Cerca

Home restaurant, il nuovo trend gastronomico

by Alberto Bombarda
on Luglio 05, 2013
Visite: 4407

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Programmi, talent, reality. Da Hell's Kitchen a Masterchef, siamo sempre più "kitchen addicted". Così c'è qualcuno che delle cene tra amici ha pensato di fare un business. Nasce anche a Roma la possibilità di uscire a cena non nei soliti ristoranti...

 

 

Mangiare è da sempre il modo migliore di socializzare. In epoca 2.0 si inizia a parlare di social eating, espressione che indica il lato esperienziale e sociale del cibo, un momento di condivisione attraverso la cucina. L'idea di fondo è semplice: appassionati di cucina propongono il classico modello delle cena tra amici allargandole però a sconosciuti turisti che partecipano alla cena organizzata in una casa che per una sera diventa un mini ristorante.

L'intuizione nasce qualche anno fa, quando dall'America Latina viene ripresa l'idea dei "Supper Clubs" che si diffonde velocemente in Europa dando vita al fenomeno degli home restaurant. Ispirata ai Paladar cubani (durante il castrismo per i cubani l'unica possibilità di avere contatti con i turisti era ospitarli nelle proprie case), ma anche da un'esigenza pratica. Con la crisi imperante infatti molti lavori sono venuti meno e si fa fatica ad arrivare a fine mese così si apre la casa agli ospiti e con le cene a pagamento ci si può permettere una vacanza in più o si può riuscire a pagare l'università ai figlì.

Nasce così anche a Roma l'homerestaurant, la condivisione della propria casa con i turisti che, a pagamento, possono cenare in una abitazione privata, gustando un tipico menù tradizionale all'insegna della semplicità e dell'accoglienza. Ceneromane, è il sito che mette in contatto i turisti in visita a Roma con una community di residenti. La modalità di prenotazione è semplice: sul sito si sceglie la casa che più si avvicina al gusto del turista (le abitazioni si trovano sparse un po' in tutti i quartieri romani), si sceglie il menù e la data. Poi, se la casa in quel giorno è libera si passa al pagamento, via Pay pal o carta di credito. Di solito un menù con antipasto fino al dolce varia da 40 /45 euro. Se si sceglie una cena di pesce si possono pagare anche 60 euro a testa. Tutti i proprietari delle case che fanno parte della community prima di aderire al progetto fanno un corso on line di "somministrazione di cibi e bevande" per garantire la massima igiene e pulizia. I menù spaziano dalla degustazione, accompagnata da specialità regionali, a menu costruiti dall'antipasto al dessert, ma sempre nel segno della cucina tradizionale romana. 

Il nuovo trend è già sparso nel mondo: si spazia infatti dagli Underground restaurant, come quello dell'inglese Kerstin Rodgers nota sul web come MsMarmiteLover, ai Closed door restaurant, fino alle Hidden kitchen di Milano come Ma' Hidden Kitchen che due volte al mese organizza una cena per pochi intimi in una segreta e affascinante location della città.

Gli home restaurant si propongono come un'alternativa in tempi di crisi, ma anche come un modo diverso per immergersi nel vero sapore locale. Se siete stanchi delle solite serate tenete d'occhio la rete, scovate gli home restaurant e provate a prenotare...

 

 

Presentazione Autore
Alberto Bombarda

Una vita da giornalista e comunicatore e adesso affitto case... Da quel lontano 31 agosto 1966 quando vidi la luce a Modena, sotto i ponti della mia vita, in sintesi, è passata una laurea in Scienze politiche nel 1993, un master in Comunicazione d'azienda nel 1995, un esame da giornalista professionista a Roma nel 2000, migliaia di firme tra Il Resto del Carlino, Gazzetta di Modena e anche Gazzetta dello Sport, una moglie, due figli e un'agenzia immobiliare. Un vero globe-blogger...


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • raffaele bevilacqua

    su Ischia ho una struttura che si presterebbe molto bene a
    far parte di una Organizzazione di home restaurant
    Struttura completa di vigneto chitarre e pianoforte...e classici
    napoletani..e voglia di intraprendere.+
    Vogliamo provarci insieme Alberto ? Cordialità. Raffaele Bevilacqua

  • raffaele bevilacqua

    Buonasera Alberto, A Ischia alle falde del Monte Epomeo vivo
    con mia moglie in una piccola oasi immersa nel verde, che
    s'affaccia a mare. Ho un piccolo vigneto Biancolella-Vermentino
    Produco 2000 bott. l'anno. Parteciperei volentieri all'organizza-
    zione di una struttura sull'isola di home-restaurant. Non manca
    no chitarre,pianoforte, e voci x classici napoletani

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati