Cerca

Azzerato il Fondo per il Sostegno degli Affitti

by Chiara Bianchi
on Dicembre 27, 2012
Visite: 1827

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sotto l'albero già addobbato per il Natale il Governo-che-non-c'è-più ha piazzato, poco prima delle feste, un ultimo pacco, destinato a migliaia di inquilini: l'azzeramento del fondo di sostegno per l'affitto.


Presentazione standard1Si chiama Fondo Sostegno Affitto, abbreviato F.S.A. Si tratta di un contributo economico, a carico dello Stato, della Regione e del Comune, destinato alle famiglie che non riescono a far fronte al pagamento del canone di locazione verso un proprietario privato. Nel corso degli anni scorsi nella maggior parte dei Comuni sono stati aperti diversi "Sportelli affitti", uffici preposti alla pubblicazione dei bandi annuali grazie ai quali gli inquilini in possesso dei requisiti socio-economici indispensabili possono fare domanda per l'accesso al contributo.


Il 21 dicembre scorso nel maxiemendamento presentato dal Governo alla Legge di Stabilità, questo fondo di sostegno per l'affitto è stato azzerato. A renderlo noto sono i sindacati degli inquilini Sunia, Sicet, Uniat e Unione Inquilini, preoccupati del dietrofront che annulla il precedente testo passato alla Camera, stanziante 325 milioni di euro a un fondo comprensivo di sette capitoli di spesa, fra cui rientrava appunto anche il finanziamento agli affitti. Un aiuto definito dai sindacati "indispensabile", che non può essere tolto "agli inquilini più deboli, quelli che hanno perso il lavoro, gli anziani, le famiglie in difficoltà che non sono più in grado di pagare l'affitto".


L'eliminazione del contributo rischia di diventare una bomba ad orologeria. La morosità incolpevole sta alla base di gran parte delle procedure di sfratto, che nel 2011 hanno raggiunto l'impressionante numero di 55.543 cause. E la sospensione degli sfratti approvata recentemente dal Governo, che li rinvia a fine 2013, non può bastare. La via è forse indicata dai sindacati di settore, che propongono in primis lo sviluppo dell'edilizia popolare, grazie anche a risorse economiche in possesso del Ministero delle Infrastrutture e, nello stesso tempo, una fiscalità avvantaggiata per i contratti a canone concordato.


Non resta che aspettare la prossima mossa delle istituzioni. E sperare che siano più lungimiranti di quanto non lo sono state finora.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • peppe

    Il prof. Monti, cinico economista Bocconiano, dell' omonima università dei figli di papà, ci ha fatto un' altro bel regalo, è un alfiere della dittatura dell' economia in Italia, ora più che mai lo voterò.
    Può per me andare benissimamente al diavolo

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Buonentrata e buonuscita: il commercio dei negozi.Buonentrata e buonuscita: il commercio dei negozi.
La prima scelta per chi decide di aprire un'attività è quella di selezionare la location giusta e adatta. Il sogno di aprire nella "via...
10 consigli per essere un proprietario di casa in affitto moderno e al passo con i tempi10 consigli per essere un proprietario di casa in affitto moderno e al passo con i tempi
Niente pregiudizi e inutili rigidità, scelte contrattuali e fiscali adeguate, cura dell’immobile, ma anche trasparenza e cordialità...
Aggiornamento Istat: 5 motivi per cui non conviene più adeguare il canone di affittoAggiornamento Istat: 5 motivi per cui non conviene più adeguare il canone di affitto
Certo, a dirla così suona paradossale. Se fino a qualche anno fa non applicare al canone di locazione l’adeguamento Istat poteva suonare...
Affitto, un mercato da oltre 1,6 milioni di contratti all’anno. Tutti i dati dell’Agenzia delle EntrateAffitto, un mercato da oltre 1,6 milioni di contratti all’anno. Tutti i dati dell’Agenzia delle Entrate
Nel settore immobiliare si parla sempre e solo di compravendite. Edilizia, banche, grandi investitori, agenzie immobiliari, arredamento,...
Commercio, rinunciare al locale non è l’unico modo per far quadrare i conti. In crescita bar, ristoranti e hotelCommercio, rinunciare al locale non è l’unico modo per far quadrare i conti. In crescita bar, ristoranti e hotel
Scegliere di aprire un’attività di commercio ambulante è l’unica via per far andare bene un’attività...