Cerca

Mediazione per le controversie civili: estesa l’obbligatorietà fino a 20 mila euro.

by Chiara Bianchi
on Settembre 09, 2015
Visite: 1021

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Dal 21 settembre 2013 è obbligatoria la mediazione civile per alcune tipologie di cause che coinvolgono il mondo immobiliare, come quelle per gli affitti, le liti condominiali o le successioni ereditarie: le parti potranno sottoporre il loro caso al giudice solo se è prima fallito il tentativo di trovare un accordo. Ora il decreto sul contenzioso tributario estende l’obbligatorietà della conciliazione.


Mediazione civile obbligatoriaE’ in arrivo un provvedimento che riscrive in parte la dinamica delle controversie contro il Fisco. Dopo più di due anni dall’istituzione definitiva della mediazione obbligatoria per le cause civili, viene estesa l’imposizione anche alle contese di valore non superiore a ventimila euro, e non sarà più limitata agli atti emessi dall’Agenzia delle Entrate ma varrà per tutti i tributi. La modifica è prevista dal decreto legislativo di riforma sul contenzioso tributario all’interno della Delega Fiscale, provvedimento che resta in attesa del via libera da parte delle commissioni parlamentari.

La mediazione civile obbligatoria è stata istituita in via definitiva dal D.L.15 giugno 2013 n. 9, il cosiddetto Decreto del Fare recante misure urgenti in materia di crescita, dopo aver passato diverse traversie. Perché ne parliamo anche in questo blog, che tratta principalmente il mondo della locazione? Il motivo è che fra le tipologie di cause per le quali è obbligatoria la conciliazione tramite mediatore, si trovano anche quelle afferenti affitto, locazione, liti condominiali, affitto d'azienda, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia e comodato, con l’eccezione delle cause previste dal comma 4 dell’articolo 5 contenuto nel Decreto legislativo 4 marzo 2010 n. 28, ovvero i procedimenti per convalida di licenza o sfratto. Dunque, prima di ricorrere al tribunale, per questo genere di cause occorrerà notificare alla controparte l’atto di reclamo-mediazione con il ricorso che si intende depositare dal giudice e solo nel caso in cui, dopo 90 giorni, non si arrivi a una positiva conclusione della mediazione, il contribuente potrà procedere per le vie legali.

Lo schema di decreto legislativo di riforma del contenzioso tributario, oltre a estendere la mediazione obbligatoria alle controversie di valore fino a 20.000 euro, introduce anche la conciliazione in secondo grado: si potrà beneficiare della riduzione delle sanzioni pari al 40% del minimo di importo previsto in base all’ammontare dei tributi, mentre nel corso del giudizio di cassazione le sanzioni arriveranno al 50%. Infine l'appellante, che si tratti del contribuente o dell'Amministrazione finanziaria, potrà richiedere alla Commissione regionale la sospensione totale o parziale dell'esecutività della sentenza impugnata, a patto di che sussistano gravi e fondati motivi.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Mediazione civile: obbligatoria per l’affitto, ma inutile per trovare un accordo tra le partiMediazione civile: obbligatoria per l’affitto, ma inutile per trovare un accordo tra le parti
Prima messa, poi tolta, poi rimessa. È stato piuttosto travagliato l'iter della conciliazione obbligatoria, introdotta a partire dal 2011 nel nostro...
Mediazione civile: sotto i 10.000€ esito positivo per una controversia su dueMediazione civile: sotto i 10.000€ esito positivo per una controversia su due
La lentezza della giustizia civile è uno dei principali ostacoli allo sviluppo economico del nostro Paese. Un processo può durare mesi...ma solo nei...
Mediazione obbligatoria al via dal 20 settembre.Mediazione obbligatoria al via dal 20 settembre.
Fra le varie norme contenute nel Decreto cosiddetto del Fare, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 194 del 20 agosto 2013, si annovera anche quella che...
D.l. D.l. "Fare", rispunta la mediazione civile obbligatoria.
Torna l'obbligatorietà della mediazione nelle cause civili. A sorpresa è stato inserito nel d.l. "Fare", contenente misure in materie di crescita,...
Bocciata la conciliazione obbligatoria Bocciata la conciliazione obbligatoria
La Corte Costituzionale rivede l’articolo che prevede l’obbligatorietà della mediazione per le cause civili e commerciali. Era il 20 maggio...