOs e Android (al momento il tutto funziona solo da pc), fare check-in alle singole fermate. Ci si logga via Facebook. La protezione della propria privacy risponde invece un po' agli stessi criteri di Foursquare: solo gli amici autorizzati potranno vedere spostamenti e percorsi. Oltre al tragitto casa-lavoro o casa-università, si potranno fornire anche i propri tratti somatici e le caratteristiche individuali. Ecco la funzione essenziale del nuovo social: tentare di individuare le persone che si desidererebbe conoscere incrociando aspetti fisici e percorsi quotidiani e innescando così una sorta di caccia all'anima gemella: della serie "cerco il ragazzo moro entro i 30 anni che ogni giorno fa il percorso Montenapoleone-Stazione Fs". Si possono infatti indicare i tratti somatici della persona da cercare, aggiungendo fermate e percorsi. La piattaforma, che è già online nella versione beta, entrerà in funzione anche a Parigi, Londra e New York entro brevissimo tempo.

La seconda opportunita' di rintracciare gli sconosciuti che ci hanno fatto battere il cuore e' aspettare trepidanti il 28 gennaio, quando andra' online Instincts.it, sito con il quale ci si potrà rintracciare senza dover lasciare indirizzi o dati sensibili. Il progetto nasce sulla scia di indirizzi simili presenti a New York e a Londra, dove si possono rintracciare gli sconosciuti avvistati in metropolitana. Ed è il risultato di un'idea di Romina Montanari, responsabile per le Comunicazioni della redazione romana de Le Iene. Ma come funziona? Si possono lasciare annunci inserendo una serie di parole chiave, la data e la città dell'incontro. Una volta inserito il testo si riceveranno in modalità private tutte le risposte ricevute visibili solo attraverso una password strettamente personale.

 

La tecnologia ci viene incontro anche in questo aspetto cosi' personale. Ma qui chi gioca d'istinto e scendera' alla stessa fermata della "preda", offrendosi come guida turistica per il tempio dell'Amore, avra' sicuramente piu' carte da giocarsi per coronare il proprio desiderio. E chissenefrega se quel giorno faremo tardi al lavoro o ci saltera' un esame. Al cuor non si comanda...

 

Presentazione Autore
Alberto Bombarda

Una vita da giornalista e comunicatore e adesso affitto case... Da quel lontano 31 agosto 1966 quando vidi la luce a Modena, sotto i ponti della mia vita, in sintesi, è passata una laurea in Scienze politiche nel 1993, un master in Comunicazione d'azienda nel 1995, un esame da giornalista professionista a Roma nel 2000, migliaia di firme tra Il Resto del Carlino, Gazzetta di Modena e anche Gazzetta dello Sport, una moglie, due figli e un'agenzia immobiliare. Un vero globe-blogger...


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Milano, nuovo accordo territoriale: nonostante la cedolare al 10% sul concordato, spesso conviene ancora il contratto liberoMilano, nuovo accordo territoriale: nonostante la cedolare al 10% sul concordato, spesso conviene ancora il contratto libero
Spese per la casa, costa meno stare in affitto a canone concordato che in una casa di proprietà con il mutuo Convertire le abitudini, anche...
Milano: il nuovo accordo territoriale per calcolare il canone concordato. Scopriamo come funziona  e i valori previsti!Milano: il nuovo accordo territoriale per calcolare il canone concordato. Scopriamo come funziona e i valori previsti!
Finalmente, dopo aver da tempo segnalato e ripetuto che in una città come Milano, dove sono in tanti a scegliere l'affitto o a dover prendere...
Hotel troppo caro per visitare Expo con la famiglia? Risparmio e comodità con l’affittoHotel troppo caro per visitare Expo con la famiglia? Risparmio e comodità con l’affitto
I numeri di Expo sono stati snocciolati in ogni trasmissione televisiva o radiofonica, durante l'ultimo mese. Ma di qualcosa non si è parlato molto:...
Quando l'amore si trova in appQuando l'amore si trova in app
L'offerta di app digitali per incontri, anche "ravvicinati", è sempre più ricca e variegata. Facili da usare, pensate per un uso prevalente da...
Presso: a Milano arriva la casa a ore!Presso: a Milano arriva la casa a ore!
Mi perdoneranno la facile ironia del titolo gli ideatori di Presso, innovativo e interessante progetto nato nel cuore di Milano. Un po' ristorante, un...