Cerca

Agevolazioni prima casa, riallineata la definizione ai fini iva e dell’imposta di registro.

by Chiara Bianchi
on Dicembre 22, 2014
Visite: 2297

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Viene cancellata dal decreto semplificazioni la doppia definizione di "prima casa" rilevanti ai fini dell'applicazione delle agevolazioni iva e quella prevista ai fini dell'imposta di registro. Con l'estensione anche all'iva del parametro della categoria catastale già presente per il calcolo dell'imposta di registro, vengono così escluse le abitazioni di pregio.


452 acquisto prima casa 454Dal decreto semplificazioni fiscali arriva un'importante novità in due settori tributari nei quali, da inizio anno, si era generata un'incongruenza a causa della riforma della tassazione degli atti di compravendita immobiliare: viene infatti allineata la nozione di "prima casa" rilevante ai fini dell'agevolazione iva con quella prevista ai fini dell'agevolazione per l'imposta di registro. Il provvedimento è contenuto all'art. 33 del D.Lgs. n. 175/2014, che in pratica riduce l'aliquota iva al 4% in applicazione alle case di abitazione "ad eccezione di quelle di categoria catastale A1, A8 e A9", come già previsto per le agevolazioni ai fini dell'imposta di registro, e non più solo per le case non di lusso secondo i criteri di cui al decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 agosto 1969.

 
Dunque le agevolazioni per l'acquisto della prima casa saranno strutturate, in caso di acquisto dall'impresa costruttrice, con aliquota IVA del 4% (e non del 10% o del 22%), mentre se l'acquisto avviene da un altro soggetto l'imposta di registro è del 2% (e non del 9%). Il trattamento di favore non vale per le abitazioni di lusso, ossia quelle indicate nelle categorie catastali A1 (abitazioni di tipo signorile), A8 (abitazioni in ville) e A9 (castelli e palazzi di eminenti pregi artistici o storici), e non può essere riconosciuto in relazione ad unità immobiliari classificate in categorie catastali diverse da quelle previste per gli immobili ad uso abitativo.


L'agevolazione viene riconosciuta anche quando avviene il trasferimento in corso di costruzione, sempre che vengano mantenuti i requisiti previsti dalla Nota II-bis all'art. 1 della Tariffa, parte prima, allegata al TUR, e che l'immobile sia classificabile nelle categorie catastali da A/2 ad A/7. La circolare 21/2/2014, n. 2/E ha inoltre esteso la validità del beneficio anche nel caso di acquisto contemporaneo di immobili contigui destinati a costituire un'unica unità abitativa, cioè nell'ipotesi di un immobile contiguo ad altra casa già acquistata dallo stesso proprietario usufruendo dei benefici "prima casa", e il detto acquisto sia finalizzato a costituire con quest'ultima un'unica unità abitativa".

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Agevolazioni prima casa: spettano anche a chi ha già un’abitazione acquistata con il medesimo incentivo fiscale? Agevolazioni prima casa: spettano anche a chi ha già un’abitazione acquistata con il medesimo incentivo fiscale?
Le novità sulle agevolazioni prima casa: estesi i beneficiari. Tra le domande che ci vengono rivolte nei commenti di questo blog o nella posta...
Bonus fiscale per la prima casa: l’intenzione di vendita è sufficiente per mantenere l’agevolazione.Bonus fiscale per la prima casa: l’intenzione di vendita è sufficiente per mantenere l’agevolazione.
  Siamo ancora una volta a parlare di Legge di Stabilità 2016 e di novità riguardanti il mondo immobiliare. In questo caso...
Parte il bonus del 20% per chi compra casa e la affitta a canone concordato.Parte il bonus del 20% per chi compra casa e la affitta a canone concordato.
Il Decreto Sblocca Italia aveva anticipato l’arrivo di una misura volta ad agevolare gli affitti, grazie ad una deduzione del 20% per chi compra...
Contratti in nero, comodati fittizi, accordi fantasiosi. Quando un inquilino può denunciare le situazioni irregolari.Contratti in nero, comodati fittizi, accordi fantasiosi. Quando un inquilino può denunciare le situazioni irregolari.
A fine anno, quando si devono trovare nuove entrate per sostenere le misure che la finanziaria introdurrà, spesso ci si ricorda di un mercato,...
Prima e seconda casa definizione e casistiche, le tasse da pagare. Storia di una prima casa che diventa seconda casa. Prima e seconda casa definizione e casistiche, le tasse da pagare. Storia di una prima casa che diventa seconda casa.
La definizione di prima casa è da sempre un argomento di grande interesse. Il fatto è che in realtà il concetto di prima casa...