Cerca

Come combattere il jet lag

by Alberto Bombarda
on Luglio 31, 2015
Visite: 789

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Grazie al maggior esperto del sonno inglese, il dr Chris Idzikowski, chiamato anche "Dr Sleep", la compagnia aerea British Airways ha sviluppato il "Jet Lag Advisor" per dare ai viaggiatori suggerimenti adatti ad affrontare lo scompenso provocato dal cambio di fuso orario. Vediamo insieme i consigli per evitare ad esempio di rovinarsi una vacanza...

 

Dolori muscolari, insonnia o eccessiva sonnolenza, memoria lenta e sbalzi d'appetito? Il jet lag è il principale nemico dei viaggiatori e può portare con sé sgradevoli conseguenze. Provocato da uno squilibrio tra il proprio orologio biologico e l'ora del paese in cui ci si è recati, questo fenomeno può compromettere fastidiosamente la vacanza a lungo desiderata.

Grazie al maggior esperto del sonno inglese, il Dr Chris Idzikowski, chiamato anche Dr Sleep, British Airways ha sviluppato il "Jet Lag Advisor" per dare ai viaggiatori suggerimenti adatti ad affrontare il jet lag a seconda della destinazione in cui sono diretti.

Ecco riassunti i suggerimenti.

 

1. Portare sempre con sé una mascherina per gli occhi, tappi per le orecchie, creme idratanti, decongestionanti ecc. A tutti quei viaggiatori sprovvisti di questi piccoli aiuti ci pensa British Airways, facendo loro trovare a bordo ricchi amenity kit, con tutto il necessario per affrontare lunghi voli;

 

2. Scegliere abiti comodi e larghi per sentirsi liberi nei movimenti, dal decollo all'atterraggio;

 

3. Se possibile, scegliere un volo che consenta di dormire una notte intera non appena giunti a destinazione;

 

4. Evitare lunghi viaggi notturni o, eventualmente, riposare approfittando delle poltrone completamente estensibili della Club World (business class di lungo raggio) e della First Class di British Airways che si trasformano in veri e propri letti;

 

5. Bere spesso: nelle cabine l'aria è sempre piuttosto secca ed è facile disidratarsi, per questo è importante introdurre molti liquidi. Sì all'acqua, no all'alcol: anche se sembra che possa aiutare a dormire, può in realtà disturbare il sonno e rischia persino di far russare!

 

6. Fare un po' di stretching o una camminata lungo la cabina. Anche qualche piccolo esercizio di pilates può realmente fare la differenza. Dubbi su come svolgere gli esercizi? La rivista di bordo di British Airways, High Life, fungerà da personal trainer con svariati suggerimenti;

 

7. La direzione conta! Dopo l'atterraggio, è consigliabile rimanere svegli un po' di più e svegliarsi più tardi durante i viaggi verso occidente, non fare le ore piccole e svegliarsi un po' prima in caso di viaggi diretti a oriente;

 

8. Una volta in volo, impostare l'orologio con l'ora della destinazione;

 

9. Giunti a destinazione, scegliere una stanza con tende pesanti e una buona insonorizzazione e impostare la temperatura attorno ai 18° C. Ricordarsi di mettere un cartello "Non disturbare" fuori dalla porta!

 

10. Chiedere una stanza con il letto orientato a Sud-Est per godere del sole del mattino (se si è a sud dell'equatore l'orientamento è Nord-Est);

 

11. Adottare gli usi locali per quanto riguarda l'ora dei pasti;

 

12. Vivere il più possibile il nuovo ambiente in cui ci si trova: invece di chiudersi in camera è consigliabile passare del tempo all'aria aperta;

 

13. Non scordarsi di fare un po' d'attività fisica, che aiuterà a sciogliere i muscoli e a ridurre l'appetito;

 

14. Sincronizzarsi usando la luce del sole e sforzarsi di rimanere svegli nel pomeriggio o alla sera, anche se il corpo dice che è ora di andare a dormire;

 

15. Il Dr Sleep sconsiglia l'uso di pillole per dormire e propone piuttosto la melatonina come un valido sostituto naturale per conciliare il sonno.

 

 

Presentazione Autore
Alberto Bombarda

Una vita da giornalista e comunicatore e adesso affitto case... Da quel lontano 31 agosto 1966 quando vidi la luce a Modena, sotto i ponti della mia vita, in sintesi, è passata una laurea in Scienze politiche nel 1993, un master in Comunicazione d'azienda nel 1995, un esame da giornalista professionista a Roma nel 2000, migliaia di firme tra Il Resto del Carlino, Gazzetta di Modena e anche Gazzetta dello Sport, una moglie, due figli e un'agenzia immobiliare. Un vero globe-blogger...


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
La top ten degli oggetti più strani scordati in aereoLa top ten degli oggetti più strani scordati in aereo
Ogni anno, oltre 30.000 oggetti vengono smarriti sui voli British Airways in partenza e in arrivo al solo aeroporto di Londra Heathrow. iPad, iPhone,...