Cerca

Il giro del mondo con 3500 euro? Si può!

by Alberto Bombarda
on Settembre 05, 2014
Visite: 739

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Fare un giro del mondo, partendo da Londra e toccando Londra, Johannesburg, Bangkok, Tokyo, Sydney, Hawaii, Los Angeles, New York, in "sharing economy", ovvero in "economia condivisa" spendendo, in un mese, voli compresi, meno di 3500 euro... E' la sfida che lancia un nuovo operatore italiano, Around the World tours, specializzato in giri del mondo, che ha siglato accordi con diverse communities e consente così ai propri clienti di viaggiare in modo nuovo ed economico.

 

Con lo sviluppo dell'economia condivisa sono nate comunità online che ospitano i viaggiatori: da Airbnb che affitta case e appartamenti in tutto il mondo, a Home Exchange, in cui ci si scambia casa a costo zero. Poi, per chi viaggia con budget limitato c'è il "couchsurfing", ovvero l'essere ospitati dalle famiglie locali in oltre 100 mila città o il nuovo "bedandlearn", in cui si è ospite se si insegna qualcosa.

 

La rivoluzione è anche nei trasporti. La community BlaBlaCar offre una rete di "autostop organizzato" in tutta Europa, in cui si condividono le spese di carburante. Nella gastronomia poi stanno nascendo simpatiche iniziative: da Gnammo, in cui sei invitato a cena a casa della gente a parlare di viaggi, moda o tecnologia a Eatwith, in cui sei ospite se sai cucinare. Per gli amanti delle culture lontane, in cui non è importante l'hotel ma le esperienze vissute, nasce Get your Guide, sito in cui si sceglie la guida, che poi diventerà il fulcro del tuo viaggio.

 

Le guide cartacee hanno lasciato il posto agli smartphone e tablet, con i quali si hanno App che spiegano tutto ciò che si ha intorno o che si vuole visitare. Il cliente, dunque, ha molte possibilità: può organizzarsi il "giro del mondo in condivisione" per conto suo, magari appoggiandosi ad Around the World Tours per i voli aerei, che partono da 2 mila euro, oppure direttamente tramite l'operatore, che ha ottenuto una serie di agevolazioni lavorando in partnership con le varie communities che il singolo non troverebbe se contattasse la singola community.

 

Con queste soluzioni, dormire può costare circa 20 euro al giorno, che per un mese di viaggio fanno circa 600 euro, a cui bisogna aggiungere altri 25-20 euro al giorno per i pasti. In totale, con meno di 3500 euro si può fare un giro del mondo di un mese, che altrimenti costerebbe il doppio.

Presentazione Autore
Alberto Bombarda

Una vita da giornalista e comunicatore e adesso affitto case... Da quel lontano 31 agosto 1966 quando vidi la luce a Modena, sotto i ponti della mia vita, in sintesi, è passata una laurea in Scienze politiche nel 1993, un master in Comunicazione d'azienda nel 1995, un esame da giornalista professionista a Roma nel 2000, migliaia di firme tra Il Resto del Carlino, Gazzetta di Modena e anche Gazzetta dello Sport, una moglie, due figli e un'agenzia immobiliare. Un vero globe-blogger...


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Dove viaggiare al meglio nel mondoDove viaggiare al meglio nel mondo
Con il 2014 ormai alle porte, e tanta voglia di scoprire posti nuovi con un occhio al portafoglio, trivago.it ha stilato per la prima volta la...