Cerca

Imu, per l'Ue l'imposta è equa

by Chiara Bianchi
on Febbraio 12, 2013
Visite: 1394

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L'Imu secondo Bruxelles: aspetti positivi e aspetti da migliorare, ma nessun aspetto da "demonizzare". Anche se in tempi di campagna elettorale non potrebbe rilasciare dichiarazioni ufficiali che riguardino la politica italiana, una frecciatina l'Ue ce la scocca lo stesso: la priorità dell'Italia dovrebbe essere la tassazione sul lavoro.


imu euAumentare la tassazione sulla proprietà, alleggerendo quella sul lavoro: la raccomandazione dell'Ue per l'Italia non c'entra con le elezioni, perché era già stata formulata tempo fa. Ma rispunta fuori in tempi di campagna elettorale come unico commento ufficiale da Bruxelles, dove il giudizio sull'imposta più discussa negli ultimi mesi non sembra così negativo come da noi, popolo amante della proprietà e, soprattutto, popolo che questa tassa, poi, la deve pagare.


Il giudizio della Commissione Ue è esplicitato dati alla mano: la tassazione sulle proprietà immobiliari in Italia non è in effetti più alta che in altri Stati dell'Ue e dell'Ocse, e la nuova Imu non ha modificato in maniera sostanziosa la situazione, mentre se si guardano i dati sul carico fiscale per i redditi da lavoro l'Italia detiene il record assoluto in Europa (il 42,6% di tasse sul reddito). Certo, sono cifre del 2010, ma nel frattempo le cose non sono migliorate.

 

Sempre secondo la Commissione europea, l'Imu si può comunque migliorare. Può essere resa più progressiva, adeguando i valori catastali degli immobili ai valori di mercato reali, mentre al momento sono rivalutati automaticamente al 60%. Si possono modulare meglio le detrazioni per le prime case, per esempio in base alle dichiarazioni Irpef o Isee, oppure considerando la presenza in famiglia di invalidi o disoccupati. Si può precisare la definizione di residenza principale e secondaria, ma la differenza delle aliquote tra prima e seconda casa garantiscono l'equità della tassa.


Il giudizio finale dell'esperto della Commissione è insomma positivo, perché la nostra Imu " rispetto ad altri tipi di tasse ha il vantaggio di non poter essere evasa (a meno di irregolarità nell'accatastamento degli immobili), e di colpire progressivamente di più le proprietà più grandi, indicatori di maggiore ricchezza. Se si vuole ampliare la base imponibile, è meglio farlo con l'imposta sugli immobili che non aumentando l'Iva o l'Irpef, sia perché è meno deleterio per occupazione e crescita economica, sia per ragioni di equità fiscale".


Chissà cosa direbbe l'esperto Ue se avesse una casa di proprietà in Italia.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Donald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affittiDonald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affitti
Breve storia dei brillanti (ma controversi) esordi nel real estate del nuovo presidente degli Stati Uniti   Fresco di laurea, diventò a...
Buonentrata e buonuscita: il commercio dei negozi.Buonentrata e buonuscita: il commercio dei negozi.
La prima scelta per chi decide di aprire un'attività è quella di selezionare la location giusta e adatta. Il sogno di aprire nella "via...
Deposito cauzionale, un confronto a livello europeo sul valore della più comune garanzia per l’affittoDeposito cauzionale, un confronto a livello europeo sul valore della più comune garanzia per l’affitto
Paese per paese, un’analisi di quanto in Europa viene richiesto all’inquilino a titolo di cauzione per i danni a immobile e arredi, ma...
10 consigli per essere un proprietario di casa in affitto moderno e al passo con i tempi10 consigli per essere un proprietario di casa in affitto moderno e al passo con i tempi
Niente pregiudizi e inutili rigidità, scelte contrattuali e fiscali adeguate, cura dell’immobile, ma anche trasparenza e cordialità...
Tasi 2016: tra abitazione principale del proprietario e dell’inquilino.Tasi 2016: tra abitazione principale del proprietario e dell’inquilino.
Chi paga la Tasi nel 2016? E Quanto? Abbiamo trattato da un po’ nella rubrica di Prima Pagina le novità che la famigerata Legge di...