Cerca

La pubblicità: la nostra storia

by Tiziana Pacini
on Novembre 30, 2012
Visite: 1291

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La pubblicità racconta la storia di un'epoca (spot Telecom del 2004 con Gandhi), anticipa le tendenze (Mini Cooper) e spesso le crea (Apple). Stampata, televisiva, radiofonica, online, ambient o guerrilla, esplicita, nascosta o mascherata: la pubblicità fa parte del nostro mondo quotidiano, è sempre davanti ai nostri occhi, ci fa arrabbiare per la sua ingombrante onnipresenza, altre volte ci fa sorridere, altre volte ci fa emozionare.

Qualunque sia il nostro atteggiamento verso la pubblicità è un dato di fatto che faccia far parte della nostra vita: se dico "cosa vuoi di più dalla vita" oppure "ci sono cose che non si possono comprare" o ancora "I'm lovin' it" sicuramente avete pensato tutti alle stesse risposte: "un Lucano", "per tutto il resto c'è Mastercard" e "McDonald".

La pubblicità crea un mondo e sia che lo vogliamo o no, plasma la nostra identità e ci fa essere uno specifico tipo di consumatore agli occhi della marca ma soprattutto agli occhi degli altri. Perché compriamo l'acqua Levissima e non quella di sottomarca? E perché preferiamo spendere 300 euro per un piumino made in China solo perché è firmato Colmar? Siamo figli del consumismo e la pubblicità ce lo dice tutti i giorni. Oggi tramite un'infografica vorrei raccontare la storia della pubblicità, dalla sua nascita ai giorni nostri percorrendo le tappe principali della sua evoluzione. Le fasi sono essenzialmente americane visto che storicamente la pubblicità è made in USA, l'infografica è stata ripresa da mashable.com ed esplora con ironia e notizie curiose la crescita e lo sviluppo di questa (lasciatemelo dire) speciale forma d'arte.

 

2 la storia della pubblicità

Presentazione Autore
Tiziana Pacini

Tiziana vive senza lifting a Rimini e lavora da due anni a Cesena: il tempo trascorso in auto, inizialmente considerato perso, diventa un momento per organizzare la giornata, per pensare, creare, sorridere. La sua vita è un salto a piedi nudi in una pozzanghera desiderando sia profonda.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
E-commerce: casa e arredamento in prima fila in un settore in forte crescitaE-commerce: casa e arredamento in prima fila in un settore in forte crescita
Il Salone del Mobile di Milano appena concluso è stato, come ogni anno, il momento per fare il punto della situazione nel settore dell'arredamento e...
L'ispirazione a colori!L'ispirazione a colori!
Avete presente quella sensazione di benessere che ci invade quando entriamo in alcuni ambienti? E quella voglia di tuffarvi tra le pagine patinate di...
10 modi di dire 10 modi di dire "pallet ti amo!"
Mi viene sempre da ridere quando lo stile di una casa è definito "rustico" perché spesso significa semplicemente che i proprietari si sono...
10 oggetti che non potrai fare a meno di volere.10 oggetti che non potrai fare a meno di volere.
Arredare casa può essere stressante, soprattutto se a scegliere non sono i gusti di una sola persona ma due, o ancora peggio 3 compresa la suocera o...
Casa arredata, quando il mobile fa la differenzaCasa arredata, quando il mobile fa la differenza
Appena terminato il Salone Internazionale del Mobile di Milano 2013, vogliamo fare il punto su quale valore danno gli italiani in affitto all'...