Cerca

Decreto Lupi, da qui riparte il mercato degli affitti.

by Chiara Bianchi
on Dicembre 06, 2013
Visite: 2512

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sono circa undici gli articoli contenuti nel decreto Lupi per rilanciare il mercato degli affitti. Fra le norme di maggior impatto, la cedolare al 10%, un piano di dismissione degli alloggi sociali e le detrazioni Irpef pressochè triplicate. Resta in sospeso, come sempre, il nodo coperture.


chiaviIl decreto casa-bis che dovrebbe contenere misure definitivamente riformatrici (e non più tampone) per rilanciare il mercato degli affitti andrà all'esame del Consiglio dei Ministri il 13 dicembre prossimo, quando saranno terminati i confronti con le Regioni e le altre parti interessate. La bozza del decreto è stata diffusa dal Ministero delle Infrastrutture ed è ancora soggetta a modifica: gli articoli contenuti nella bozza, attualmente undici, sono destinati probabilmente a salire a quota quindici. Vediamo le principali misure:

 

 

  • si pensa a un'ulteriore riduzione dell'aliquota della cedolare secca dal 15 al 10%, dopo quella disposta recentemente dal decreto legge 102 per le aree ad alta tensione abitativa ove è possibile stipulare contratti di affitto a canone concordato;
  • Imu fissa al 4 per mille (rispetto all'attuale media del 9 per mille) per chi affitta un appartamento a canone concordato;
  • detrazioni Irpef fino a 900 euro se il reddito non supera i 15.493,71 euro, e di 450 se il reddito è compreso tra 15.493,71 e 30.987,41 euro per chi affitta un alloggio di housing sociale e possibilità, da parte dell'inquilino, di riscattarlo dopo sette anni, con una formula che prevede "parte dei corrispettivi pagati al locatore in conto del prezzo di acquisto futuro dell'alloggio e per altra parte in conto affitto";
  • alle imprese sarà consentito detrarre dalla base imponibile Irpef, Ires e Irap i redditi derivanti dalla locazione degli alloggi sociali che hanno realizzato o ristrutturato, nella misura del 40% per i primi quattro anni dalla conclusione e del 60% nei successivi sei;
  • applicazione dell'aliquota Iva ridotta al 4% per appalti, subappalti e acquisto di materiali relativi alla realizzazione di edifici destinati per almeno il 50% ad housing sociale e vincolati a tale destinazione per almeno 10 anni;
  • misure per l'alienazione del patrimonio pubblico e piano di recupero di 12mila alloggi sociali l'anno per una spesa stimata in 500 milioni;
  • fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione al quale vengono assegnati 100 milioni di euro per il 2014 e altri 100 per il 2015.
Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Principali novità negli affitti a canone concordato – Nuova Convenzione 2016Principali novità negli affitti a canone concordato – Nuova Convenzione 2016
Finalmente una nuova Convenzione Nazionale Come anticipato in un recente articolo del Blog, il 25 ottobre 2016 è stata stipulata presso il...
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...
Nuove regole per gli affitti a canone concordato.Nuove regole per gli affitti a canone concordato.
Rinnovata la Convenzione Nazionale per gli affitti, in arrivo nuove regole per i contratti transitori. Nuove regole più soft sono in arrivo...
Opzione cedolare per contratto uso foresteria: facciamo chiarezzaOpzione cedolare per contratto uso foresteria: facciamo chiarezza
Un supporto nel caos interpretativo Ultimamente molto è stato scritto sulla possibilità per il locatore persona fisica di optare per il...
Proroga del contratto in cedolare secca, allarme rosso!Proroga del contratto in cedolare secca, allarme rosso!
Le insidie nascoste nella proroga di un contratto in cedolare secca Il regime fiscale della cedolare secca ha festeggiato da poco il quinto anno di...