Cerca

Stile di vita è un concetto spesso associato ad aggettivi che lo definiscono in maniera positiva o negativa. Così dimentichiamo che non esiste uno stile per tutti, perché ognuno ha il suo modo di interpretare se stesso all’interno della realtà. Con un solo limite: l’incontro con l’altro, da cui si genera il cambiamento.

Rimani aggiornato sull'argomento

by Tiziana Pacini
on Gennaio 23, 2016
Visite: 1028

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L’obiettivo del fotografo rumeno Bogdan Gîrbovan era trovare un’illustrazione vivente di Bucarest, una città fatta di contraddizioni e di una duratura bellezza degna del suo soprannome “la piccola Parigi”. La ricerca della giusta ispirazione ha portato l’artista a girare e girovagare per tutta la città fino ad approdare direttamente a casa sua.

by Tiziana Pacini
on Dicembre 12, 2015
Visite: 1179

Commenti recenti

  • Mila

    Buonasera.ho un contratto 4+4 di un appartamento e il proprietario lo vuole vendere e ha già trovato a chi vendere.voleva che io davo la disdetta e entro 6 mesi uscire.non ho accettato visto che non ho la possibilità economica per il trasloco ecc e sopratutto non voglio lasciare una casa che per met...
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Come sarà la casa di domani? Come cambieranno le nostre esigenze abitative e quali saranno le risposte dell’arredamento? Come evolverà la funzionalità degli oggetti e il nostro modo di vivere? A questi interrogativi rispondono Ikea e Leroy Merlin, i giganti dell’arredamento funzionale a basso costo, che fanno dell’interpretazione delle tendenze future il loro core business e che studiano costantemente soluzioni innovative e approcci vincenti.

Commenti recenti

  • Mila

    Buonasera.ho un contratto 4+4 di un appartamento e il proprietario lo vuole vendere e ha già trovato a chi vendere.voleva che io davo la disdetta e entro 6 mesi uscire.non ho accettato visto che non ho la possibilità economica per il trasloco ecc e sopratutto non voglio lasciare una casa che per met...
    0
Visualizza altri commenti
by Tiziana Pacini
on Luglio 18, 2015
Visite: 1300

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il dipinto è espressione della propria creatività, il racconto di un personale punto di vista e può essere applicate a qualunque cosa: quadri, tele, abiti, gioielli e anche città. L'arte urbana nasce con i graffitti che, appena nati negli anni '60, sembravano semplici segni raffazzonati sui muri, ma che in realtà rispondevano ad un'autentica esigenza espressiva. Quegli scarabocchi sui muri con il tempo non sono stati solo accettati, ma diventano gradualmente un decoro vero e proprio della città: non si tratta più di un segno che sporca, ma di un'opera d'arte che impreziosisce vie, strade e palazzi. Obey e Dave the Chimp. O Banksy sono considerati artisti di fama internazionale che hanno trasformato molte facciate di seri e grigi palazzi cambiando il loro volto, tanto da essere ingaggiati pubblicamente da primi cittadini e amministratori per abbellire le città.

 

by Tiziana Pacini
on Giugno 13, 2015
Visite: 938

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Simona Pampallona, vincitrice di molti premi internazionali, ha creato insieme a Alice Rohrwacher la mostra intitolata L'Infinito, un progetto nato da un'idea di Alessandro Baricco e prodotto dalla Scuola Holden. Attraverso l'obiettivo la fotografa indaga l'intimità italiana, scruta l'ambiente più privato delle vita familiare in una raccolta di 20 immagini, una per ogni regione, rappresentative dell'intimità creata e vissuta in camere da letto.

 

by Tiziana Pacini
on Marzo 28, 2015
Visite: 837

Commenti recenti

  • Roberto

    Wow, alcune sono proprio belle, altre sembrano abbastanza inutili. Conoscete qualche sito internet dove le posso comprare?
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

È vero che l'abito non fa il monaco e che il primo giudizio non è sempre quello vero, ma chi non si fa influenzare dalla prima occhiata data a uno sconosciuto? Basta una barba abbinata ad un risvoltino ai pantaloni per identificare un hipster, un occhiale da fondo di bottiglia per capire che chi abbiamo davanti è un nerd bisognoso di luce solare e non di quella proveniente da un monitor, basta un SUV per far nascere un'istintiva smorfia di supponente sdegno o, più miseramente, ancora per molti è sufficiente un velo per individuare qualcuno da cui stare lontano.

