Cerca

Idealista.it: canoni ancora in calo nel 2013, la crisi rilancia l'affitto.

by Chiara Bianchi
on Febbraio 07, 2014
Visite: 1476

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Idealista.it presenta gli ultimi dati relativi agli annunci immobiliari inseriti sul portale. Nel corso del 2013 i canoni hanno continuato la loro discesa, ma la crisi ha contribuito a rilanciare il mercato degli affitti a discapito del settore della compravendita, bloccato anche dalla difficoltà di accesso al credito e dalle troppe tasse.

affittasi-appartamentoGli ultimi anni di crisi hanno fatto registrare, nel mercato della compravendita, una contrazione dei prezzi la cui gravità è stata acuita dalla difficoltà di accesso al credito e da spese crescenti legate alla proprietà dell'abitazione. Tale situazione ha portato ad un rilancio del mercato degli affitti, rimasto un ambito dell'immobiliare estremamente dinamico poichè è riuscito ad ammortizzare i colpi ricevuti dalla compravendita anche grazie al fatto che la domanda e l'offerta, dovendo rinunciare ad altro, si dovessero rivolgere necessariamente ad esso. Ciò nonostante, i canoni di locazione hanno subito nuove contrazioni anche nel corso del 2013, come rileva il portale di annunci immobiliari Idealista.it analizzando l'andamento dei prezzi di oltre 21 mila immobili nelle città capoluogo della penisola. Un monitoraggio che conferma i dati presentati da Solo Affitti nell'annuale rapporto su Il mercato della locazione in Italia.


Imu, Tasi, Iuc, e una normativa che ristabilisce il regime Irpef per le seconde case lasciate sfitte: insomma, mai come ora ai proprietari conviene mettere a reddito la loro abitazione. In effetti, secondo le previsioni di Idealista.it, nel 2014 si moltiplicherà l'offerta di case immesse sul mercato, e questo farà scendere ulteriormente i prezzi dei canoni. Intanto i dati per il 2013 misurano una certa tendenza alla stabilizzazione nelle città metropolitane, dopo il decremento a due cifre che ha caratterizzato il 2012: Roma ha registrato flessioni in media del -4,7%, per un costo di 13,4 euro a mq, Milano del -2,4% per un totale di 14,3 euro a mq, mentre a Napoli i canoni si sono pressoché arrestati (0,2%, per 9,7 euro a mq).


Maglia nera per Catania che ha subito la maggior contrazione (-10,8% per 6,2 euro a mq), seguita da Genova (-9,3% per 8 euro a mq) e Palermo (-6,6% per 6,2 euro a mq). A metà lista si trovano Padova, dove affittare una casa costa il 6% in meno rispetto all'anno precedente, per una cifra di 7,2 euro a mq, Firenze (-5,3% per 11,7 euro a mq) e Torino (-2,5% per 8,1 euro a mq).


Gli affitti più cari d'Italia restano quelli di Milano, dove si paga una media di 14,3 euro a mq (circa 930 euro mensili per un bilocale), contro i 13,4 euro a mq di Roma (dove per un bilocale si spende 870 euro) e gli 11,7 euro al mq di Firenze (760 euro per un bilocale). Venezia è capolista fra le città in controtendenza: lungo il Canal Grande i canoni nel 2013 sono costati in media il 5,6% in più, con un mercato mosso soprattutto da turisti e studenti universitari fuori sede. I proprietari veneziani per un bilocale arrivano a chiedere 740 euro, mentre a Bari e Napoli, le uniche due città che, insieme al capoluogo veneto, hanno registrato degli aumenti nel costo degli affitti, si fermano rispettivamente a 500 e 630 euro (media per una metratura da 60-70 mq).

 

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite
Gli italiani ricominciano a comprare casa, gli affitti sono destinati a sgonfiarsi. Sbagliato: ecco cosa succede sul mercato immobiliare  ...
Perché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 puntiPerché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 punti
Un mercato in crescita da 9 anni consecutivi, una fiscalità particolarmente vantaggiosa per il proprietario e canoni di affitto accessibili per...
2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?
Comprare casa per i giovani: da passaggio imprescindibile a scelta di vita troppo impegnativa.     L’acquisto di un’...
Affitto, tutte le previsioni per il 2017Affitto, tutte le previsioni per il 2017
Previste più transazioni di mercato nelle grandi città. Canoni abitativi stabili quasi ovunque, solo a Milano segnali di crescita. &...
Affitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosiAffitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosi
Grazie ai ribassi dei canoni di locazione degli ultimi anni, molti inquilini possono permettersi una stanza in più per la propria casa in...