Cerca

Imu, fa discutere la quota all’Erario

by Chiara Bianchi
on Ottobre 18, 2012
Visite: 1060

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Monti interviene davanti ai sindaci riuniti a Bologna e chiarisce che rimane invariata la quota Imu prevista per lo Stato. Ma si aspettano novità per il 2013.

iStock 000011536056XXXLargeI Comuni forse ci avevano sperato, o forse no. Ma il Presidente del Consiglio Mario Monti, prendendo la parola durante l’assemblea annuale dell’Anci inaugurata ieri a Bologna, ha fugato ogni dubbio: l’Imu 2012 verrà ripartita al 50% fra Stato e Comuni.

 

L’ipotesi circolata qualche settimana fa, secondo cui la Legge di Stabilità avrebbe aperto uno spiraglio all’assegnazione dell’intero gettito Imu ai Comuni per riequilibrare i tagli degli ultimi mesi nei confronti degli enti locali, sembra così sfumare. La quota dell’imposta, spiega il premier, “non è ancora eliminabile per i vincoli di finanza pubblica”.

Tuttavia lascia intendere che un alleggerimento della quota statale per il 2013 non è da escludersi, se gli scenari di finanza pubblica lo permetteranno.

 

Intanto il Ministro dell’Economia Vittorio Grilli, intervenendo in Parlamento sul federalismo fiscale, conferma che il governo sta lavorando per rendere l'Imu più trasparente, perché al momento rimane “un'imposta ibrida che va a finanziare in parte le realtà territoriali, in parte le realtà statali”.

 

Da parte loro i sindaci, guidati dal presidente dell'Anci Graziano Delrio, auspicano che "nel 2013 la quota statale residua venga impiegata per aiutare i Comuni in cui il gettito fiscale del mattone non è sufficiente, con l'obiettivo di cancellare una volta per tutte la dipendenza della finanza locale dagli assegni statali su cui intervengono le varie manovre del Governo".

 

 

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Tasi 2016: tra abitazione principale del proprietario e dell’inquilino.Tasi 2016: tra abitazione principale del proprietario e dell’inquilino.
Chi paga la Tasi nel 2016? E Quanto? Abbiamo trattato da un po’ nella rubrica di Prima Pagina le novità che la famigerata Legge di...
Imu, Tasi, Tari: i calcoli, le scadenze e le novità per il 2016.Imu, Tasi, Tari: i calcoli, le scadenze e le novità per il 2016.
Le scadenze per il pagamento di Imu, Tasi e Tari. Con l’avvicinarsi del 16 giugno, termine ultimo per il pagamento della prima rata 2016 di Imu...
Rimborso Imu: le istruzioni per ottenerlo.Rimborso Imu: le istruzioni per ottenerlo.
Come richiedere il rimborso Imu. Con maggio si avvicina il momento di versare le prime rate dell’anno sulle tasse locali Imu, Tasi e Tari; oggi...
Due appartamenti, un contratto, quante agevolazioni?Due appartamenti, un contratto, quante agevolazioni?
Le variabili dell’affitto a canone concordato.   Il contratto a canone concordato incontra sempre più spesso i favori dei...
Optional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affittoOptional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affitto
Internet, una dotazione ormai imprescindibile nelle case di moltissimi italiani. Anche se, quando si va a vivere in affitto, soprattutto se...