Cerca

Niente sconti per l’inquilino che denuncia l’affitto in nero.

by Chiara Bianchi
on Agosto 03, 2015
Visite: 3361

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L'inquilino che denuncia la mancata registrazione del contratto di affitto non avrà diritto a sconti sul canone di locazione da corrispondere al proprietario evasore. La Corte Costituzionale ha bocciato per la seconda volta quanto sentenziato dal Parlamento in merito agli affitti in nero, una disposizione che avrebbe senza dubbio incentivato la lotta all'evasione fiscale in questo segmento del mercato immobiliare.

 

Affitti in nero niente scontiE' arrivata la seconda bocciatura alla misura prevista dal Parlamento per incentivare l'emersione degli affitti in nero. Con la sentenza 169 del 16 luglio 2015, la Corte Costituzionale pone nuovamente il veto alla possibilità, per gli inquilini, di garantirsi un trattamento economico di favore nel pagamento mensile dell'affitto nel caso in cui denuncino il proprietario che non ha registrato il contratto di locazione.

Il primo no della Corte Costituzionale era arrivato lo scorso anno quando la Consulta aveva dichiarato illegittima la sanatoria in caso di mancata registrazione del contratto di locazione inserita nel decreto sul federalismo fiscale. A motivo della dichiarazione di incostituzionalità veniva addotta la violazione dei diritti dei proprietari, mentre la sanzione è ritenuta sproporzionata rispetto alla violazione fiscale. La nuova sentenza ribadisce l'illegittimità costituzionale dell'art. 5 comma 1-ter, del dl 47/2014 contenente "Misure urgenti per l'emergenza abitativa", il quale protrae la validità della sanatoria fino al 31 dicembre 2015. La seconda bocciatura riguarda dunque la proroga della sanatoria che, secondo quanto disposto dall'art. 136 della Costituzione, perde la sua efficacia dal giorno successivo alla pubblicazione della dichiarazione di incostituzionalità, così come la disposizione originaria.

La norma in questione, considerata una delle armi più efficienti per la lotta all'evasione nel mercato degli affitti, prevedeva una durata di 4 anni rinnovabili e uno sconto sul canone nei casi in cui il contratto non fosse stato registrato entro i termini di legge o, se registrato, fosse stato indicato un prezzo mensile minore rispetto a quello realmente corrisposto o ancora fosse stato registrato come comodato fittizio. Ma i dubbi di costituzionalità sono diventati certezze e per la seconda volta la Consulta ha detto no alla disposizione anti-evasori.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Laura

    Salve, da due anni abito in una casa senza contratto d'affitto, vorrei denunciare il fatto all'agenzia dell'entrate entrate per avere un regolare contratto d'affitto.. a cosa vado incontro? Verrò tutelata?
    In attesa di un Vst cortese riscontro vi invio Cordiali Saluti

  • Buongiorno Laura se riesce a documentare l'esistenza di tale rapporto di affitto con ricevute, estratti conto, eventuali testimonianze sicuramente potrà ottenere un regolare contratto.

  • Laura

    Grazie per la risposta.. Stamattina sono andata all'agenzia delle entrate.. mi hanno detto che mi faranno un regolare contratto 4+4 a seguito della denuncia ma che verranno conteggiati anche i due anni in nero.. quindi tra due anni sarò fuori casa se il proprietario vende casa... Cosa posso fare? E se non riuscissi a trovare casa potrei allo scadere dei due anni prendere del tempo?
    Grazie per l'attenzione.

  • Gentile Laura per mandarla via tra due anni il proprietario dovrà inviarle regolare disdetta con almeno sei mesi di preavviso; quindi allo scadere potrebbe chiedere di rimanere ancora per un po', in ogni caso per mandarla via il proprietario dovrebbe avviare una causa di sfratto per finita locazione.

