Cerca

L’affitto del font: questione di carattere.

by Tiziana Pacini
on Gennaio 12, 2013
Visite: 1005

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sembra che l'affitto si stia estendendo a qualunque categoria lontana da quella tradizionalmente legata alla casa: dall'uomo alla famiglia in affitto, dal vestito troppo costoso al divano per viaggiatori low cost, dagli orti in città all'affitto agricolo. L'ultima frontiera è stata toccata qualche giorno fa dalla pubblicità: sul Corriere della Sera e Repubblica è stata pubblicata una stravagante quanto efficace campagna advertising fondata esclusivamente sul font.


Nel primo soggetto vengono pubblicizzati gli alti risultati raggiunti nella sicurezza da una casa automobilistica senza però fare riferimento ad un marchio specifico: "c'è una casa automobilistica che ha superato ancora una volta tutte le altre nei premi per la sicurezza Euro NCAP Advanced. Tu sai chi siamo." Considerando i colori e il font scelti il è immediato il collegamento a Mercedes.

ford2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Il secondo soggetto nella pagina successiva prende in prestito ancora una volta il fondo e il carattere di una casa automobilistica, ma non inserisce il brand nella firma della campagna. Il testo recita: "una casa automobilistica molto affidabile ha superato tutte le altre nei premi per la sicurezza Euro NCAP Advanced. Ancora." Anche qui il lettore, nonostante non ci siano marchi, associa la comunicazione alla Volkswagen che, come Mercedes, è ben nota per la sicurezza delle sue auto.

ford1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Voltando pagina il terzo soggetto svela l'arcano: il brand promotore dell'iniziativa non è né Mercedes né Volkswagen, ma Ford che comunica gli alti livelli raggiunti nella sicurezza delle proprie vetture contrariamente a quello che potrebbe pensare il lettore: "O no? Ford. La casa automobilistica che ha vinto più premi per la sicurezza Euro NCAP Advanced di chiunque altro. Adesso sai chi siamo."

ford3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Una trovata senz'altro originale che mette in evidenza gli alti standard qualitativi di Ford attraverso un'analisi comparativa non del tutto esplicita utilizzando il font come elemento caratteristico e intrinseco di una forte e ben strutturata identità di marca.


In fondo non serve il logo o una comunicazione dichiarata per far capire chi parla, è sufficiente l'uso del carattere e i colori istituzionali per determinare nella mente del consumatore una marca piuttosto che un'altra. È come quando parliamo con qualcuno e lo riconosciamo dal tono di voce: non ci serve guardarlo per capire chi è, ma è sufficiente un elemento distintivo per far scattare in noi la certezza di dialogare con una persona conosciuta. Complimenti a Ford per la trovata, ma altrettanti complimenti a Mercedes e a Volkswagen per aver costruito una propria personalità talmente forte da renderla oggetto di una campagna pubblicitaria firmata da un'altra casa automobilistica.

Presentazione Autore
Tiziana Pacini

Tiziana vive senza lifting a Rimini e lavora da due anni a Cesena: il tempo trascorso in auto, inizialmente considerato perso, diventa un momento per organizzare la giornata, per pensare, creare, sorridere. La sua vita è un salto a piedi nudi in una pozzanghera desiderando sia profonda.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Papa-brand: un parallelismo poco serio e molto faceto.Papa-brand: un parallelismo poco serio e molto faceto.
Qualche giorno fa ho letto sul corriere un'interessante analisi sul marketing della povertà del nuovo Papa Bergoglio. http://www.corriere.it/opinioni...
Contaminazione politica: strategia o opportunità?Contaminazione politica: strategia o opportunità?
In queste settimane di campagna elettorale si è visto di tutto girare non solo sul web: da teneri abbracci con cani (e il politico è di solito...
La pubblicità: la nostra storiaLa pubblicità: la nostra storia
La pubblicità racconta la storia di un'epoca (spot Telecom del 2004 con Gandhi), anticipa le tendenze (Mini Cooper) e spesso le crea (Apple)....
Equivoci e ambiguità pubblicitarie.Equivoci e ambiguità pubblicitarie.
Creare, progettare e pianificare una pubblicità che porti visibilità e contatti. Mesi e mesi di lavoro per far uscire un visual impattante e...
Condominio, come guadagnare affittando le parti comuni.Condominio, come guadagnare affittando le parti comuni.
E' possibile tenere le spese sotto controllo anche quando si vive in condominio? Se l'è chiesto Il Sole 24 Ore nella sua Guida pratica per la...