Cerca

Certificazione energetica, il Ministero chiarisce i dubbi.

by Chiara Bianchi
on Giugno 27, 2013
Visite: 3296

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato una Circolare con cui chiarisce l'applicabilità delle disposizioni contenute nel D.l. 4 giugno 2013, n.63 in materia di attestazione della prestazione energetica degli edifici. In sintesi, l'APE verrà redatto secondo le modalità del vecchio ACE, fino a nuova normativa.


iStock 000012859023XSmallL'attestato di prestazione energetica (APE), che risponde ai criteri indicati dalla Direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell'edilizia e sostituisce il vecchio ACE, dovrà essere redatto secondo il Dpr 59/2009 fino a quando non sarà definita la nuova metodologia di calcolo della prestazione energetica degli edifici. A chiarire l'applicabilità delle nuove disposizioni in materia di certificazione introdotte dal D.l. 63/2013 del 4 giugno 2013 interviene una Circolare del Ministero dello Sviluppo Economico, pubblicata in data 25 giugno 2013.


Nella Circolare viene specificato quanto stabilito nell'art. 4 dello stesso decreto legge 63/2013, dove si rileva che la metodologia di calcolo della prestazione energetica sarà definita con uno o più decreti del Ministro dello sviluppo economico. In sostanza, solo dall'entrata in vigore dei decreti di aggiornamento della metodologia sarà abrogato il DPR 59/2009, come previsto dall'articolo 13 dello stesso D.l. 63/2013. Lo scopo evidente è quello di non creare vuoti normativi e di consentire un'applicazione agevole della norma, basandosi sulla metodologia già conosciuta, in quanto in vigore da alcuni anni.


Pertanto, conclude la Circolare, fino all'emanazione dei decreti previsti dall'articolo 4, si adempie alle prescrizioni di cui al decreto legge stesso redigendo l'APE secondo le modalità di calcolo di cui al DPR 59/2009, fatto salvo nelle Regioni che hanno provveduto ad emanare proprie disposizioni normative in attuazione della Direttiva 2002/91/CE in cui, in forza dell'articolo 17 del Dlgs 192/2005, si seguirà ad applicare la normativa regionale in materia.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Optional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affittoOptional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affitto
Internet, una dotazione ormai imprescindibile nelle case di moltissimi italiani. Anche se, quando si va a vivere in affitto, soprattutto se...
APE, dal 1 ottobre nuove regole per chi affitta, vende o ristruttura l’immobile.APE, dal 1 ottobre nuove regole per chi affitta, vende o ristruttura l’immobile.
Dal 1 ottobre la certificazione energetica degli edifici cambia regole: dall’attestato unico alle sanzioni pecuniarie, dal nuovo annuncio...
Spese per la casa, costa meno stare in affitto a canone concordato che in una casa di proprietà con il mutuoSpese per la casa, costa meno stare in affitto a canone concordato che in una casa di proprietà con il mutuo
Una recente indagine della CGIL cerca di fare chiarezza sulla diversa spesa da sostenere per la casa nelle principali città italiane. Sì...
Local Tax e taglio della Tasi per le prime abitazioni: a settembre arriva la riforma delle tasse sulla casa. Local Tax e taglio della Tasi per le prime abitazioni: a settembre arriva la riforma delle tasse sulla casa.
Mentre Confedilizia snocciola gli ultimi dati negativi sulla fiscalità legata alla casa che vedono l'Italia a un livello di tassazione degli...
Agenti immobiliari, guerra di cifre sui regolari. 4 idee per migliorare la figura del mediatoreAgenti immobiliari, guerra di cifre sui regolari. 4 idee per migliorare la figura del mediatore
A tre anni dal completamento della riforma che ha ridisegnato la professione di agente immobiliare e che doveva adeguare gli elenchi camerali degli...