Cerca

Expo, Milano si prepara ad accogliere i visitatori. L’affitto condiviso la scelta più economica.

by Chiara Bianchi
on Marzo 11, 2015
Visite: 1624

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Solo Affitti ha raccolto la testimonianza degli agenti della rete che operano a Milano per capire come la città meneghina si sta preparando ad accogliere la folla di visitatori e di lavoratori a 50 giorni dall'inizio di Expo 2015. Affittare un appartamento per 4 giorni costa quanto un mese di canone per un tradizionale contratto 4+4, ma la condivisione permette di risparmiare cifre considerevoli.


Expo skyline MilanoSono circa 25 milioni i visitatori attesi per Expo 2015, in partenza il prossimo 1 maggio a Milano. Un esercito di turisti e operatori che arriverà in parte anche dall'estero: dai sei agli otto milioni i potenziali ospiti provenienti da fuori Italia, che dovranno trovare alloggio in una delle strutture presenti a Milano e provincia per il periodo del soggiorno. Ma a trarre benefici e guadagni dall'Esposizione Universale non saranno solo albergatori, commercianti e gestori di agriturismi e bed and breakfast. Le ultime tendenze vedono spopolare il ricorso agli affitti brevi di case e appartamenti, complici i prezzi in hotel o pensioni che lievitano durante i periodi degli eventi e il fatto che affittare un appartamento permette di dividere le spese con altri inquilini, oltre a risparmiare sui pasti fuori.

 

A fine 2014 Solo Affitti, il franchising specializzato nelle locazioni, registrava come molti proprietari di seconde case a Milano abbiano cercato di far coincidere la scadenza dei contratti di locazione in corso con la fine dell'anno, in modo da sfruttare il periodo della manifestazione per affittare gli immobili ai visitatori e ai dipendenti delle aziende che lavorano nei padiglioni dell'Expo. Secondo i dati di Solo Affitti, da maggio a ottobre l'affitto di una casa per soli quattro giorni farà guadagnare ai proprietari quanto un mese di affitto pagato da un inquilino con un classico contratto libero 4+4. Nel dettaglio, un monolocale da 500 euro al mese potrebbe essere messo sul mercato a 129 euro al giorno, mentre per i bilocali intorno a 650 euro al mese i proprietari avranno un guadagno fino a 168 euro al giorno. Un trilocale affittato normalmente a 900 euro mensili costerà ai turisti 233 euro giornalieri, e un quadrilocale da 1100 euro avrà un canone di 288 euro al giorno. Cifre che risultano comunque sostenibili più di un soggiorno in hotel, se si pensa che le spese possono essere divise fra chi condivide l'appartamento: ad esempio il monolocale, arrivando ad ospitare 3 persone, richiederebbe 43 euro di soggiorno giornaliero per turista, il bilocale 42 euro (considerando 4 ospiti), il trilocale con 6 ospiti 38,83 euro e il quadrilocale, dove possono alloggiare fino a 8 persone, 36 euro.


Monitorando il traffico di richieste di appartamenti in affitto a Milano, Solo Affitti rileva che non sono solo le zone limitrofe ai padiglioni dell'Esposizione ad attrarre gli ospiti, ma anche le zone centrali della città e quelle ben servite dai mezzi pubblici, come l'area del Ticinese che coniuga, oltre a buoni collegamenti con i mezzi di trasporto, anche un ottimo punto di ritrovo per i giovani alla ricerca di divertimenti e locali alla moda.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Contratto transitorio: veloce e ricercato. Una breve guida per conoscerlo meglio.Contratto transitorio: veloce e ricercato. Una breve guida per conoscerlo meglio.
Il contratto d’affitto transitorio, meglio noto come contratto breve, è oggetto di molte richieste di approfondimento che riceviamo...
Milano, nuovo accordo territoriale: nonostante la cedolare al 10% sul concordato, spesso conviene ancora il contratto liberoMilano, nuovo accordo territoriale: nonostante la cedolare al 10% sul concordato, spesso conviene ancora il contratto libero
Spese per la casa, costa meno stare in affitto a canone concordato che in una casa di proprietà con il mutuo Convertire le abitudini, anche...
La crescita silenziosa degli affitti brevi: quanto rende quella stanza che avanza. La crescita silenziosa degli affitti brevi: quanto rende quella stanza che avanza.
La crisi economica ha lasciato il segno anche nelle modalità abitative del nostro Paese. In silenzio, con discrezione, un numero crescente di...
Milano: il nuovo accordo territoriale per calcolare il canone concordato. Scopriamo come funziona  e i valori previsti!Milano: il nuovo accordo territoriale per calcolare il canone concordato. Scopriamo come funziona e i valori previsti!
Finalmente, dopo aver da tempo segnalato e ripetuto che in una città come Milano, dove sono in tanti a scegliere l'affitto o a dover prendere...
Affitto, come renderlo un’opportunità di investimento?Affitto, come renderlo un’opportunità di investimento?
Le politiche e gli strumenti per incentivare gli investitori istituzionali nel settore degli affitti abitativi: è questo il tema del convegno...