Cerca

Registrazione del contratto di affitto, ravvedimento operoso e proroga della locazione: gli ultimi chiarimenti delle Entrate.

by Chiara Bianchi
on Aprile 21, 2016
Visite: 3061

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Affitti, proroga, bonus fiscali, registrazione

Registrazione del contratto di affitto a carico del locatore, ma vale ancora la solidarietà tra le parti.

Esiste ancora la solidarietà tra proprietario e inquilino per l’obbligo di registrazione del contratto d'affitto? Cosa deve essere comunicato all’AdE in fase di proroga del contratto di locazione? La Legge di Stabilità ha cambiato la disciplina del ravvedimento operoso per chi registra in ritardo il contratto di affitto? A queste e altre domande hanno dato risposta i funzionari delle Entrate nel Forum organizzato con gli esperti del Sole 24 Ore in occasione dei 130 anni del Catasto, durante il Convegno che si è tenuto a Roma lo scorso 20 aprile.


Una delle prime domande riguarda la conciliazione dell’obbligo di registrazione del contratto di affitto da parte del proprietario, sancito con la Legge di Stabilità 2016, art. 1 comma 59, nei confronti della precedente disposizione dell’art. 13, comma 1 della legge 43/1998 che regola le locazioni abitative stabilendo la solidarietà tra inquilino e proprietario nel versamento dell’imposta e nella registrazione del contratto. La Legge di Stabilità, definendo tale obbligo a carico solo del proprietario, stabilisce anche le tempistiche di registrazione del contratto entro 30 gironi dalla data di stipula, con la facoltà di darne comunicazione all’inquilino e all’eventuale amministratore condominiale entro 60 giorni. I funzionari delle Entrate chiariscono che la modifica normativa non ha variato la disciplina fiscale precedente, prevista ai fini dell’imposta di registro. In pratica rimangono obbligati al pagamento dell’imposta di registro e all’adempimento della registrazione sia il proprietario che l’inquilino, nonché l’agente immobiliare nel caso si sia optato per la mediazione di un professionista.

Come e cosa deve essere comunicato all’Agenzia delle Entrate in caso di proroga tacita del rapporto di locazione?

 

Nel caso di proroga tacita dell’affitto, ovvero se questo non viene formalizzato con un atto scritto, la comunicazione deve comunque pervenire all’Agenzia delle Entrate: in base all’art. 17, comma 1 del Tur (modificato dal Dlgs 24 settembre 2015, n. 158), tale comunicazione deve essere presentata entro 30 giorni dall’evento e accompagnata dal pagamento dell’imposta (nel caso sia dovuta) tramite modello Rli, da inviare all’Agenzia tramite servizio telematico o da presentare presso l’Ufficio nel quale si è registrato il contratto di locazione.

La Legge di Stabilità 2016 ha cambiato la disciplina fiscale relativa al ravvedimento operoso?

Non essendo stata modificata la disciplina prevista, ai fini fiscali, per la registrazione dei contratti di affitto, non è cambiata neppure la normativa che riguarda le sanzioni in caso di tardiva o omessa registrazione dei contratti. Queste rimangono così fissate (in base all’art. 69 del Tur):
- dal 120 al 240% dell’imposta dovuta, per ritardi superiori ai 30 giorni
- dal 60 al 120% dell’ammontare delle imposte dovute per ritardi inferiori ai 30 giorni, con un minimo di 200 euro
Naturalmente, qualora sia possibile, i contribuenti possono avvalersi del ravvedimento operoso.

Bonus per chi compra per affittare: da chi comprare e quale contratto di locazione usare.

Il Decreto Sblocca Italia ha introdotto un bonus del 20% per chi compra, ristruttura o costruisce un immobile con l’intento di concederlo in locazione. Il chiarimento giunto dall’Agenzia delle Entrate specifica come la norma di conversione in legge del DL 133/2014 prevede che non ci siano limiti alla qualifica del soggetto cedente, mentre la formula originaria definiva i soggetti cedenti in imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare, cooperative edilizie o imprese esecutrici degli interventi di recupero incisivo. Dunque l’incentivo è riconosciuto a prescindere dal soggetto cedente l’immobile.

Per quanto riguarda il tipo di contratto di affitto da utilizzare, viene chiarito che l’incentivo viene riconosciuto per tutti i contratti di affitto che abbiano una durata di 8 anni, anche nel caso in cui il contratto raggiunga tale durata per effetto di proroghe. Dunque sono validi, ai fini del riconoscimento dell’incentivo, sia i contratti liberi 4+4 che i contratti di locazione a canone concordato la cui durata è stabilita in 6 anni + 2.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
Legge di Stabilità, la registrazione del contratto di affitto spetta al proprietario.
In vigore nuove sanzioni per tardiva registrazione, adempimenti successivi e risoluzione dei contratti in cedolare secca.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
Registrazione on line dei contratti di affitto: cosa cambia.Registrazione on line dei contratti di affitto: cosa cambia.
Nuove regole per la registrazione on line dei contratti di affitto. Oltre a sfoderare i calendari dell’avvento, questo primo dicembre ci porta...
Bonus casa e sismabonus: ecco cosa ci aspetta nel 2017. Bonus casa e sismabonus: ecco cosa ci aspetta nel 2017.
Prorogate le agevolazioni fiscali per la casa con la Legge di Stabilità 2017. L’agevolazione Irpef al 50% per chi ristruttura una casa &...
In vigore nuove sanzioni per tardiva registrazione, adempimenti successivi e risoluzione dei contratti in cedolare secca.In vigore nuove sanzioni per tardiva registrazione, adempimenti successivi e risoluzione dei contratti in cedolare secca.
Dal 1° gennaio sono in vigore nuove sanzioni relative a tardiva registrazione, adempimenti successivi e risoluzione dei contratti. La Legge di...
Legge di Stabilità, la registrazione del contratto di affitto spetta al proprietario.Legge di Stabilità, la registrazione del contratto di affitto spetta al proprietario.
Una novità importante contenuta nel testo della Legge di Stabilità 2016, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.2018 del 28 dicembre 2015,...
Bonus casa prorogati, ma come cambiano le regole nel 2016?  Bonus casa prorogati, ma come cambiano le regole nel 2016?
La Legge di Stabilità presentata la scorsa settimana dal Consiglio dei Ministri ha prorogato per un altro anno gli incentivi fiscali per la...