Cerca

Condominio social

by Chiara Bianchi
on Novembre 28, 2012
Visite: 1662

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il condominio si fa digitale: la Riforma introduce la possibilità di creare siti dedicati all'amministrazione. E intanto sul web esiste già un social network per amministratori e condòmini.


condominio-500Fra le novità principali introdotte nel testo sulla Riforma del condominio, l'avvento dell'era internet come strumento per amministrare il condominio è forse una delle più attese.


Non solo perché permetterà di avere una maggiore trasparenza e una semplificazione delle procedure da parte degli amministratori, ma anche perché i condòmini potranno consultare comodamente da casa rendiconti mensili e verbali delle assemblee, con risparmio di tempo e stress.


Il ddl 71-355-399-1119-1283-B, meglio noto come "Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici", è stato approvato in via definitiva dalla Commissione di Giustizia del Senato il 20 novembre scorso ma, al contrario di quanto si possa pensare, perché diventi legge bisognerà aspettare ancora un po'. L'iter legislativo prevede infatti un ultimo step: la promulgazione della legge da parte del Presidente della Repubblica e la pubblicazione del medesimo atto sulla Gazzetta Ufficiale; una volta pubblicato, bisognerà attendere sei mesi affinché le norme divengano definitivamente applicabili. Si calcola quindi che la nuova disciplina per il condominio entrerà in vigore verso la fine del prossimo giugno.


Intanto, sulla rete che non si ferma mai, è attivo già da un anno un social network interamente dedicato al mondo del condominio. Condomani.it si rivolge non solo agli amministratori, ma anche ai condòmini e al personale tecnico che si occupa della manutenzione degli stabili. La piattaforma si divide in tre principali aree funzionali: quella che approfondisce gli aspetti contabili, la seconda relativa ai rapporti con i fornitori e la terza dedicata all'interazione social.


Su Condomani.it è possibile pubblicare bilanci, inserire richieste di intervento e inoltrarle ai fornitori. Tutta la contabilità può essere fatta on line e controllata in tempo reale dagli altri utenti: con un click è possibile accedere alle singole spese, anche a quelle personali, archiviando le singole fatture. Un sistema di notifiche consente di ricevere informazioni e avvisi anche via email, o tramite posta raccomandata, a seconda delle preferenze.


Per i condòmini la registrazione è gratuita, e sono circa mille quelli che hanno scelto di essere social. Per gli amministratori è gratuito sotto le 20 unità immobiliari amministrate, oltrepassate le quali hanno un costo che oscilla a seconda di quanti immobili gestiscono.

 

Antonio Bevacqua, ceo di Condomani.it, spiega da dove nasce l'idea della piattaforma: "Se fino ad ora i condomini sono sempre stati un elemento passivo, salvo esplodere nelle assemblee, la diffusione degli smartphone e l'utilizzo dei social network rendono possibile il rovesciamento di un paradigma. Condomani non è un mero software informatico, ma una piattaforma partecipativa completa, accessibile a tutto il condomino".

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Tra proprietario e inquilino non metterci l’amministratore!Tra proprietario e inquilino non metterci l’amministratore!
A chi chiedere il pagamento delle spese condominiali? Oneri accessori o spese condominiali: un balzello (spesso molto pesante) che ci si dimentica di...
Perché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 puntiPerché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 punti
Un mercato in crescita da 9 anni consecutivi, una fiscalità particolarmente vantaggiosa per il proprietario e canoni di affitto accessibili per...
2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?
Comprare casa per i giovani: da passaggio imprescindibile a scelta di vita troppo impegnativa.     L’acquisto di un’...
Affitto, tutte le previsioni per il 2017Affitto, tutte le previsioni per il 2017
Previste più transazioni di mercato nelle grandi città. Canoni abitativi stabili quasi ovunque, solo a Milano segnali di crescita. &...
Affitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosiAffitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosi
Grazie ai ribassi dei canoni di locazione degli ultimi anni, molti inquilini possono permettersi una stanza in più per la propria casa in...