Cerca

Il mondo che cambia in ogni istante, le leggi che vengono riscritte, la casa che è un bene primario e un diritto inalienabile. Questa rubrica è pensata per tenervi aggiornati sulle novità del mercato immobiliare. Perché tutti, in fondo, ne facciamo parte.

Rimani aggiornato sull'argomento

by Isabella Tulipano
on Agosto 08, 2017
Visite: 710

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
nuova scadenza per la tassa sugli affitti brevi

Gli agenti immobiliari guadagno un po’ di tempo per adeguarsi alla nuova normativa.


Questa tassa sembra proprio non voler entrare in vigore! Introdotta da una “manovrina”, in molti hanno sperato potesse poi passare nel dimenticatoio, ed invece ha avuto poi il suo regolare iter, entrando ufficialmente in vigore con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che fissava al 16 luglio la prima scadenza entro cui versare la trattenuta del 21% (la cosiddetta cedolare secca sugli affitti brevi) sui canoni incassati direttamente dagli intermediari (sia portali che agenti immobiliari) per conto dei proprietari degli immobili, concessi in affitto per brevi periodi.

by Chiara Bianchi
on Aprile 28, 2017
Visite: 6770

Commenti recenti

  • pietro campanelli

    Buongiorno. Sono un intermediario e vorrei porre due questioni: 1) se i pagamenti tra il villeggiante ed il proprietario passano direttamente al proprietario ed il sottoscritto riscuote solo la provvigione, è tenuto a trattenere e versare il 21% ? Oppure ne è esentato ? 2) Il 21% va versato entro il...
    0
  • Alessandro

    buon giorno, affittando da privato per due settimane da quello che ho capito: 1) Non sono soggetto a registrazione contratto, vero? 2) per optare per la cedolare secca, come posso fare da privato? 3) se la locazione è già iniziata che tempi ho prima i essere sanzionato? Grazie...
    0
  • stefano merli

    Gentimente mi può fornire un faxsimile di un contratto affitto breve sul quale posso applicare la cedolare secca e che cosa prevede esattamente oltre a servizi di fornitura biancheria e pulizia locali? grazie
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Cedolare secca anche per gli affitti brevi

Affitti brevi e nuova tassazione: si potrà optare per la cedolare secca al 21%.

È ufficiale: dopo tante anticipazioni è diventata legge la norma che detta un nuovo regime fiscale per gli affitti brevi. A partire dal 1 giugno 2017 ai proprietari che dichiarano un reddito proveniente da questa particolare tipologia di locazione verrà data la possibilità di optare per la cedolare secca al 21%, in genere più conveniente del regime Irpef la cui aliquota minima è, in questo caso, del 23%.

Commenti recenti

  • pietro campanelli

    Buongiorno. Sono un intermediario e vorrei porre due questioni: 1) se i pagamenti tra il villeggiante ed il proprietario passano direttamente al proprietario ed il sottoscritto riscuote solo la provvigione, è tenuto a trattenere e versare il 21% ? Oppure ne è esentato ? 2) Il 21% va versato entro il...
    0
  • Alessandro

    buon giorno, affittando da privato per due settimane da quello che ho capito: 1) Non sono soggetto a registrazione contratto, vero? 2) per optare per la cedolare secca, come posso fare da privato? 3) se la locazione è già iniziata che tempi ho prima i essere sanzionato? Grazie...
    0
  • stefano merli

    Gentimente mi può fornire un faxsimile di un contratto affitto breve sul quale posso applicare la cedolare secca e che cosa prevede esattamente oltre a servizi di fornitura biancheria e pulizia locali? grazie
    0
Visualizza altri commenti
by Chiara Bianchi
on Marzo 29, 2017
Visite: 9294

Commenti recenti

  • elena

    buonasera, sono proprietaria in comunione con mio marito di un immobile commerciale concesso in affitto, pago direttamente io, senza rivalsa, spese di registrazione contratto annuale consumo acqua , bolli su ricevute d'affitto.... è vero che non posso detrarre queste spese dalla denuncia dei reddi...
    0
  • Ilaria

    Buongiorno, Sono il proprietario di un immobile in affitto. Vorrei sapere se posso detrarre i costi di gestione dell'agenzia (pari al 9%+iva) dai redditi provenienti dall'immobile. Se si potreste indicare i termini di legge? Grazie
    0
  • michela

    buongiorno io volevo fare la dichiarazione precomplata dell'agenzia delle entrate. Ho solo un affitto con cedolare secca ( per cui ho compilato il qudra RB) e delle spese per intervento di patrimonio edilizio ( er cui ho compilato il rigo RP41). Ma dove vedo l'importo da pagare che includa gli impor...
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Dichiarazione 2017: le spese da detrarre per la casa

Tutte le spese per la casa e l'affitto che si possono detrarre nella dichiarazione dei redditi 2017.

Siamo arrivati come ogni anno al periodo in cui raccogliere le idee, ma soprattutto le fatture e le ricevute delle spese sborsate durante i 12 mesi passati, da presentare in sede di dichiarazione dei redditi per poter usufruire delle agevolazioni fiscali previste a seconda della tipologia di spesa sostenuta.

Commenti recenti

  • elena

    buonasera, sono proprietaria in comunione con mio marito di un immobile commerciale concesso in affitto, pago direttamente io, senza rivalsa, spese di registrazione contratto annuale consumo acqua , bolli su ricevute d'affitto.... è vero che non posso detrarre queste spese dalla denuncia dei reddi...
    0
  • Ilaria

    Buongiorno, Sono il proprietario di un immobile in affitto. Vorrei sapere se posso detrarre i costi di gestione dell'agenzia (pari al 9%+iva) dai redditi provenienti dall'immobile. Se si potreste indicare i termini di legge? Grazie
    0
  • michela

    buongiorno io volevo fare la dichiarazione precomplata dell'agenzia delle entrate. Ho solo un affitto con cedolare secca ( per cui ho compilato il qudra RB) e delle spese per intervento di patrimonio edilizio ( er cui ho compilato il rigo RP41). Ma dove vedo l'importo da pagare che includa gli impor...
    0
Visualizza altri commenti
by Chiara Bianchi
on Marzo 21, 2017
Visite: 5293

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Affitti canone concoradto: novità

Canoni, agevolazioni fiscali e tanto altro: come cambiano i contratti concordati.

Novità per gli affitti a canone concordato e in generale per i contratti agevolati: con la pubblicazione del decreto dei Ministeri delle Infrastrutture e dell’Economia e Finanze in Gazzetta Ufficiale, n.62 del 15 marzo 2017, viene recepita la Convenzione nazionale che i sindacati degli inquilini e le associazioni dei proprietari avevano firmato il 25 ottobre 2016.

by Chiara Bianchi
on Marzo 06, 2017
Visite: 2343

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Cedolare secca: boom nel 2015

Boom della cedolare secca nel 2015, scelta nel +22,4% dei casi di nuovi contratti di affitto.

Sono 1,7 milioni i proprietari di case che hanno registrato un contratto di affitto con l’opzione della cedolare secca nel 2015, una cifra che fa volare il regime fiscale secco a +22,4% rispetto al 2014. I dati sono contenuti nelle annuali “Statistiche sulle dichiarazioni fiscali. Analisi dei dati Irpef” del Ministero dell’Economia e delle Finanze e riguardano in questo caso l’anno d’imposta 2015, ovvero le dichiarazioni dei redditi denunciate nel 2016.

by Chiara Bianchi
on Febbraio 16, 2017
Visite: 8610

Commenti recenti

  • Tina

    Buongiorno, dovrei fare la compilazione del modello 730. ho qualche problema riguardo i dati da inserire per l'affitto. L'anno scorso ho preso in affitto un appartamento (abitazione principale- residenza ) insieme a mio fratello (contestatario dell'affitto ma la sua residenza rimane in quella dei g...
    0
  • wes

    Buonasera, ho avuto, per il secondo anno di fila, problemi nella compilazione del 730 da parte del CAF. Il problema si presenta quando bisogna inserire il reddito da locazione. L'impiegato del CAF insiste nell'inserire il canone senza detrarre le spese condominiali mentre io insisto perchè vengano ...
    0
  • Francesco

    quindi, nella dichiarazione dei redditi non vanno più denunciati quelli da locazione?Grazie
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Stop agli affitti nel 730.

Decreto Milleproroghe: i contratti di affitto non andranno più inseriti nella dichiarazione dei redditi.

Tra le ultime norme approvate negli scorsi giorni dal Governo, al lavoro sul Decreto Milleproroghe per il 2017, spicca un maxiemendamento che contiene nuove semplificazioni in campo fiscale. Tra queste alcune che riguardano la casa, e in particolare gli affitti.

Commenti recenti

  • Tina

    Buongiorno, dovrei fare la compilazione del modello 730. ho qualche problema riguardo i dati da inserire per l'affitto. L'anno scorso ho preso in affitto un appartamento (abitazione principale- residenza ) insieme a mio fratello (contestatario dell'affitto ma la sua residenza rimane in quella dei g...
    0
  • wes

    Buonasera, ho avuto, per il secondo anno di fila, problemi nella compilazione del 730 da parte del CAF. Il problema si presenta quando bisogna inserire il reddito da locazione. L'impiegato del CAF insiste nell'inserire il canone senza detrarre le spese condominiali mentre io insisto perchè vengano ...
    0
  • Francesco

    quindi, nella dichiarazione dei redditi non vanno più denunciati quelli da locazione?Grazie
    0
Visualizza altri commenti
by Chiara Bianchi
on Novembre 18, 2016
Visite: 4980

Commenti recenti

  • robertyo

    Ho accettato un contratto di affitto 3+2 in una grande città per un bilocale d'epoca con ascensore , vetusto e non conforme negli impianti , modesto nell'arredo e senza agibilità . Come conduttore l'obbligo di riconoscere che i locali sono esenti da difetti che possano influire sulla salute di chi v...
    0
  • Andrea

    Non so se è la sezione giusta ma nella specificità del modello H vorrei sapere oltre ai 3+2 di massimo quanti anni può essere maggiorato il contratto per ottenere un bonus del 2% sul canone percepito ********************* EVENTUALE Maggiorazione per durata superiore ai 3 anni + 2 anni ( 3 % pe...
    0
  • Giorgio

    La cedolare secca per le locazioni a canone concordato per il 2018 e successivi è stata fissata nel 15% e da quale disposizione ?
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Nuova convenzione nazionale affitti

Rinnovata la Convenzione Nazionale per gli affitti, in arrivo nuove regole per i contratti transitori.

Nuove regole più soft sono in arrivo per gli affitti a canone concordato grazie al rinnovo della Convenzione Nazionale tra le Associazioni maggiormente rappresentative di proprietari e inquilini, stipulata lo scorso 25 ottobre dopo 17 anni dalla precedente formulazione attualmente in vigore.

Commenti recenti

  • robertyo

    Ho accettato un contratto di affitto 3+2 in una grande città per un bilocale d'epoca con ascensore , vetusto e non conforme negli impianti , modesto nell'arredo e senza agibilità . Come conduttore l'obbligo di riconoscere che i locali sono esenti da difetti che possano influire sulla salute di chi v...
    0
  • Andrea

    Non so se è la sezione giusta ma nella specificità del modello H vorrei sapere oltre ai 3+2 di massimo quanti anni può essere maggiorato il contratto per ottenere un bonus del 2% sul canone percepito ********************* EVENTUALE Maggiorazione per durata superiore ai 3 anni + 2 anni ( 3 % pe...
    0
  • Giorgio

    La cedolare secca per le locazioni a canone concordato per il 2018 e successivi è stata fissata nel 15% e da quale disposizione ?
    0
Visualizza altri commenti
by Andrea Saporetti
on Novembre 10, 2016
Visite: 3766

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Alle origini del fenomeno Trump un passato nella gestione dell'affitto del patrimonio immobiliare di famiglia

Breve storia dei brillanti (ma controversi) esordi nel real estate del nuovo presidente degli Stati Uniti

 

Fresco di laurea, diventò a fine anni ’60 il braccio destro del padre nella gestione dell’azienda immobiliare di famiglia. E, in due anni, ridusse a zero il tasso di sfitto del complesso immobiliare costruito dal padre a Cincinnati. Un inizio brillante per la carriera del magnate newyorkese, anche se viziato da ripetute accuse di discriminazione razziale nei confronti degli inquilini afroamericani. Vediamo insieme i primi passi nell’immobiliare di Donald J. Trump.

by Chiara Bianchi
on Ottobre 28, 2016
Visite: 2183

Commenti recenti

  • Donatella

    Buon giorno, mi permetto di farle notare che tra le città universitarie ci sono anche Venezia e Mestre.
    0
  • Marco

    ... la cedolare x contratti a studenti universitari mi pare sia al 10%.... non al 19% come indicato...
    0
Visualizza altri commenti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Prezzi affitti per studenti fuori sede

Posto letto per studenti: quanto costa, città per città.

L’anno accademico 2016/2017 è appena cominciato per migliaia di matricole al primo anno e studenti degli anni successivi. Per la maggior parte di loro la scelta del corso di laurea da seguire coincide con la necessità di trovare un alloggio durante i lunghi mesi di studio in una città lontana da quella di provenienza, ma spesso il numero di posti letto messi a disposizione dallo Stato non è sufficiente e diventa necessario addentrarsi nella giungla delle proposte di stanze in affitto.

Commenti recenti

  • Donatella

    Buon giorno, mi permetto di farle notare che tra le città universitarie ci sono anche Venezia e Mestre.
    0
  • Marco

    ... la cedolare x contratti a studenti universitari mi pare sia al 10%.... non al 19% come indicato...
    0
Visualizza altri commenti
by Chiara Bianchi
on Ottobre 20, 2016
Visite: 3563

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Bonus casa prorogati nel 2017.

Prorogate le agevolazioni fiscali per la casa con la Legge di Stabilità 2017.

L’agevolazione Irpef al 50% per chi ristruttura una casa è stata prorogata di un anno, fino al 31 dicembre 2017, mentre la detrazione del 65% per il miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici è stata estesa fino al 2021. Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo scorso 15 ottobre lo schema della Legge di Stabilità per il 2017 estendendo i bonus casa anche a condomini e alberghi. La novità principale riguarda il sismabonus, ovvero gli incentivi per la ricostruzione post-sisma per i quali sono stati stanziati 4,5miliardi di euro.

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto