Cerca

Isee 2014, tutte le novità per il settore casa.

by Chiara Bianchi
on Febbraio 11, 2014
Visite: 3427

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L'8 febbraio è entrato in vigore il nuovo Isee, l'Indicatore della Situazione Economica Equivalente, che presenta nel 2014 alcune novità riguardanti la casa. In particolare, chi vive in affitto potrà dedurre una quota maggiore del canone annuo dal reddito familiare. Vediamo cosa cambia.


Nuovo-Isee-400x200Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 24 gennaio 2014 del DPCM n. 159 del 5 dicembre 2013, l'8 febbraio scorso è entrato in vigore il nuovo Isee 2014, che contiene alcune importanti novità concernenti il settore casa. L'Isee altri non è che lo strumento utilizzato dallo Stato italiano per determinare l'erogazione di servizi e prestazioni sociali come la riduzione delle tasse universitarie, la concessione di buoni per l'affitto, gli assegni di maternità o le prestazioni agevolate di natura socio-sanitaria. Ecco le novità per la casa.

 

  • Il valore catastale viene rivalutato ai fini IMU come definito al 31 dicembre dell'anno precedente, anziché ICI come negli anni passati, indipendentemente dai mesi di possesso e dall'eventuale esenzione dall'imposta. A questo si detrae il valore che eccede il mutuo contratto per l'acquisto o per la costruzione dell'abitazione ancora in essere al 31 dicembre dell'anno precedente alla presentazione dell'Isee.
  • Per le famiglie che vivono in abitazione di proprietà, il valore della casa, al netto del mutuo residuo, viene considerato solo per la parte eccendente i 52.500 euro, al quale si sommano 2500 euro per ogni figlio convivente successivo al secondo. In caso risulti superiore a tale soglia, il valore diventa pari a due terzi della parte eccedente.
  • Nel caso di nucleo familiare che viva in locazione, il valore del canone annuo previsto nel contratto d'affitto deducibile dal reddito passa da 5.165 a 7.000 euro, incrementato di 500 euro per ogni figlio convivente successivo al secondo. Il valore finale è il risultato della somma dell'Indicatore della Situazione Reddituale (ISR) e dell'Indicatore della Situazione Patrimoniale (ISP). La detrazione è alternativa a quella per i nuclei residenti in abitazioni di proprietà.
  • Per chi possiede case all'estero, il patrimonio immobiliare è quello definito ai fini del pagamento dell'Ivie, imposta dovuta sulle abitazioni possedute fuori dai confini dello Stato dai residenti in Italia. Anche per questa categoria, dal valore così determinato di ciascun immobile si detrae l'eventuale debito residuo, esistente alla data del 31 dicembre dell'anno precedente, per mutui contratti per l'acquisto dell'immobile o per la costruzione del fabbricato
Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Buonentrata e buonuscita: il commercio dei negozi.Buonentrata e buonuscita: il commercio dei negozi.
La prima scelta per chi decide di aprire un'attività è quella di selezionare la location giusta e adatta. Il sogno di aprire nella "via...
Professione inquilino: le 7 doti fondamentali per chi va a vivere in affittoProfessione inquilino: le 7 doti fondamentali per chi va a vivere in affitto
Il giusto mix di flessibilità e determinazione, pazienza e attenzione, organizzazione e atteggiamento positivo. Ecco cosa ti serve per vivere...
10 consigli per essere un proprietario di casa in affitto moderno e al passo con i tempi10 consigli per essere un proprietario di casa in affitto moderno e al passo con i tempi
Niente pregiudizi e inutili rigidità, scelte contrattuali e fiscali adeguate, cura dell’immobile, ma anche trasparenza e cordialità...
Aggiornamento Istat: 5 motivi per cui non conviene più adeguare il canone di affittoAggiornamento Istat: 5 motivi per cui non conviene più adeguare il canone di affitto
Certo, a dirla così suona paradossale. Se fino a qualche anno fa non applicare al canone di locazione l’adeguamento Istat poteva suonare...
Optional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affittoOptional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affitto
Internet, una dotazione ormai imprescindibile nelle case di moltissimi italiani. Anche se, quando si va a vivere in affitto, soprattutto se...