Cerca

Obiettivo: efficienza energetica

by Chiara Bianchi
on Dicembre 05, 2012
Visite: 1013

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Si data a ieri, martedì 4 dicembre 2012, l'entrata in vigore della direttiva europea 2012/27/UE sull'efficienza energetica pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea lo scorso 14 novembre. Tale direttiva fornisce agli Stati membri i parametri di riferimento necessari a conseguire l'obiettivo di risparmio del 20% entro il 2020 in materia di efficienza energetica. Ma in cosa consistono questi obiettivi comuni?

 

iStock 000001921014SmallOgni anno, a partire dal 30 aprile 2013, ciascuno Stato dovrà riferire i progressi raggiunti verso il conseguimento degli obiettivi comuni, mentre gli obiettivi nazionali dovranno essere fissati entro il 30 aprile del 2014.


Gli enti statali saranno i primi a dare l'esempio. A partire dal 1° gennaio 2014 gli edifici pubblici dotati di impianti di climatizzazione con superficie coperta superiore ai 500 mq saranno tenuti ad aumentare il grado di isolamento termico, rinnovando annualmente almeno il 3% della pavimentazione utile, e adeguandosi ai requisiti minimi di prestazioni energetiche stabiliti dalla Comunità Europea. Dal 9 luglio 2015 la norma si estenderà anche agli edifici con aree calpestabili di 250mq.

 

Da dicembre 2015 scatterà per le grandi imprese l'obbligo di sottoporsi ogni 4 anni ad audit energetici, ossia a valutazioni sull'efficienza del sistema di gestione del risparmio energetico, affidati ad esperti accreditati e in maniera indipendente, che garantiscano la massima trasparenza. Sembrano rimanere escluse da tale obbligo, almeno per il momento, le piccole e medie imprese.

 

Le imprese energetiche di pubblica utilità, i distributori di energia e le società di vendita di energia al dettaglio saranno tenute a raggiungere un risparmio energetico di almeno 1,5% per anno sul totale dell'energia venduta ai consumatori finali entro il periodo 2014-2020. Restano escluse le vendite di energia per i trasporti.


Al fine di incoraggiare il cambiamento di mentalità e incentivare un uso efficiente dell'energia anche da parte delle utenze domestiche e private, gli Stati membri avranno a disposizione forme di incentivazione fiscale e finanziamenti. Insomma, dopo non avremo più scuse.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Donald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affittiDonald Trump, da immobiliarista a presidente. Una carriera iniziata negli affitti
Breve storia dei brillanti (ma controversi) esordi nel real estate del nuovo presidente degli Stati Uniti   Fresco di laurea, diventò a...
Valvole termostatiche, installazione in arrivo nei condomini. Ma quanto si risparmierà?Valvole termostatiche, installazione in arrivo nei condomini. Ma quanto si risparmierà?
Importante novità di questo autunno all’insegna dell’efficienza energetica. Prima dell’accensione delle caldaie sarà...
Optional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affittoOptional o must have? Quanto è importante internet per chi va a vivere in affitto
Internet, una dotazione ormai imprescindibile nelle case di moltissimi italiani. Anche se, quando si va a vivere in affitto, soprattutto se...
Un mercato in costante crescita da 8 anni? Cercalo nel settore immobiliare e lo troveraiUn mercato in costante crescita da 8 anni? Cercalo nel settore immobiliare e lo troverai
Siamo abituati a credere che il settore immobiliare abbia subito negli ultimi anni una prolungata fase di crisi, dalla quale solo negli ultimi due...
Affitto, quali previsioni per il 2016? I principali trend del mercato della locazioneAffitto, quali previsioni per il 2016? I principali trend del mercato della locazione
Che i segnali di ripresa nell’immobiliare ci siano e nel 2016 possano ulteriormente rafforzarsi lo confermano i più importanti...