Cerca

Irpef su seconde case sfitte: nulla di fatto.

by Chiara Bianchi
on Settembre 02, 2013
Visite: 1205

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Caso Imu: chiuso. Il decreto sull'abolizione dell'imposta municipale unica è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 31 agosto, ultimo giorno disponibile prima che scattasse la clausola di salvaguardia inserita nella proroga. Intanto il Governo smentisce il ritorno dell'Irpef sulle case sfitte.


case-affittoIl Capo dello Stato ha firmato il decreto che abolisce definitivamente l'Imu giusto in tempo per la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale di fine mese. Il rischio, in caso di mancata inserzione, era di tornare a pagare la prima rata entro metà settembre, secondo la clausola di salvaguardia del decreto di proroga dell'Imu, che stabiliva il ritorno alla normativa precedente in caso di mancata riforma entro il 31 agosto.


Oltre all'Imu, scompare anche il ritorno dell'Irpef sulle seconde case sfitte. L'articolo, comparso nelle bozze del decreto, non compare più nella versione definitiva del provvedimento, con buona pace dei proprietari di seconde case, che sono all'incirca 6,55 milioni, i quali si sarebbero visti tassare il reddito fondiario non locato, come accadeva prima dell'arrivo dell'Imu. I proprietari avrebbero quindi pagato più tasse a fine anno, senza contare le addizionali regionali o comunali. Pericolo scampato, quindi, ma solo per poco: con l'introduzione della Service Tax, lasciando sfitta la seconda casa, l'intera tassa ricadrà sul proprietario, compresa la quota sui rifiuti che spetterebbe all'eventuale inquilino.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...
Donald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affittiDonald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affitti
Breve storia dei brillanti (ma controversi) esordi nel real estate del nuovo presidente degli Stati Uniti   Fresco di laurea, diventò a...
Affitto, la checklist del bravo agente immobiliareAffitto, la checklist del bravo agente immobiliare
Cosa significa qualità del servizio per un’agenzia immobiliare che si occupa di affitti, in 10 semplici regole   Le 10 regole d&...
Negozi, in sei anni la crisi ha ridotto del 30% i canoni di affitto dei locali commercialiNegozi, in sei anni la crisi ha ridotto del 30% i canoni di affitto dei locali commerciali
Cali importanti nei prezzi delle locazioni commerciali, frutto della ridotta richiesta di negozi in affitto che la crisi economica ha portato con s&...
Deposito cauzionale, un confronto a livello europeo sul valore della più comune garanzia per l’affittoDeposito cauzionale, un confronto a livello europeo sul valore della più comune garanzia per l’affitto
Paese per paese, un’analisi di quanto in Europa viene richiesto all’inquilino a titolo di cauzione per i danni a immobile e arredi, ma...