Cerca

Il matrimonio? O' famo strano...

by Alberto Bombarda
on Febbraio 15, 2013
Visite: 12597

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sfuggire allo stress di un matrimonio con centinaia di parenti e banchetti interminabili è possibile. Dai Caraibi al Mediterraneo: le isole paradiso, ma non solo, sempre più spesso sono la cornice ideale per pronunciare il 'sì' con pacchetti tutto compreso e l'organizzazione di un matrimonio da film...

 

 

Jessica: "O' famo strano?!" - Ivano: "Famolo!". Nel fenomenale film "Viaggi di nozze" di Carlo Verdone, la Gerini e lo stesso attore romano sarebbero stati i testimonial ideali per un nuovo concetto di matrimonio. E visto che siamo in tema di San Valentino, vediamo come ci si puo' sposare da veri "alternativi". Gli adempimenti burocratici non sono eccessivi e in loco esistono wedding planner a disposizione per soddisfare le esigenze di coppia, senza contare che gli stessi tour operator spesso supportano i viaggiatori aspiranti marito e moglie su tutta la parte pratica. Ottime info anche sul sito Nozzeclick.

Nell'arcipelago caraibico di St Vincent e Grenadine, tra le "Hottest Travel Destination 2012" di Travel + Leisure, si realizzano cerimonie ad hoc per chi vuole sposarsi in modo unico. A Bequia ci si può sposare in spiaggia a piedi nudi, a St Vincent nei Giardini Botanici o in barca negli atolli incontaminati di Tobago Cays. Per potersi sposare sono sufficienti una permanenza di almeno 24 ore a St Vincent e Grenadine prima di richiedere la licenza matrimoniale, passaporto valido e biglietto aereo, copie legali dei certificati di nascita tradotti in inglese con timbro e firma originali. Il tour operator Hotelplan propone "Speciale Sposi" al Buccament Bay Resort, un cinque stelle da favola.

Non occorre un periodo minimo di permanenza per sposarsi a Barbados, altra perla caraibica per chi cerca la fuga romantica (www.visitbarbados.co/it/). Una volta sbrigate le pratiche burocratiche necessarie richieste dallo Stato italiano, sull'isola è possibile sposarsi anche lo stesso giorno dell'arrivo. I wedding planner sono abituati a soddisfare anche gli sposi con i desideri più bizzarri come i matrimoni sott'acqua o quelli nelle piantagioni di canna da zucchero.

Alle isole Cook, nel cuore del Pacifico, i pacchetti matrimonio sono più d'uno: si può scegliere dalla cerimonia laica celebrata a piedi nudi sulla sabbia alla versione "selvaggia" nel cuore della giungla tropicale, ma anche cerimonie religiose officiate in chiesa da un sacerdote cattolico. Si può pronunciare il sì in canoa sulle acque della Laguna di Aitutaki. In valigia bastano gli abiti da cerimonia e due anelli, mentre le pratiche burocratiche sono abbastanza snelle: servono certificato di nascita (o carte del divorzio in caso di seconde nozze), documenti redatti in inglese, essere sul suolo delle Isole Cook quattro giorni lavorativi prima della cerimonia.

Le 118 isole della Polinesia francese, Tahiti, Moorea, Bora Bora, Rangiroa fino a quelle meno conosciute come Huahine, Taha'a, Manihi, Fakarava, Tikehau, sono una cornice mozzafiato per scambiarsi le promesse nuziali. Il governo polinesiano ha reso possibile la celebrazione del matrimonio fra due persone di nazionalità straniera che non risiedono in Polinesia Francese, nel comune da loro scelto e senza obbligo di residenza (moduli e procedure sono online sul sito Tahiti Tourisme Italia). Non ha invece valore legale la cerimonia nuziale tahitiana, ma il rito è ricco di fascino e può essere un'esperienza suggestiva: la sposa viene preparata con un massaggio a base di monoi e adornata di fiori, perle tahitiane e un pareo bianco; lo sposo la accoglie sul marae, il luogo sacro dove si celebra il rito. Per suggellare il loro amore, le mani unite sono bagnate dal latte di una noce di cocco appena spezzata. Gli sposi vengono chiamati con i loro nomi polinesiani e, al termine della cerimonia, sono avvolti in un tifaifai, la coperta nuziale polinesiana, "legati per la vita".

Da quando l'anno scorso New York ha reso legale il matrimonio anche tra persone dello stesso sesso, l'agenzia del turismo della Grande Mela ha lanciato la campagna NYC I DO, volta a promuovere i matrimoni in città.

Allora, O' famo strano o preferite festeggiare con la stirpe dei vostri avi nel ristorante di campagna? A voi l'ardua sentenza...

Presentazione Autore
Alberto Bombarda

Una vita da giornalista e comunicatore e adesso affitto case... Da quel lontano 31 agosto 1966 quando vidi la luce a Modena, sotto i ponti della mia vita, in sintesi, è passata una laurea in Scienze politiche nel 1993, un master in Comunicazione d'azienda nel 1995, un esame da giornalista professionista a Roma nel 2000, migliaia di firme tra Il Resto del Carlino, Gazzetta di Modena e anche Gazzetta dello Sport, una moglie, due figli e un'agenzia immobiliare. Un vero globe-blogger...


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Il sole d'inverno? Alle Canarie il miglior rapporto qualità-prezzoIl sole d'inverno? Alle Canarie il miglior rapporto qualità-prezzo
E' Fuerteventura a offrire quest'inverno la vacanza al sole più conveniente per le famiglie italiane secondo uno studio annuale di comparazione costi...