Cerca

La top five di Blog Affitto: un anno di ricerche immobiliari.

by Chiara Bianchi
on Dicembre 17, 2014
Visite: 1149

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Mentre Google Trends stila la classifica delle parole più ricercate dagli italiani su Google nel 2014, anche noi di Blog Affitto ci siamo divertiti a verificare quali sono state le keyword più cliccate sul blog, puntando la nostra personale lente di ingrandimento sul mondo immobiliare. Riuscite a indovinare quale si trova al primo posto?


u0-neu-d4-181724aeb0484d208a00ca937e5e9662pimgpsh fullsize distrIphone 6, mondiali di calcio, ebola e Robin Williams: sono queste le parole più ricercate sul web dagli italiani nel 2014 secondo la classifica pubblicata da Google Trends. Ma anche parole legate al risparmio e ai pagamenti, nelle cui casistiche rientrano termini di ricerca legati alla casa: come chi cerca di tagliare le spese per il riscaldamento o quelle per i rifiuti, chi si informa su come pagare al fisco le tasse locali, a cominciare da Tares e Tasi.


Anche noi di Blog Affitto abbiamo pensato di stilare la nostra personale classifica, verificando quali sono state le cinque parole legate al mondo immobiliare più ricercate nel blog negli ultimi 12 mesi e riproponendovi gli articoli correlati alle ricerche.


1. Tasi


Tasi si conferma parola più cercata del 2014 senza troppe sorprese, data la miriade di delibere comunali che hanno generato più confusione che altro e la difficoltà di capire come pagare. Per questa tassa non è stato infatti previsto, almeno per il 2014, alcun bollettino precompilato e i contribuenti hanno dovuto preoccuparsi da soli, o con l'aiuto dei Caf, di calcolare l'importo da corrispondere. Per aiutare i nostri lettori, l'esperto di Blog Affitto ha pertanto ideato una guida che spiega in maniera semplice come fare il calcolo del tributo.
Articolo: Calcolo Tasi: quanto costa ad un proprietario ed al suo inquilino. La guida pratica per fare i conti.


2. Cedolare secca


Al secondo posto, ma probabilmente solo perché la Tasi ha creato talmente tanto scompiglio quest'anno da surclassare qualsiasi altro tipo di ricerca, si trova la riduzione della cedolare secca. La norma è contenuta nel Piano Casa 2014 (Decreto Legge 28 marzo 2014, n. 47), il quale ha abbassato al 10% l'aliquota prevista per i contratti di affitto a canone concordato, già ridotta precedentemente dal D.L. 31 agosto 2013, n. 102 dall'iniziale 19 al 15%. Un regime fiscale diventato talmente conveniente da fare il boom nel 2014 ed essere scelto da oltre l'85% dei proprietari.
Articolo: Cedolare secca, con l'aliquota al 10% per i contratti agevolati il 2014 è un anno da record.


3. Rendita catastale


Correlata alla Tasi in quanto valore di riferimento per calcolare la base imponibile per tasse come l'Imu e la Tasi è la rendita catastale. Per spiegare meglio il significato di questo e altri termini, il nostro esperto ha realizzato un mini glossario di semplice consultazione.
Articolo: Mini glossario per spiegare la tasi: i termini da conoscere, per capire meglio.


4. Sblocca-Italia


Di Sblocca-Italia se n'è parlato a profusione nella seconda parte dell'anno. Il Decreto ha apportato alcune importanti novità in materia di edilizia e immobiliare, come la liberalizzazione del mercato delle grandi locazioni ad uso diverso dall'abitativo, l'esenzione dalle imposte di bollo e di registro in caso di accordi di riduzione del canone di locazione, le misure per incentivare l'affitto a canone concordato in seguito all'acquisto dell'abitazione e le agevolazioni sulle tasse comunali per i contribuenti virtuosi.
Articolo: Sblocca-Italia, agevolazioni a chi acquista o costruisce casa per affittarla. Diamo i numeri!


5. Expo


Al quinto posto, ma ci aspettiamo che con l'arrivo dell'anno nuovo e l'imminenza dell'evento la percentuale di ricerche su questa keyword subisca un'impennata, si trova la ricerca Expo. A questo proposito Solo Affitti ha realizzato un focus in appendice all'annuale report sul mercato degli affitti in Italia nel 2014, nel quale vengono dati i primi riscontri sui numeri mossi dall'evento per quanto riguarda gli affitti a Milano.
Articolo: A Milano l'effetto Expo rilancia gli affitti.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...
Donald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affittiDonald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affitti
Breve storia dei brillanti (ma controversi) esordi nel real estate del nuovo presidente degli Stati Uniti   Fresco di laurea, diventò a...
Opzione cedolare per contratto uso foresteria: facciamo chiarezzaOpzione cedolare per contratto uso foresteria: facciamo chiarezza
Un supporto nel caos interpretativo Ultimamente molto è stato scritto sulla possibilità per il locatore persona fisica di optare per il...
Proroga del contratto in cedolare secca, allarme rosso!Proroga del contratto in cedolare secca, allarme rosso!
Le insidie nascoste nella proroga di un contratto in cedolare secca Il regime fiscale della cedolare secca ha festeggiato da poco il quinto anno di...
Tasi 2016: tra abitazione principale del proprietario e dell’inquilino.Tasi 2016: tra abitazione principale del proprietario e dell’inquilino.
Chi paga la Tasi nel 2016? E Quanto? Abbiamo trattato da un po’ nella rubrica di Prima Pagina le novità che la famigerata Legge di...