Cerca

Certificazione energetica, fissati i requisiti degli abilitati

by Chiara Bianchi
on Febbraio 20, 2013
Visite: 1191

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dopo l'ultimo richiamo dell'UE, l'Italia ha finalmente stabilito i requisiti per l'efficienza energetica previsti dalla Direttiva 2002/91/CE, stabilendo i titoli e le professionalità abilitate alla certificazione e all'ispezione degli impianti.

 

iStock 000009345721XSmallIl 15 febbraio scorso il Ministro dello Sviluppo Economico ha reso nota l'attuazione della Direttiva 2002/91/CE, approvando il D.P.R. che stabilisce "i requisiti professionali e i criteri di accreditamento per assicurare la qualificazione e l'indipendenza degli esperti o degli organismi a cui affidare la certificazione energetica degli edifici e l'ispezione degli impianti di climatizzazione".

 

Fra gli obiettivi principali del D.P.R. c'è quello di garantire professionisti specializzati per le attività di certificazione energetica. I soggetti abilitati alla certificazione, tenuti alla più assoluta imparzialità e indipendenza nello svolgimento del lavoro, risultano quindi essere i tecnici professionisti che operano nel settore dell'impiantistica e dell'edilizia (come architetti, ingegneri, geometri e periti industriali); gli enti pubblici e gli organismi operanti in campo energetico, edilizio, dell'ingegneria civile e impiantistica; gli organismi, sia pubblici che privati specializzati nelle attività di ispezione nei campi dell'ingegneria civile, delle costruzioni edili, dell'impiantistica (a condizione che risultino accreditati presso l'organismo nazionale di accreditamento o all'ente parificato in ambito europeo); infine le ESCO, ossia le società per i servizi energetici.

 

Il D.P.R. prevede inoltre che le Regioni e le Province Autonome possano adottare propri sistemi di riconoscimento dei soggetti abilitati alla certificazione, e predisporre sistemi di accertamento della qualità e della correttezza dei servizi prestati dai certificatori, attraverso controlli di qualità dei tecnici e del loro lavoro, l'accertamento documentale e la verifica del rispetto delle procedure.


L'Italia mette così fine alla procedura di infrazione dell'Unione Europea per l'incompleta attuazione della Direttiva 2002/91/CE, la cui attuazione era prevista entro luglio 2012.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Donald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affittiDonald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affitti
Breve storia dei brillanti (ma controversi) esordi nel real estate del nuovo presidente degli Stati Uniti   Fresco di laurea, diventò a...
Valvole termostatiche, installazione in arrivo nei condomini. Ma quanto si risparmierà?Valvole termostatiche, installazione in arrivo nei condomini. Ma quanto si risparmierà?
Importante novità di questo autunno all’insegna dell’efficienza energetica. Prima dell’accensione delle caldaie sarà...
Deposito cauzionale, un confronto a livello europeo sul valore della più comune garanzia per l’affittoDeposito cauzionale, un confronto a livello europeo sul valore della più comune garanzia per l’affitto
Paese per paese, un’analisi di quanto in Europa viene richiesto all’inquilino a titolo di cauzione per i danni a immobile e arredi, ma...
Optional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affittoOptional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affitto
Internet, una dotazione ormai imprescindibile nelle case di moltissimi italiani. Anche se, quando si va a vivere in affitto, soprattutto se...
Un mercato in costante crescita da 8 anni? Cercalo nel settore immobiliare e lo troveraiUn mercato in costante crescita da 8 anni? Cercalo nel settore immobiliare e lo troverai
Siamo abituati a credere che il settore immobiliare abbia subito negli ultimi anni una prolungata fase di crisi, dalla quale solo negli ultimi due...