Cerca

Come cambiare vita lasciando l'Italia...

by Alberto Bombarda
on Gennaio 23, 2015
Visite: 848

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Causa la crisi e molti altri fattori associati, sempre più italiani pensano e tanti decidono anche di emigrare all'estero. Ma quali sono le destinazioni dove risulta più conveniente vivere? Secondo l'Expat Index, l'indice dei Paesi migliori per espatriare calcolato in base ad sondaggio tra gli immigrati all'estero, sono cinque: Ecuador, Thailandia, Cina, Norvegia e Olanda.

 

Da una analisi condotta da Coldiretti/Ixé su un rapporto dell'Istat dei flussi migratori emerge che almeno 1 giovane su 2 è disposto ad espatriare per motivi di lavoro.
L'indagine Istat sulle migrazioni evidenzia anche che il 2013 è stato l'anno record della fuga degli italiani all'estero (le cancellazioni di residenza sono aumentate del 21%).
Secondo l'Istituto statistico, le principali mete di destinazione per gli italiani sono il Regno Unito, la Germania, la Svizzera e la Francia. Nel loro insieme questi paesi accolgono oltre la metà dei flussi in uscita. Fra i giovani emigranti con più di 24 anni di età, il 30% possiede una laurea e la meta preferita resta senz'altro il Regno Unito.

 

La convenienza per decidere di emigrare non è però uguale per tutti. Dipende da indicatori quali età, posizione lavorativa, tempo a disposizione, disponibilità economiche, ecc. Pertanto, Ecuador e Thailandia ad esempio vanno bene per il basso costo della vita, Cina e Norvegia per il lavoro e la carriera, mentre l'Olanda per chi ha disponibilità di tempo libero. Vediamo insieme le peculiarità dei Paesi citati.

 

ECUADOR. Molto gettonato, anche se lontano, visto che l'85% degli intervistati dà una valutazione economica positiva del Paese. Lo stato è il "buen retiro" preferito dai pensionati Usa che preferiscono passare la loro vecchiaia in modo molto lussuoso, consapevoli della lontananza da casa. Nel Paese in effetti un'abitazione costa meno della media europea e americana e il 47% degli intervistati incassa "anche più di quello che gli servirebbe" per le spese quotidiane.

 

THAILANDIA. Il 74% degli emigranti che vanno a viverci ritiene "eccellenti" i prezzi di beni e servizi, mentre l'85% è felice di quanto paga per la casa visto che gli affitti sono davvero bassissimi.

 

CINA. Nell'ultimo decennio è diventata la meta più ambita nell'ottica di occasioni di carriera e lavoro. Pil in continua crescita e necessità di tecnologie innovative hanno generato un'esigenza enorme di personale titolato proveniente dall'estero. Quasi un immigrato su cinque in Cina oggi raggiunge un reddito superiore ai 75 mila dollari all'anno, mentre tre su cinque ritengono più che sufficiente lo stipendio.

 

NORVEGIA. Per chi aspira a fare carriera e vuole avere qualche rischio ambientale in meno rispetto alla Cina, considerando la bassa demografia e Pil in crescita del Paese scandinavo, qui esistono ottime possibilità di impiego. Quattro intervistati su cinque tra quelli che si sono trasferiti, si dichiarano contenti per il rapporto tra lavoro e carriera.

 

OLANDA. Se si cerca una impareggiabile qualità della vita, il Paese dei tulipani e dei mulini a vento infatti è in testa a tutte le classifiche per il rapporto fra tempo libero e lavoro, ma ha anche la proporzione tra tempo libero e reddito più vantaggiosa al mondo. In Olanda infatti c'è una settimana lavorativa media di 29 ore, quindi meno di 6 al giorno per cinque giorni lavorativi su 7, e un reddito medio di 35mila euro annui.

 

Per chi volesse approfondire e trovare notizie utili per espatriare, ottimi spunti su Italians in fuga.

Presentazione Autore
Alberto Bombarda

Una vita da giornalista e comunicatore e adesso affitto case... Da quel lontano 31 agosto 1966 quando vidi la luce a Modena, sotto i ponti della mia vita, in sintesi, è passata una laurea in Scienze politiche nel 1993, un master in Comunicazione d'azienda nel 1995, un esame da giornalista professionista a Roma nel 2000, migliaia di firme tra Il Resto del Carlino, Gazzetta di Modena e anche Gazzetta dello Sport, una moglie, due figli e un'agenzia immobiliare. Un vero globe-blogger...


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati