Cerca

In viaggio verso l'aurora boreale

by Alberto Bombarda
on Marzo 01, 2013
Visite: 1034

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il 2013 sarà un nuovo anno da record per gli avvistamenti del suggestivo fenomeno della natura e la Lapponia scandinava, la regione che comprende i lembi settentrionali di Norvegia, Svezia e Finlandia, è al top delle destinazioni turistiche per osservare questo spettacolo unico al mondo

 

Secondo gli esperti dell'Agenzia americana per l'atmosfera e gli oceani (Noaa) dopo il periodo di relativa calma dello scorso autunno entro quest'anno si verificherà il picco dell'attività solare che è all'origine del fenomeno. L'aurora boreale è infatti generata dalle "nubi" di particelle cariche provenienti dal sole (vento solare) che interagiscono con quelle dell'atmosfera – attratte dai campi magnetici dei poli – producendo una gamma cromatica che va dal verde acceso a punte di viola e sfumature rosa. Per i vichinghi era l'armatura delle Valchirie, mentre a chiamarle "aurore boreali" fu Galileo Galilei, il primo a studiarle in chiave scientifica. Guovssahas è il nome con cui l'aurora viene chiamata dai Sami, la popolazione indigena del Nord della Scandinavia, e significa "luce che può essere udita".

 

La Finlandia del nord è uno dei luoghi in cui si può tentare di assistere al fenomeno. Per avvistare il gioco di luci nei cieli finlandesi, ecco l'hotel con 'tetto' trasparente, ideale per chi vuole aspettare l'aurora boreale sdraiato sul proprio letto: l'Igloo Village Kakslauttanen, in prossimità del Parco Nazionale di Urho Kekkonen, e' formato da 20 igloo di vetro, rigorosamente provvisti di riscaldamento... In alternativa si può sempre partecipare a un safari notturno su un bus speciale, dotato di tetto panoramico trasparente. L'aurora boreale è visibile normalmente in tutta la Norvegia, ma in questo Paese i luoghi migliori sono quelli più a Nord e verso la costa: le Isole Lofoten (al Polarlightcenter di Laukvik), Tromso, Capo Nord. In Svezia il luogo migliore pare sia il monte Nuolja, dimora dell'Aurora Sky station, da raggiungere in seggiovia.

 

Chi ha la possibilità di compiere un viaggio ancora più remoto può scegliere come punto di osservazione l'Islanda, dove sono disponibili pacchetti ad hoc di viaggio fino a metà aprile, ma anche l'Alaska, in particolare a Fairbanks. Sul sito web dell'Istituto di Geofisica della Fairbanks University c'è una sezione di previsioni per l'aurora boreale, come fossero indicazioni meteo, anche per l'Europa.

Presentazione Autore
Alberto Bombarda

Una vita da giornalista e comunicatore e adesso affitto case... Da quel lontano 31 agosto 1966 quando vidi la luce a Modena, sotto i ponti della mia vita, in sintesi, è passata una laurea in Scienze politiche nel 1993, un master in Comunicazione d'azienda nel 1995, un esame da giornalista professionista a Roma nel 2000, migliaia di firme tra Il Resto del Carlino, Gazzetta di Modena e anche Gazzetta dello Sport, una moglie, due figli e un'agenzia immobiliare. Un vero globe-blogger...


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati