Cerca

Calano le compravendite nel II trimestre 2012

by Chiara Bianchi
on Ottobre 22, 2012
Visite: 938

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’Agenzia del Territorio ha reso noti i dati sull'andamento della compravendita nelle città e nei comuni italiani nel II trimestre 2012.

 

agenziaentrateL’Agenzia del Territorio ha pubblicato sul sito www.agenziaterritorio.gov.it la Nota sull’andamento del mercato immobiliare nel II trimestre di quest’anno, che confronta i dati 2012 con lo storico del 2011.

 

Il trend negativo evidenziato nel trimestre precedente non solo si riconferma, ma addirittura si accentua, con il tasso di volume di compravendite che scende ulteriormente a -24,9%, a fronte di un -17,8% nel primo trimestre. Nessun comparto sembra sfuggire a questa tendenza: il residenziale con un -25,3%, le pertinenze (-24,4%), il segmento del terziario (-32,7%), il commerciale (-28,5%) e infine il settore produttivo (-26,4%).

 

L’elevata flessione delle compravendite residenziali si riscontra sia nelle grandi città, che registrano complessivamente un tasso tendenziale pari a -22,0%, sia nei comuni del resto delle provincie, dove la perdita complessiva è stata del -25,4%. Se andassimo a spulciare i singoli casi, noteremmo che fra le otto maggiori città Palermo registra un -27,0%, Milano -26,2%, Bologna -25,1%, Genova -25,0%, Firenze -21,5%, Torino -21,2%, Roma -19,4% e Napoli -14,2%.

 

Spicca il tasso negativo dell’hinterland di Roma che perde quasi un terzo degli scambi (-32,2%). Gli altri comuni che registrano flessioni piuttosto sostenute sono quelli delle provincie di Palermo (-28,7%), Bologna (-27,4%), Genova (-27,3%) e Milano (-23,0%).

 

Il crollo delle compravendite sembra essere strettamente connesso alla pessima congiuntura economica in corso negli ultimi anni, che determina un generale contenimento della domanda interna e l’aumento del costo del denaro per l’acquisto di abitazioni.
Anche l’introduzione dell’IMU ha sicuramente aggravato il fenomeno, pesando soprattutto sulla decisione di acquisto di seconde case.

 

Scarica qui la Nota II trimestre 2012.

 

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Donald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affittiDonald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affitti
Breve storia dei brillanti (ma controversi) esordi nel real estate del nuovo presidente degli Stati Uniti   Fresco di laurea, diventò a...
Optional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affittoOptional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affitto
Internet, una dotazione ormai imprescindibile nelle case di moltissimi italiani. Anche se, quando si va a vivere in affitto, soprattutto se...
Un mercato in costante crescita da 8 anni? Cercalo nel settore immobiliare e lo troveraiUn mercato in costante crescita da 8 anni? Cercalo nel settore immobiliare e lo troverai
Siamo abituati a credere che il settore immobiliare abbia subito negli ultimi anni una prolungata fase di crisi, dalla quale solo negli ultimi due...
Affitto, quali previsioni per il 2016? I principali trend del mercato della locazioneAffitto, quali previsioni per il 2016? I principali trend del mercato della locazione
Che i segnali di ripresa nell’immobiliare ci siano e nel 2016 possano ulteriormente rafforzarsi lo confermano i più importanti...
Canoni in risalita nel 2015, è la richiesta delle famiglie a spingere gli immobili più spaziosiCanoni in risalita nel 2015, è la richiesta delle famiglie a spingere gli immobili più spaziosi
Rimbalzo verso l’alto, dopo anni di calo costante, oppure ripartenza della crescita? L’interrogativo è legittimo, visto il +1,7%...