Cerca

Rivoluzione femminista 2.0

by Tiziana Pacini
on Ottobre 30, 2012
Visite: 2034

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’affitto si allarga anche agli uomini, ma non chiamateli gigolò!

FOTO TITeo Mammucari è stato il precursore ai tempi di Libero, ma niente di nuovo visto che in esposizione sotto il vetro c’era una bellissima Flavia Vento. Oggi dietro una vetrina, pronti per essere affittati sono in mostra sobri e affascinanti ragazzi francesi inscatolati come Ken in carne e ossa e catalogati per ogni esigenza. Succede nella civilissima Parigi dove i promotori del sito adopteunmec.com (letteralmente adotta un ragazzo) hanno voluto esportare il successo online nella vita reale: è stato installato un temporary shop a Les Halles in cui la merce in vendita è un vasto campionario di uomini da guardare, valutare ed eventualmente aggiungere al carrello per un affitto temporaneo. Da Mr Muscolo al surfista, dal barbuto al tatuato, le vetrine offrono una vasta scelta per le ragazze che, si sa, da sempre amano fare shopping. La nuova lista della spesa sarà: latte, pane (in questo caso rigorosamente baguette), un chilo di pomodori e un venticinquenne palestrato e depilato. Chissà, magari anche loro hanno un codice a barre.

 

I toy boy in affitto non amano comunque farsi chiamare gigolò, loro sono lì dietro una vetrina per settimane intere solo per raccogliere numeri di telefono e andare a bersi un drink con la ragazza di passaggio. Per molti a quanto pare sembra che funzioni, non per tutti forse e per questi ultimi si potrebbe pensare anche ad un’operazione di marketing, ad esempio un’offerta speciale: “promozione esclusiva per l’uomo con i capelli rossi”, oppure “ogni 3 affitti ricevi in omaggio il ragazzo con il petto villoso”.

 

Con o senza promozioni sta di fatto che l’esperimento si è rivelato un così eclatante successo che altre città francesi hanno aperto il temporary shop per carni fresche e con tutta probabilità approderà anche in Italia. Per il momento dobbiamo accontentarci del sito www.adottaunragazzo.it, care donne single e curiose andate a farci un giro, già dalla home potrà nascervi un sorriso: sia per l’animazione in rosa di ragazze scatenate che buttano nel proprio carrello della spesa ammiccanti ometti, sia per cliccare sprezzanti sul pulsante “Sono una donna - Cliente” in contrapposizione con l’altro pulsante dedicato all’oggetto del nostro shopping ovvero “Sono un uomo – Prodotto”.

 

Squallido, o Darwin aveva previsto tutto questo? Beh, dati cause e pretesto non sono proprio sicura che le femministe rivoluzionarie avrebbero cliccato orgogliosamente sul quel pulsante o che si possa dichiarare conquistata la vagheggiata uguaglianza femminile. In ogni caso: buono shopping!

 

<iframe width="640" height="360" src="http://www.youtube.com/embed/MkcXDX8Q9ss" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

Presentazione Autore
Tiziana Pacini

Tiziana vive senza lifting a Rimini e lavora da due anni a Cesena: il tempo trascorso in auto, inizialmente considerato perso, diventa un momento per organizzare la giornata, per pensare, creare, sorridere. La sua vita è un salto a piedi nudi in una pozzanghera desiderando sia profonda.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Cosa non può mancare in giardino?Cosa non può mancare in giardino?
L'arredamento è fondamentale dentro casa, ma non meno importante fuori! Soprattutto d'estate, il giardino si trasforma in un salotto a cielo aperto....
Un anno di grandi mostreUn anno di grandi mostre
Nel 2013 saranno numerose in Italia le esposizioni di qualita' e di richiamo, equamente divise tra arte antica, moderna o contemporanea per...
Valore Paese-Dimore: quando l'immobiliare aiuta il turismoValore Paese-Dimore: quando l'immobiliare aiuta il turismo
Si chiama Valore Paese-Dimore il progetto dell'Agenzia del Demanio per valorizzare beni di interesse storico artistico di particolare pregio. L'idea...
Stati immobili(ari)Stati immobili(ari)
Tempi di crisi anche per gli altri Stati dell'Unione Europea. Per recuperare qualche soldo e dare tregua alle proprie finanze disastrate, Grecia e...
Cultura immobiliareCultura immobiliare
Quando si creano sinergie tra diversi settori, non può che venirne fuori qualcosa di buono. Lo dimostrano le storie che andiamo a presentare, in cui...