Cerca

E vissero infelici per sempre

by Tiziana Pacini
on Settembre 21, 2013
Visite: 1170

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Finalmente qualcuno si è preso la briga di aprire gli illusi occhi a speranzose ragazze cresciute a pane, Nutella e favole. Il principe azzurro, il castello, il maggiordomo, la carrozza e topini figli di Prada che cuciono vestiti di alta moda in mezza giornata.

 
Finalmente qualcuno si è immolato sull'altare della responsabilità dando il giusto valore al termine "fiabesco", ovvero talmente incredibile da essere irreale. Tutto nasce da quella fatua promessa "e vissero felici e contenti", una semplice frase che ha deviato le aspettative di generazioni di giovani donne, quelle stesse donne che sono ancora in attesa di trovare davanti alla loro porta un trentenne Jude Law, magari ignudo, con un ciclopico mazzo di rose rosse che canta il suo amore appassionato.


Forse i fratelli Grimm non immaginavano l'enorme peso che avrebbe avuto il loro finale nelle vite di milioni di bambine. Per fortuna ci ha pensato Dina Goldstein, la fotografa tedesca che ha immaginato la vita delle principesse in una realtà post happy-ending. L'umorismo è la chiave di lettura del progetto Fallen Princess, un contrappasso pensato e studiato per tutte le felici e contente gravate da un destino a volte tragico come quello di Cenerentola alcolizzata, altre volte semplicemente più realistico come Biancaneve stressata da 3 figli e un pigro marito azzurro.


Quindi voi ragazze speranzosa in attesa di un anacronistico uomo in calzamaglie che vi prelevi da casa e vi porti nel suo regno, voi che ingurgitate mele ma non perché ve lo abbia consigliato il medico, voi che non vi tagliate i capelli perché non si sa mai che dobbiate lanciare la treccia fuori dalla finestra, voi che andate a dormire truccate perché potrebbe arrivare il biondo a cavallo e baciarvi, mi rivolgo a voi ingenue nubili fiduciose: agghindatevi come più vi piace, uscite dalla vostra cameretta, noleggiate la carrozza, lasciate perdere madrine, fate o pozioni magiche e andate a lavorare. La pensione è l'unica cosa che vi farà vivere felici e contente!
E non si sa mai che nel lungo tragitto per arrivarci incontriate qualcuno che vi proponga due cuori, una capanna e solo un gatto da accudire.

 

cenerentola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un finale non degno di una proncipessa che si rispetti: Cenerentola è finita a ubriacarsi in uno squallido bar. Che abbia scoperto il principe azzurro con la sorellastra?

 

cappuccetto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una versione moderna di Cappuccetto Rosso la ritrae dipendente dal Mc Donald's, il lupo avrebbe di che sfamarsi..

 

la bella

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Bella Addormentata nel bosco può decidere tra due finali grotteschi:

il primo è finire dipendente dalla chirurgia estetica perchè non si suole arrendere al potere di Madre Natura.

 

 

sleeping beauty

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il secondo finale è continuare a dormire in un letto, ma non circondato da fiori e uccellini canterini, ma posizionato in una clinica geriatica con il principe azzurro invecchiato ma ancora speranzoso che la sua Bella si risvegli. Auguri.

 

 

jasmine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La fine di Jasmine è assolutamente e indiscutibilmente geniale. La bella fidanzatina di Aladino diventa la paladina della giustizia in mezzo ad un apocalittico paesaggio desertico. Attenti a non farla abbarriare!

 

pocahontas

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E Pochaontas? Relegata a gattara in una casa legata alle epiche glorie passate e una tazza di mate in mano. Poverina.

 

rapunzel

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rapunzel ha perso la sua celeberrima chioma a causa della chemio.

 

ariel

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Mentre Ariel è stata rinchiusa in un acquario, magari quello di Genova.

 

pisellojpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


La principessa sul pisello si ritrova appollaiata su una pila di materassi dismessi in una discarica tra gabbiani e ruspe in movimento. Finalmente avrà altro per cui preoccuparsi che un misero pisello.

Presentazione Autore
Tiziana Pacini

Tiziana vive senza lifting a Rimini e lavora da due anni a Cesena: il tempo trascorso in auto, inizialmente considerato perso, diventa un momento per organizzare la giornata, per pensare, creare, sorridere. La sua vita è un salto a piedi nudi in una pozzanghera desiderando sia profonda.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati