Cerca

In viaggio con BlaBlaCar, l'autostop dei giorni nostri

by Alberto Bombarda
on Aprile 25, 2014
Visite: 1001

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

In tempi di crisi, cambiano i metodi ma non la sostanza. Se negli anni '70 l'autostop era diventato un vero e proprio modo di viaggiare, ora si parla di "ride sharing". Praticamente la stessa cosa, ma invece di rimanere in strada in attesa con il pollice che indicava la direzione che si voleva intraprendere, ora si organizza il passaggio tramite Internet. Automobilisti e viaggiatori si incontrano sul sito web BlaBlaCar per incrociare le esigenze reciproche di condividere le spese, andando nella stessa direzione. E magari diventa anche un modo per fare nuove conoscenze e socializzare.

 

BlaBlaCar è leader in Europa con oltre 6 milioni di iscritti, decine di migliaia di destinazioni e 700.000 passeggeri trasportati ogni mese. In Italia BlaBlaCar esiste da maggio 2012 e lo scorso anno ha visto crescere l'offerta di passaggi del 247% con periodi di picco, come le vacanze natalizie, in cui sono stati offerti oltre 250mila posti auto per un totale di 20 milioni di km percorsi. La tratta Roma-Bari, insieme alla Milano-Roma, la Milano-Bari e la Milano-Napoli a Pasqua sono state le più richieste, mentre Campania e Puglia sono le mete più opzionate per gli attuali ponti di primavera.

Il target principale relativo al servizio di auto condivisa sono sicuramente i giovani, soprattutto quelli tra i 25 e i 35 anni, ed è proprio in questa fascia d'età che BlaBlaCar conta in Italia, in due o tre anni, di avere tra i propri clienti il 20-30% della popolazione. Un obiettivo fortissimo, ma possibile, visto che l'Italia è il Paese in Europa con la crescita più rapida di domanda/offerta.

RISPARMIO. Ma quanto si può risparmiare adottando questo metodo? Tantissimo, anche fino al 75%! Per esempio, mentre in auto da soli viaggiando da Milano a Roma si spendono 120 euro, con il "ride sharing", viaggiando in 4, si scende a 30 euro, con un risparmio di 90 euro. Da Roma a Lecce, invece, il
taglio dei costi è di 86 euro (da 116 scende a 30 euro), da Milano a Firenze è di 45 euro (da 60 a 15 euro) e da Bologna a Milano di 33 euro (da 42 a 9 euro).
Ma anche viaggiando come passeggero si ottengono rimarchevoli vantaggi. Rispetto al treno, per esempio, nella tratta Milano-Roma si risparmiano 56 euro (dagli 86 del treno ai 30 di BlaBlaCar), per andare da Roma a Bari si risparmiano 36 euro (30 euro contro i 66 del treno), per il tragito Milano-Bari il vantaggio è di 65,5 euro (46 euro contro i 111,5 del treno) e per andare da Milano a Napoli il taglio alla spesa è di 55 euro (dai 95 del treno si scende a 40 euro).

Ma in questo modo di viaggiare, anche l'ambiente "respira". L'auto condivisa taglia infatti anche le emissioni: se da Milano a Roma andata e ritorno quattro persone ognuna con la propria auto emetterebbero circa 692 kg di CO2, con un'unica auto scenderebbero a 173 kg.

Che dire, viaggiare in compagnia l'inquinamento porta via...

 

 

Presentazione Autore
Alberto Bombarda

Una vita da giornalista e comunicatore e adesso affitto case... Da quel lontano 31 agosto 1966 quando vidi la luce a Modena, sotto i ponti della mia vita, in sintesi, è passata una laurea in Scienze politiche nel 1993, un master in Comunicazione d'azienda nel 1995, un esame da giornalista professionista a Roma nel 2000, migliaia di firme tra Il Resto del Carlino, Gazzetta di Modena e anche Gazzetta dello Sport, una moglie, due figli e un'agenzia immobiliare. Un vero globe-blogger...


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati