Cerca

Italiani evasori, alla ricerca di escamotage per evitare le tasse sulle proprietà immobiliari.

by Chiara Bianchi
on Gennaio 24, 2014
Visite: 2171

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

E' di questi giorni la notizia che Angiola Armellini, erede di un impero immobiliare messo in piedi negli anni Sessanta, è stata denunciata dal fisco per aver nascosto oltre 1200 immobili, evadendo qualcosa come 2 miliardi di euro fra Ici e Imu. Il classico castello di carte, con i beni intestati a soggetti giuridici residenti all'estero. Ma gli italiani si sa, sono un popolo di evasori. E di creativi...


iStock 000023750832MediumFinte separazioni contro l'Imu: un fenomeno non troppo recente ma in sicura crescita, complici anche le ultime disposizioni che hanno eliminato l'Imu sulla prima casa, è quello che vede i coniugi dichiarare di vivere in due diverse residenze, entrambe considerate come abitazione principale. Lo scopo evidente è quello di beffare il sistema, che prevede per le seconde case aliquote Imu comprese tra il 10,6 e l'11,4 per mille, a seconda di come il Comune abbia scelto di suddividere gli aumenti delle aliquote, nonché eventuali maggiorazioni nelle utenze per i non residenti. Quando c'è una separazione legale il Fisco ha le mani legate, ma in assenza di questo atto il Comune non dovrebbe attribuire una diversa residenza ai coniugi. Eppure spesso succede, e chi ne risente è il Comune stesso che si vede derubare di una parte del gettito che entrerebbe nelle sue casse: le aliquote dovute per le prime case variano infatti fra il 2,5 e il 3,3 per mille, una discrepanza non indifferente rispetto a quanto percepirebbe per una seconda casa, soprattutto in un periodo in cui i municipi italiani non navigano in buone acque. Con l'introduzione del nuovo redditometro, però, le finte separazioni potrebbero avere le ore contate. I coniugi che abitano in due diverse prime abitazioni saranno considerati separatamente; in questo modo, l'ammontare del reddito, diviso in due, potrebbe non essere sufficiente a spiegare il tenore di vita, facendo così scattare l'accertamento.

 

Agevolazioni prima casa, anche se affittata: mantenere le agevolazioni prima casa, pur mettendola a reddito, sembra essere una delle preoccupazioni principali dei proprietari italiani. Isabella Tulipano, esperta Solo Affitti in questioni tecniche e fiscali legati alla locazione, rivela che una buona parte delle decine di commenti e domande che arrivano ogni giorno come chiarimento agli articoli o in posta privata all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., riguarda proprio questo tipo di problematica. In effetti, per mantenere le agevolazioni sulle imposte da pagare per l'acquisto della prima casa, è sufficiente avere la residenza nel Comune ove è sito l'immobile, ma affittarlo comporta la perdita delle agevolazioni sugli interessi passivi del mutuo. Eppure, se si potesse contare su un buon consulente, il modo per beneficiare di vantaggi fiscali in maniera regolare si troverebbe...

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Principali novità negli affitti a canone concordato – Nuova Convenzione 2016Principali novità negli affitti a canone concordato – Nuova Convenzione 2016
Finalmente una nuova Convenzione Nazionale Come anticipato in un recente articolo del Blog, il 25 ottobre 2016 è stata stipulata presso il...
Locazione di immobile di interesse storico: come fare?Locazione di immobile di interesse storico: come fare?
Se è ben noto ai più che la vendita di un immobile “vincolato” (riconosciuto di interesse storico-artistico dalla...
Tasi 2016: tra abitazione principale del proprietario e dell’inquilino.Tasi 2016: tra abitazione principale del proprietario e dell’inquilino.
Chi paga la Tasi nel 2016? E Quanto? Abbiamo trattato da un po’ nella rubrica di Prima Pagina le novità che la famigerata Legge di...
Imu, Tasi, Tari: i calcoli, le scadenze e le novità per il 2016.Imu, Tasi, Tari: i calcoli, le scadenze e le novità per il 2016.
Le scadenze per il pagamento di Imu, Tasi e Tari. Con l’avvicinarsi del 16 giugno, termine ultimo per il pagamento della prima rata 2016 di Imu...
Rimborso Imu: le istruzioni per ottenerlo.Rimborso Imu: le istruzioni per ottenerlo.
Come richiedere il rimborso Imu. Con maggio si avvicina il momento di versare le prime rate dell’anno sulle tasse locali Imu, Tasi e Tari; oggi...