Cerca

Casa in rovina cercasi!

by Chiara Bianchi
on Marzo 20, 2013
Visite: 1267

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L'ultima moda proveniente da New York? Dimentichiamoci abiti, oggetti super high tech e stravaganze musicali: il nuovo must sono le "fixer-upper", le case in rovina, catapecchie da ristrutturare a prezzi accessibili, ma dal fascino immutato.


catapecchiaNon saranno appartamenti da Upper East Side, ma sono sicuramente meno costose. Le "fixer-upper", case in rovina, rappresentano il nuovo fenomeno immobiliare newyorkese. Anche il real estate d'oltreoceano continua, infatti, a risentire degli effetti della crisi mondiale e del calo delle case disponibili sul mercato. Così le catapecchie risultano una soluzione più conveniente, nonostante le spese da affrontare per la ristrutturazione.


Jonathan Miller, capo della società immobiliare Miller Samuel, ha spiegato al giornalista del New York Times che l'acquisto di abitazioni in pessime condizioni è cresciuto nella Grande Mela dell'83% da dicembre 2011 a dicembre 2012, mentre le proprietà in vendita a Manhattan sono scese del 34% dal quarto trimestre del 2011, toccando il livello più basso da 12 anni a questa parte. Per questo, chi vuole comprare un'abitazione è diventato più flessibile nelle sue richieste, e anche le agenzie immobiliari locali si stanno adeguando: se alcune di loro fino a qualche tempo fa non proponevano ai clienti case in cattive condizioni, ora hanno dovuto cambiare politica.


E già c'è chi, tra i nomi eccellenti, ha scelto di sposare la nuova filosofia. Come Laura Jacobs, scrittrice, e suo marito James Wolcott, critico culturale per Vanity Fair, che hanno acquistato una casa per 750 mila dollari a Washington Heights dopo avere venduto l'appartamento in cui vivevano per 1,36 milioni di dollari. La coppia ha spiegato al New York Times: "Sapevamo che avremmo speso almeno 200 mila dollari per la ristrutturazione, ma lo spazio era enorme, eravamo certi che il risultato sarebbe stato quello che desideravamo". Anche Corey Reese, avvocato per Estee Lauder che aveva un appartamento in affitto nel quartiere di Chelsea, ha comprato una casa in rovina sulla 24esima Strada, per 789 mila dollari: "Ho visto un appartamento in condizioni orribili, ma ne ho capito il potenziale: la vista, lo stile Art Decò, la luminosità".


Quanto passerà prima che la tendenza contagi anche gli italiani?

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Donald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affittiDonald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affitti
Breve storia dei brillanti (ma controversi) esordi nel real estate del nuovo presidente degli Stati Uniti   Fresco di laurea, diventò a...
Optional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affittoOptional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affitto
Internet, una dotazione ormai imprescindibile nelle case di moltissimi italiani. Anche se, quando si va a vivere in affitto, soprattutto se...
Un mercato in costante crescita da 8 anni? Cercalo nel settore immobiliare e lo troveraiUn mercato in costante crescita da 8 anni? Cercalo nel settore immobiliare e lo troverai
Siamo abituati a credere che il settore immobiliare abbia subito negli ultimi anni una prolungata fase di crisi, dalla quale solo negli ultimi due...
Affitto, quali previsioni per il 2016? I principali trend del mercato della locazioneAffitto, quali previsioni per il 2016? I principali trend del mercato della locazione
Che i segnali di ripresa nell’immobiliare ci siano e nel 2016 possano ulteriormente rafforzarsi lo confermano i più importanti...
Canoni in risalita nel 2015, è la richiesta delle famiglie a spingere gli immobili più spaziosiCanoni in risalita nel 2015, è la richiesta delle famiglie a spingere gli immobili più spaziosi
Rimbalzo verso l’alto, dopo anni di calo costante, oppure ripartenza della crescita? L’interrogativo è legittimo, visto il +1,7%...