Cerca

Piano casa bis, come ti rilancio l'immobiliare.

by Chiara Bianchi
on Marzo 04, 2014
Visite: 1702

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Si torna finalmente a parlare di Piano casa su iniziativa di Maurizio Lupi, riconfermato nella carica di ministro delle Infrastrutture. Il piano bis prevede bonus per le ristrutturazioni, rifinanziamento dei fondi su affitti per morosità incolpevole e cedolare secca al 10%.
iStock 000009850120XSmallUna delle prime emergenze che il governo Renzi si è trovato ad affrontare è quella della casa, poiché gli ultimi anni di crisi hanno lasciato un mercato immobiliare al collasso e milioni di persone alla ricerca di una sistemazione o, nel migliore dei casi, male alloggiate. Per fortuna il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi ha tirato fuori dal cilindro un Piano casa bis, che rivede quello già pronto a fine 2013 preparato sotto il governo Letta. La promessa è quella di portare in settimana il secondo progetto all'attenzione del Consiglio dei Ministri. Ma quali sono gli interventi previsti da questo nuovo Piano?


Cedolare secca: è previsto un ulteriore alleggerimento della cedolare secca per i proprietari che scelgono il canone concordato. Se il precedente Governo aveva tagliato l'aliquota della cedolare dal 19 al 15%, il nuovo provvedimento dovrebbe ridimensionarla di altri 5 punti, portandola quindi al 10% per il periodo che va dal 2015 al 2018. La misura riguarda anche gli affitti degli enti no profit e quelli delle cooperative per gli alloggi sub-affittati a studenti universitari fuori sede.


Rifinanziamento dei fondi: il ministro Lupi ha previsto un rifinanziamento dei fondi, già varati con il precedente Piano casa, a sostegno degli affitti e per fronteggiare la morosità incolpevole, ovvero la situazione in cui si trovano coloro che non riescono a sostenere le spese di locazione a causa della perdita del lavoro e che rischiano lo sfratto. Il rifinanziamento consta di un passaggio dagli attuali 140 milioni ad almeno 300 milioni di euro. Anche sul versante mutui si parla di un rifinanziamento dei fondi, accompagnati però dalla creazione di un nuovo fondo di 2 miliardi di euro chiamato "Plafond casa", il quale servirà come garanzia per le banche che erogheranno mutui a giovani coppie che vogliono comprare o ristrutturare casa, famiglie di cui fa parte un soggetto disabile e famiglie numerose.


Edilizia sociale: il Piano casa bis prevede un piano di recupero dell'edilizia popolare e una serie di agevolazioni fiscali per gli enti proprietari e gli inquilini degli alloggi sociali. Si consentirà agli inquilini di poter riscattare la casa dove abitano, e con i relativi proventi si provvederà a realizzare appartamenti sociali o a ristrutturare quelli esistenti.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Perché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 puntiPerché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 punti
Un mercato in crescita da 9 anni consecutivi, una fiscalità particolarmente vantaggiosa per il proprietario e canoni di affitto accessibili per...
Cedolare secca, nel 2015 l’hanno scelta il +22,4% dei proprietari di case in affitto.Cedolare secca, nel 2015 l’hanno scelta il +22,4% dei proprietari di case in affitto.
Boom della cedolare secca nel 2015, scelta nel +22,4% dei casi di nuovi contratti di affitto. Sono 1,7 milioni i proprietari di case che hanno...
Transitorio a canone concordato? Sì alla cedolare al 10%Transitorio a canone concordato? Sì alla cedolare al 10%
Il chiarimento dell'Agenzia delle Entrate Nel corso dell’ormai consueto incontro annuale con gli operatori (Telefisco 2017) organizzato dal...
Proroga o risoluzione tardiva in cedolare? Ci sono novità!Proroga o risoluzione tardiva in cedolare? Ci sono novità!
Finalmente buone notizie  Dalla conversione in legge del Decreto Fiscale una gradita sorpresa per i locatori distratti. Se fino ad oggi, infatti...
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...