Cerca

APE, niente bollo imposta di registro sugli attestati allegati a contratti di vendita e locazione.

by Chiara Bianchi
on Novembre 27, 2013
Visite: 5836

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Con la Risoluzione 83/E del 22 novembre scorso l'Agenzia delle Entrate ha risposto ad alcuni dubbi sorti in merito all'obbligo di allegazione dell'Attestato di Prestazione Energetica ai contratti di locazione, a pena di nullità. Niente bollo e tassa di registro tranne casi specifici, e possibilità di registrare il contratto sia per via cartacea che telematica.


imagesIn base all'art. 38 del D.P.R. 131/86, secondo cui la nullità o l'annullabilità dell'atto non dispensa dall'obbligo di chiedere la registrazione e di pagare la relativa imposta, gli Uffici dell'Agenzia delle Entrate saranno tenuti a registrare anche contratti privi di APE allegata, che tuttavia va prodotta in sede di registrazione. I soggetti possono scegliere se registrare il contratto di locazione per via cartacea, quindi procedendo alla registrazione presso un Ufficio dell'Agenzia del Territorio, oppure per via telematica, attraverso i programmi disponibili sul sito dell'AdE (Siria Web, Iris web e Locazioni web). In quest'ultimo caso, data l'impossibilità di trasmettere l'allegato, ci si dovrà recare in un secondo momento presso gli Uffici dell'Agenzia delle Entrate con una copia dell'allegato stesso unitamente all'attestazione di avvenuta registrazione del contratto restituita dal servizio telematico.

 
Secondo il comma 7 dell'articolo 11 del D.P.R. 131/86, al momento di registrazione del contratto di locazione l'Attestato di Prestazione Energetica potrà essere presentato senza che sia dovuta un'imposta di registro aggiuntiva. Qualora si opti per la registrazione dell'APE in un momento successivo la registrazione del contratto, andrà invece versata l'imposta di registro in misura fissa (168,00 euro). In caso l'APE venga allegato in originale o in copia semplice non sarà dovuta alcuna imposta di bollo, che invece sarà da pagare nella misura di 16,00 euro solo qualora sia allegata una copia dell'APE dichiarata conforme all'originale da parte di un pubblico ufficiale.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Roberta

    Buon giorno Gentile Isabella,
    In regime di cedolare secca, con contratto 4+4, l'Attestato di Certificazione Energetica, prima della registrazione del contratto, deve essere bollato? Se di, quale importo?
    Nel caso di registrazione on-linee, viene richiesto di allegarlo al contratto da registrare? Se si, deve essere bollato?
    Grazie è buona giornata

  • Gentile Roberta non è più necessario allegare il certificato; dovrà semplicemente indicare in contratto di averne fornito copia all'inquilino che attesta di averlo ricevuto. Questo vale anche per la registrazione on line.

  • Paolo

    Buona sera e Buon Natale, ma quindi al contratto che registro posso aggiungere una fotocopia magari con un atto notorio??
    Qualcuno ha esperienza a riguarado??

  • Buongiorno e tanti auguri anche a lei, Paolo!
    Oltre alla clausola da inserire nel testo del contratto, con la quale si specifica che il locatore ha consegnato al conduttore tutte le informazioni relative alla prestazione energetica dell'immobile, compreso l'Attestato, occorre registrare l'Ape.
    Secondo una recente Circolare dell'Agenzia delle Entrate, per assolvere a quest'obbligo basta allegare copia semplice dell'Attestato in sede di registrazione del contratto, senza che ciò comporti il pagamento di alcuna imposta di bollo.
    Buone Feste!

  • barbara

    gentile Chiara,
    sono un tecnico ,vorrei sapere se mi sa dire se ho l'obbligo di inviare alla regione gli attestati anche quando si tratta di una vendita o di un fitto di edifici esistenti.i sembra così strano visto che i contratti già vengono regolarmente registrati con l'allegato tecnico.
    grazie

  • Gentile Max, se il contratto dura più di sei mesi la Tasi dovuta dagli inquilini si calcolerà considerando la metratura e il numero di persone, per una quota che varierà dal 10 al 30% a seconda della delibera comunale.

  • Tommaso

    Gent.ma Chiara Bianchi,
    sono un agente immobiliare ed ho un dubbio che spero Lei possa dissipare.
    Mi permetto disturbarla per avere chiarimenti in merito alla scritta in neretto del suo post: ...
    "ci si dovrà recare in un secondo momento presso gli Uffici dell'Agenzia delle Entrate con una copia dell'allegato stesso unitamente all'attestazione di avvenuta registrazione del contratto restituita dal servizio telematico"
    Ma é obbligatorio portare l'APE cartaceo all'AdE dopo la registrazione telematica di un contratto che contiene tutti i dati relativi all'APE stesso?
    Mi interessa capire se è un obbligo per gli AI consegnare materialmente l'APE prodotto dal Locatore.
    Grazie per la cortese risposta.

  • Buonasera Tommaso,
    la consegna all'AdE della copia dell'APE per i contratti registrati telematicamente, pur non essendo un obbligo, è senza dubbio consigliabile per completezza.
    Saluti

  • nicola

    a scanso di equivoci...cosa s'intende per copia semplice? fotocopia?
    Grazie.

  • Gentile Nicola, s'intende copia senza autentica della firma, quindi una semplice fotocopia se vogliamo.

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Registrazione on line dei contratti di affitto: cosa cambia.Registrazione on line dei contratti di affitto: cosa cambia.
Nuove regole per la registrazione on line dei contratti di affitto. Oltre a sfoderare i calendari dell’avvento, questo primo dicembre ci porta...
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...
Donald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affittiDonald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affitti
Breve storia dei brillanti (ma controversi) esordi nel real estate del nuovo presidente degli Stati Uniti   Fresco di laurea, diventò a...
Affitto, la checklist del bravo agente immobiliareAffitto, la checklist del bravo agente immobiliare
Cosa significa qualità del servizio per un’agenzia immobiliare che si occupa di affitti, in 10 semplici regole   Le 10 regole d&...
Negozi, in sei anni la crisi ha ridotto del 30% i canoni di affitto dei locali commercialiNegozi, in sei anni la crisi ha ridotto del 30% i canoni di affitto dei locali commerciali
Cali importanti nei prezzi delle locazioni commerciali, frutto della ridotta richiesta di negozi in affitto che la crisi economica ha portato con s&...