Cerca

Un Natale da dimenticare

by Tiziana Pacini
on Novembre 29, 2013
Visite: 859

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Avete presente Colin Firth ne Il diario di Bridget Jones quanto fosse orgoglioso del suo bel maglione con le renne? Ecco, purtroppo scene del genere non sono solo invenzioni cinematografiche, ma c'è davvero qualcuno nel mondo che ama indossare oscenità natalizie ricamate, stampate o incollate su vari capi d'abbigliamento con disinvoltura e fierezza.

 

 

 

Che tu creda nell'arrivo del messia o di Babbo Natale (o pensi che non ci sia differenza tra le due cose), in ogni caso Natale non è carnevale. E non capisco quale sia la leva che spinge gente apparentemente serena o normale a comprare e soprattutto indossare oscenità luccicanti fino all'epifania.


Se ti regalano una maglia con un pupazzo di neve sopra è la conferma che non ti amano.


Se si lamentano perché non indossi mai quel bel paio di guanti ricamati con la calza della Befana regalati l'anno precedente puoi sempre dire che erano talmente belli che qualcuno ha pensato bene di rubarteli al centro commerciale. Ma se invece li indossi e magari sei pure contento di farlo, questa è un'ulteriore conferma del fatto che non solo non ti amano, ma neanche tu ti vuoi bene. Meriti di vivere in solitudine vestito solo dei tuoi guanti rossi e verdi e le corna da renna in testa.

 


Le renne, questi amati animali invernali entrati a far parte dell'iconografia natalizia. Queste povere bestie obbligate da un ciccione vestito di rosso a pipparsi fieno dopato di redbull e chetamina per 364 giorni l'anno. Hanno solo una notte di gloria nella quale devono scaricare regali per tutti i bambini del mondo e assistere su ogni tetto all'indegna scena di Babbo Natale che impreca per passare dal camino. E ste povere bestie non solo sono maltrattate e sfruttate ma devono anche subire il disonore di essere ricamate su raccapriccianti maglioni 5% lana e 95% poliestere made in China.

Sì, le renne sono il soggetto che va per la maggiore per gli amanti del kitsch natalizio.

 

renna3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

renna2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

renna1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E che dire dell'albero di Natale. Non basta farlo ogni anno di colori e palline diversi? Perché qualcuno là fuori si sente in obbligo di travestirsi letteralmente da albero? Forse si è reso conto che la natura ha decisamente sbagliato a metterlo nel settore degli esseri umani. Sarebbe dovuto appartenere al regno dei vegetali, senza dono della parola e soprattutto senza rischiare di svergognare il genere umano.

 

albero

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

albero5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

albero1

 

 

albero2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E poi ci sono le perle. Quelle raffinate opere tra artigianato e creatività che a confronto Giovanni Muciaccia è un principiante. Credo che il welfare debba seriamente prendere in considerazione la possibilità di affidare certi soggetti a esperti assistenti sociali. Certi atteggiamenti sono l'inizio della fine: prima o poi diventeranno pericolosi serial killer.

 

1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

albero4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

pupazzo1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

babbo1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Buon Natale amici!

Presentazione Autore
Tiziana Pacini

Tiziana vive senza lifting a Rimini e lavora da due anni a Cesena: il tempo trascorso in auto, inizialmente considerato perso, diventa un momento per organizzare la giornata, per pensare, creare, sorridere. La sua vita è un salto a piedi nudi in una pozzanghera desiderando sia profonda.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati