Cerca

Banca d'Italia, il sondaggio sul mercato delle abitazioni è servito!

by Chiara Bianchi
on Febbraio 27, 2013
Visite: 1972

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il sondaggio promosso da Banca d'Italia, Tecno Borsa e Agenzia delle Entrate restituisce il quadro di un mercato immobiliare italiano che resta immobile, affossato, ancora alla fine del 2012, dai prezzi e dalle compravendite in calo. Ma per gli affitti è la stagione del rilancio.

 

casaL'ultimo trimestre del 2012 non sembra segnare una svolta positiva per la compravendita immobiliare in Italia. Il sondaggio effettuato da Banca d'Italia, Tecno Borsa e Agenzia delle Entrate, cui hanno partecipato oltre 1500 agenzie, non fa che confermare la debolezza del mercato, con la flessione dei prezzi delle abitazioni e il calo dei prezzi che rimangono comunque lontani dalla disponibilità economica della maggior fetta della domanda.

 

Resta un dato positivo che riguarda la locazione: mentre Fiaip, nell'ultimo report, registra un aumento dei contratti d'affitto del 3,21%, più della metà degli agenti che hanno partecipato al sondaggio ha indicato un calo congiunturale dei canoni di affitto nell'ultimo trimestre del 2012. Un'offerta che va incontro a quella domanda che sceglie l'affitto come stile abitativo, o per necessità a causa della difficoltà di accedere all'immobile di proprietà.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite
Gli italiani ricominciano a comprare casa, gli affitti sono destinati a sgonfiarsi. Sbagliato: ecco cosa succede sul mercato immobiliare  ...
Mediazione civile obbligatoria: perché nell’affitto la conciliazione non decollaMediazione civile obbligatoria: perché nell’affitto la conciliazione non decolla
Tra i fattori principali l’esclusione delle controversie per sfratto, le più numerose, e la scarsa efficacia della gestione...
Perché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 puntiPerché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 punti
Un mercato in crescita da 9 anni consecutivi, una fiscalità particolarmente vantaggiosa per il proprietario e canoni di affitto accessibili per...
Bamboccioni o precari? Italia prima per giovani che restano in casa con i genitoriBamboccioni o precari? Italia prima per giovani che restano in casa con i genitori
Ben l’80% dei giovani italiani non se ne va dalla casa di mamma e papà prima dei 30 anni. C’entra la crisi, ma non solo  ...
Affitto, tutte le previsioni per il 2017Affitto, tutte le previsioni per il 2017
Previste più transazioni di mercato nelle grandi città. Canoni abitativi stabili quasi ovunque, solo a Milano segnali di crescita. &...