  • jessica

    Salve,
    Nel marzo 2013 stipulai. Un contratto di locazione con cedolare secca registrato. Correttamente all agenzia dell entrate. Dpo un anno. Per un allagamento. Condominiale ,i proprietari dell immobile,proprietari i tutte le abitazioni del palazzo, in comune accordo Con me causa i danni all abitazione e alla muffa post allagamento mi spostarono ad un altra abituazione con un contratto e novo.. Tariffa mensile maggiorata dati i diversi metri quadri e con l aggiunta in più della differenza sulla caparra..... Fino qui tutto ok sono stata la primaio ad accettare.
    Durante la stipula, come scritta anche sul contratto, m dissero che avrebbero provveduto loro alla registrazione.... Ebene passati ben 8 mesi e non avendo rice uto ancora la copia della registrazione mi sono recata all agenzia dell entrate e non risulta registrato..... Ho provato a contattarli ma non mi rispondono... Sono stufa di tutto ciò e non vorrei incorrere a sanzioni vorrei più che altro abbondare questa società poco serie e ricevere la caparra... Ha consigli da darmi
    Grazie e saluti

  • Gentile Jessica potrebbe intanto, se trova il modo di contattarli, avvisarli che è a conoscenza di questa mancata registrazione, quindi ora lei potrebbe pretendere la registrazione con pagamento delle sanzioni oppure cercare un accordo per lasciare l'immobile anticipatamente.

  • Gentile Gherardo senza un utilizzo diretto dell'immobile come abitazione principale da parte degli intestatari non ci sono agevolazioni previste.

  • Gherardo

    Gentile Isabella cosa intende per utilizzo diretto dell'immobile come abitazione principale da parte degli intestatari?
    Grazie!

  • vuol dire che devono prendere la residenza nell'immobile oggetto del contratto.

  • Gherardo

    Salve,
    per usufruire della detrazione spese di locazione di un immobile ad uso abitazione principale...il contratto deve essere stipulato secondo un norma di legge? Se si, quale deve essere evidenziata?
    Oppure basta inserire una definizione particolare?
    Grazie!

  • Gentile Gherardo le detrazione varia a seconda anche del tipo di contratto stipulato, quindi potrebbe essere quello libero 4 +4 o a canone concordato 3+ 2, in ogni caso si fa riferimento alla legge 431/98.

  • Gherardo

    Gentile Isabella,
    a tal proposito sarà stipulato un contratto con la seguente intestazione: contratto di locazione di immobile ad uso abitativo legge 431/98 "cedolare secca" ex art. 3 comma 11 D.lgs 23/2011.
    Contratto intestato a due persone senza trasferire la residenza.
    Secondo Lei quanto riescono a detrarre le due persone singolarmente?

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Legge di Stabilità, torna la stretta sugli affitti in nero.Legge di Stabilità, torna la stretta sugli affitti in nero.
Gli affitti in nero tornano nel mirino del Governo: un emendamento incluso alla Legge di Stabilità per il 2016 prevede la nullità per...
In arrivo nuove misure pro affitti nella Legge di Stabilità 2016.In arrivo nuove misure pro affitti nella Legge di Stabilità 2016.
Con il Governo al lavoro sui ritocchi alla Legge di Stabilità presentata a metà ottobre, si infittiscono le voci secondo cui fra gli...
Maxi sanzioni in arrivo per chi affitta in nero.Maxi sanzioni in arrivo per chi affitta in nero.
La cedolare secca torna ad essere un'arma contro gli affitti in nero. L'ultimo Consiglio dei Ministri ha raddoppiato le sanzioni per chi opta per il...
Affitti in nero, la mappa dell’evasione. Fenomeno ancora diffuso tra chi affitta a studentiAffitti in nero, la mappa dell’evasione. Fenomeno ancora diffuso tra chi affitta a studenti
Se l'obiettivo della cedolare secca era far pagare meno affinché pagassero tutti, ora che la sua diffusione è ai massimi, è il tempo che il Governo...
Contrasto all’evasione, servono nuovi vantaggi per chi denuncia l’affitto in neroContrasto all’evasione, servono nuovi vantaggi per chi denuncia l’affitto in nero
Il recupero di risorse dalla lotta all'evasione fiscale è una costante di ogni programma elettorale. Facile a dirsi, difficile di solito a farsi....