Cerca

Famiglie in affitto, sale la quota anche nel 2013. E intanto diminuiscono quelle che vivono in case di proprietà.

by Chiara Bianchi
on Gennaio 28, 2014
Visite: 2025

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nel 2013 diminuiscono le famiglie che posseggono un'abitazione, mentre aumentano quelle in affitto (+0,7%) o in usufrutto (0,5%): lo rileva la Banca d'Italia nel suo Supplemento al Bollettino Statistico sui bilanci delle famiglie italiane nel 2012. Un'inversione di tendenza rispetto ai trent'anni precedenti, anche se l'Italia rimane uno dei Paesi europei con la più alta diffusione della proprietà.


BankitaliaNel 2013 sale la percentuale delle famiglie che vivono in affitto ed usufrutto, mentre cala la quota di quelle che possiedono l'abitazione. Secondo gli ultimi dati diffusi da Banca d'Italia nel suo Supplemento al Bollettino Statistico su "I bilanci delle famiglie italiane nell'anno 2012", la casa è risultata di proprietà della famiglia residente nel 67,2% dei casi, con un calo di 1,2 punti percentuali rispetto alla precedente indagine, a fronte di un aumento dello 0,7% delle famiglie in affitto, pari al 21,8% dei casi. Le restanti quote sono di famiglie che occupano immobili in comodato d'uso gratuito (7,4%), in usufrutto (3,3%) e a riscatto (0,3%). Una tendenza, quella che vede la riduzione della quota di famiglie che possiede la casa in cui vive e l'aumento di famiglie in affitto e in usufrutto, cominciata nel 2008 invertendo l'orientamento degli ultimi trent'anni.

 

 Ciononostante, l'Italia resta uno dei Paesi europei con la più alta diffusione di case di proprietà: la media dell'area Euro, negli ultimi dati del 2010, si ferma infatti a circa il 60% delle famiglie, con quote ancora più basse in Germania (4%) e in Francia (55%) mentre la Spagna supera largamente la media italiana, con quasi l'83% delle famiglie proprietarie.


Ma quali profili corrispondono meglio a quello di proprietario? Le statistiche dicono che lo status di proprietario è maggiormente diffuso se il capifamiglia è di età tra i 55 e i 64 anni, se è laureato, in famiglia con tre componenti, in famiglia residente nei Comuni con meno di 20.000 abitanti o del Centro, se il reddito è medio-alto, se svolge lavoro indipendente più che da dipendente. Il profilo della famiglia in affitto è invece quella con un capofamiglia più giovane e reddito medio-basso, a maggior ragione se è nato all'estero o non possiede la cittadinanza italiana.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Perché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 puntiPerché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 punti
Un mercato in crescita da 9 anni consecutivi, una fiscalità particolarmente vantaggiosa per il proprietario e canoni di affitto accessibili per...
2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?
Comprare casa per i giovani: da passaggio imprescindibile a scelta di vita troppo impegnativa.     L’acquisto di un’...
Affitto, tutte le previsioni per il 2017Affitto, tutte le previsioni per il 2017
Previste più transazioni di mercato nelle grandi città. Canoni abitativi stabili quasi ovunque, solo a Milano segnali di crescita. &...
Affitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosiAffitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosi
Grazie ai ribassi dei canoni di locazione degli ultimi anni, molti inquilini possono permettersi una stanza in più per la propria casa in...
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...