Cerca

Affitti calmierati e housing sociale al centro del Piano Casa 2015.

by Chiara Bianchi
on Febbraio 26, 2015
Visite: 1261

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il governo pensa ad un nuovo Piano Casa per affrontare l'emergenza abitativa: nel testo, pronto probabilmente a metà marzo, confluiranno misure che spaziano dall'housing sociale, con la riconversione degli immobili pignorati dalle banche, agli aiuti in favore delle giovani coppie che non riescono ad accendere un mutuo. Vediamo le anticipazioni.
emergenza abitativaIl viceministro delle infrastrutture Riccardo Nencini ha annunciato per il 2015 un Piano Casa con "le misure più grosse degli ultimi 20 anni". La presentazione è avvenuta a Roma durante un convegno promosso dal Ministero, con la partecipazione dei costruttori dell'Ance, Cassa depositi e prestiti e Abi. Il provvedimento è ancora in via di costruzione, ma le tempistiche sono strette e il progetto sarà probabilmente già pronto a metà marzo.


Secondo quanto preannunciato dal Viceministro Nencini, una parte del Piano prevede di rimettere sul mercato 20mila alloggi ad affitto calmierato, vendita calmierata o ad affitto destinato alla vendita calmierata, con un impegno di spesa intorno ai 400 milioni di euro, ovvero 150 milioni di investimento statale per il sostegno agli affitti e 240-250 milioni di vantaggi fiscali per coloro che intervengono su alloggi esistenti ma invenduti.


Il Piano Casa 2015 si concentrerà prevalentemente sull'housing sociale: da una parte si pensa alla riqualificazione di alcune aree delle città come quelle periferiche dove vivono il 65% degli italiani, attraverso la pianificazione urbanistica utilizzata per le smart city, quindi con l'ottimizzazione degli spazi e l'innovazione dei servizi pubblici. Dall'altra il Piano Casa terrà l'occhio puntato sulle categorie sociali più fragili, dando maggior rilevanza all'Isee piuttosto che al reddito imponibile, per il metodo di assegnazione degli alloggi. In accordo con le parti intervenute al convegno, c'è inoltre l'idea di riconvertire all'housing sociale gli immobili dati in pegno alle banche come garanzia, assegnandoli in affitto o in vendita o con altre formule alternative, come il rent to buy o l'obbligo di futuro acquisto, ecc. Oggetto della manovra, oltre agli immobili che le banche hanno acquisito dal creditore insolvente, saranno di proprietà delle imprese ancora in attesa di essere venduti.


Nel decreto non mancherà una misura a favore dei giovani: si pensa a mutui agevolati per le giovani coppie, consentendo l'accesso al credito alla forma più larga. Un aiuto concreto per quella parte della cittadinanza che non ha reddito e che ha difficoltà a trovare la propria indipendenza per mettere su casa e famiglia.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Comuni in stato di emergenza e cedolare secca al 10%: approfondiamo.Comuni in stato di emergenza e cedolare secca al 10%: approfondiamo.
Approfittiamo della richiesta di una lettrice per affrontare in profondità, partendo dal caso specifico, un argomento di interesse diffuso sul...
Immobiliare, ok il primo semestre. 3 ragioni per cui stavolta la ripresa del settore potrebbe essere realeImmobiliare, ok il primo semestre. 3 ragioni per cui stavolta la ripresa del settore potrebbe essere reale
Ogni anno, negli ultimi anni, le previsioni economiche hanno ciclicamente annunciato la ripresa del settore immobiliare. Ripresa che, puntualmente,...
Gli italiani in affitto stanno meglio che nel resto d’EuropaGli italiani in affitto stanno meglio che nel resto d’Europa
Smentito il pregiudizio secondo cui gli italiani in affitto sono quelli a maggior rischio povertà. Almeno, mettendoci a confronto con gli altri Paesi...
Banche col freno a mano tirato sui mutui, ok gli affittiBanche col freno a mano tirato sui mutui, ok gli affitti
Gennaio, tempo di previsioni sull'andamento del mercato immobiliare nel 2013. Non sono previste variazioni nelle politiche di credito delle banche,...
Sfratti, la vera emergenza abitativaSfratti, la vera emergenza abitativa
Rischio povertà e sfratti a famiglie numerose: fenomeni legati tra loro, come emerge dall'elaborazione prodotta dall'Ufficio Studi Solo Affitti...