 

Commenti recenti

  • Roberto

    Wow, alcune sono proprio belle, altre sembrano abbastanza inutili. Conoscete qualche sito internet dove le posso comprare?
    0
Visualizza altri commenti
by Tiziana Pacini
on Marzo 14, 2015
Visite: 1263

Commenti recenti

  • Roberto

    Complimenti per l'articolo, tutte le case presenti sono meravigliose! Ma non ho potuto fare a meno di notare che nella vostra classifica delle 15 case più belle del mondo non è stata inserita la Hundertwasserhaus di Vienna. E' stata una svista o realmente non ritenete questo edificio come una delle ...
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Abbiamo raccolto molte fotografie di case disastrate, stravaganti, strane ed eccentriche, oggi invece rendiamo giustizia alle case belle, anzi: bellissime! Qui troverete una galleria delle 15 case più belle del mondo: il rischio è alto, ma cercate di non odiare il vostro appartamento dopo averle visionate! L'arredamento è sicuramente importante, ma l'elemento fondamentale che fa la differenza è lo spettacolo del paesaggio esterno: dalle bianche montagne svizzere attraversando l'Oceano Atlantico si arriva in Australia a Kangaroo Island. Di case bellissime in Italia nenache l'ombra, scrivete a Ultrahome per candidare la vostra!

Nel frattempo buona visione.

 

Commenti recenti

  • Roberto

    Complimenti per l'articolo, tutte le case presenti sono meravigliose! Ma non ho potuto fare a meno di notare che nella vostra classifica delle 15 case più belle del mondo non è stata inserita la Hundertwasserhaus di Vienna. E' stata una svista o realmente non ritenete questo edificio come una delle ...
    0
Visualizza altri commenti
by Tiziana Pacini
on Febbraio 14, 2015
Visite: 902

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

San Valentino visto da due prospettive diverse: da una parte la profondità delle parole di Tiziano Terzani, dall'altra la leggerezza di simpatiche card che spiegano l'amore con un sorriso e un po' di cinismo.

 

by Tiziana Pacini
on Gennaio 31, 2015
Visite: 1343

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Si dice che l'unica cosa immutabile sia il cambiamento. I libri di storia, le sensazioni, le rughe e i capelli bianchi ci dimostrano quotidianamente il passaggio del tempo, ma c'è anche un linguaggio specifico che parla del passato, un linguaggio unico che è intorno a noi e che proviene dalla città. Esistono edifici o addirittura quartieri che per cause diverse sono stati abbandonati, gli stessi luoghi che un tempo magari avevano conosciuto splendore e ricchezza e diventano, per decisione umana, un non-luogo.

 

by Tiziana Pacini
on Dicembre 20, 2014
Visite: 1167

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il mondo è dicotomico: buoni e cattivi, fascisti e comunisti, tifosi di Oliver Hutton o di Mark Lenders, estimatori di Monet o Manet. Ma la vera dualità è un'altra: tipi da panettone o tipi da pandoro? È LA domanda, la vera divisione dell'universo, ciò che Dio creò dopo il bene e il male, il caso amletico che da sempre affligge ogni singolo uomo di buona volontà in questo periodo.
Panettone o pandoro? This is the question.

 

by Tiziana Pacini
on Dicembre 06, 2014
Visite: 1068

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

C'è chi lo ama tradizionale, chi lo cambia tutti gli anni, chi lo fa mignon e chi invece esagerato. Certo è che l'albero di Natale è una costante in tutte le case italiane e non. Da un po' sono proliferati sugli scaffali panettoni e pandori, Jingle Bell è il sottofondo musicale di molte radio e hanno scongelato Michael Bublè per onorare degnamente le feste. Ma il momento più natalizio per molte famiglie è proprio l'allestimento dell'albero di Natale: tutti diventiamo un po' bambini davanti alle lucine e alle palline colorate!

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto