Cerca

Addio Imu e Tasi, dal 2015 arriva la tassa unica.

by Chiara Bianchi
on Ottobre 08, 2014
Visite: 2240

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

A pochi giorni dal pagamento della seconda rata Tasi, mentre i contribuenti italiani si stanno armando di calcolatrice e rendite catastali per calcolare l'importo da versare entro il 16 ottobre, il Governo annuncia che dal 2015 verrà istituita un'unica tassa sulla casa. Ecco cosa ci aspetta.


iStock 000011873958SmallSe pensavate che la tassazione sul mattone avesse raggiunto la sua forma definitiva con la triade Imu-Tasi- Tari, vi sbagliavate. Perché il Governo ha annunciato che a partire dal prossimo anno ci sarà un'unica tassa sulla casa, che sarà "secca e chiara". L'idea è quella di semplificare la giungla di tributi e sigle che ha creato una serie infinita di discussioni, problematiche e dubbi, non da ultimi proprio in quei contribuenti su cui gravano, in fin dei conti, i tributi.


Ma come funzionerà? Al momento si sa soltanto che la tassa servirà a finanziare i servizi indivisibili e la proprietà dell'immobile; inoltre saranno i Comuni a scegliere l'aliquota, diventando così completamente responsabili davanti ai cittadini. La nuova tassa comprenderebbe dunque solo Imu e Tasi, che hanno la stessa base imponibile, ma non la Tari, che si paga per il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti. Quest'ultima risulta infatti difficile da unificare, in quanto si tratta di una tariffa più che di una tassa vera e propria, tra l'altro legata alla normativa europea. Fra le difficoltà che i tecnici dovranno affrontare nel processo di semplificazione, ci saranno il trattamento tra la prima e la seconda casa, l'aliquota sulle diverse tipologie di immobili e il nodo della quota dovuta dagli inquilini, già quest'anno chiamati a versare parte della Tasi. Senza parlare delle detrazioni, che al momento sono demandate alle scelte dei singoli Comuni, ma che potrebbero tornare ad essere fissate a livello nazionale, al fine di alleggerire il peso sulle famiglie, come da vecchia Imu: 200 euro di base, più 50 euro per ogni figlio convivente, con un tetto di 400 euro.


I tecnici del Dipartimento delle Finanze sono già al lavoro per impostare la nuova tassazione, che probabilmente verrà inserita all'interno della Legge di Stabilità per il 2015. Una bozza di progetto, in realtà, è già pronta. Dobbiamo solo attendere che venga ufficializzata, e intanto sperare che non rappresenti, per i contribuenti, la solita stangata.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Tasi 2016: tra abitazione principale del proprietario e dell’inquilino.Tasi 2016: tra abitazione principale del proprietario e dell’inquilino.
Chi paga la Tasi nel 2016? E Quanto? Abbiamo trattato da un po’ nella rubrica di Prima Pagina le novità che la famigerata Legge di...
Imu, Tasi, Tari: i calcoli, le scadenze e le novità per il 2016.Imu, Tasi, Tari: i calcoli, le scadenze e le novità per il 2016.
Le scadenze per il pagamento di Imu, Tasi e Tari. Con l’avvicinarsi del 16 giugno, termine ultimo per il pagamento della prima rata 2016 di Imu...
Rimborso Imu: le istruzioni per ottenerlo.Rimborso Imu: le istruzioni per ottenerlo.
Come richiedere il rimborso Imu. Con maggio si avvicina il momento di versare le prime rate dell’anno sulle tasse locali Imu, Tasi e Tari; oggi...
Due appartamenti, un contratto, quante agevolazioni?Due appartamenti, un contratto, quante agevolazioni?
Le variabili dell’affitto a canone concordato.   Il contratto a canone concordato incontra sempre più spesso i favori dei...
Agevolazioni prima casa: spettano anche a chi ha già un’abitazione acquistata con il medesimo incentivo fiscale? Agevolazioni prima casa: spettano anche a chi ha già un’abitazione acquistata con il medesimo incentivo fiscale?
Le novità sulle agevolazioni prima casa: estesi i beneficiari. Tra le domande che ci vengono rivolte nei commenti di questo blog o nella posta...