Cerca

Riccometro, favorito chi è in affitto

by Chiara Bianchi
on Febbraio 11, 2013
Visite: 1951

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il Ministero del Lavoro ha pubblicato il progetto del nuovo modello Isee rivisitato dal Governo Monti e ribattezzato "riccometro": un ulteriore strumento a disposizione del fisco contro l'evasione. Con un risvolto positivo per chi è in affitto.


iseeIl quotidiano La Stampa è il primo a lanciare la notizia: il Servizio Politiche Fiscali della Uil ha elaborato uno studio sul riccometro, nome evocativo che identifica la parte riservata alle riforme contenuta nel rapporto Isee pubblicato dal Ministero del Lavoro. In sostanza, uno strumento utile a misurare le condizioni economiche delle famiglie italiane con criteri più precisi, realizzato per individuare i falsi poveri. Spesso, infatti, certificazioni Isee di redditi molto bassi coprono grandi evasori, che usufruiscono, in questo modo, di prestazioni sociali agevolate non dovute.


Dallo studio effettuato, sembra che il riccometro agevoli chi è in affitto o ha una famiglia numerosa. In questi casi, infatti, il nuovo Isee applica maggiori vantaggi poiché l'importo della locazione fa scendere il reddito Isee. Qualche esempio? Un pensionato con un reddito di 14 mila euro e un affitto da pagare di 400 euro mensili vede diminuire il suo reddito di 1.358 euro. Un lavoratore dipendente, coniugato e con tre figli di età superiore ai tre anni, che ha un reddito di 38mila euro ma un affitto da pagare di 400 euro mensili vede scendere il reddito Isee di ben 3.108 euro. In linea generale, insomma, un affitto di 400 euro al mese fa scendere l'Isee di circa 3.000 euro.


La riforma dell'Isee, prevista già nel decreto Salva Italia, è stata sospesa per mancata intesa dal Consiglio dei Ministri, e pubblicata sul sito del Ministero del Lavoro, in attesa del risultato delle prossime elezioni, al fine di "fornire una occasione di riflessione pubblica comunque utile alle scelte che il Governo (attuale o futuro) vorrà intraprendere".

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite
Gli italiani ricominciano a comprare casa, gli affitti sono destinati a sgonfiarsi. Sbagliato: ecco cosa succede sul mercato immobiliare  ...
Mediazione civile obbligatoria: perché nell’affitto la conciliazione non decollaMediazione civile obbligatoria: perché nell’affitto la conciliazione non decolla
Tra i fattori principali l’esclusione delle controversie per sfratto, le più numerose, e la scarsa efficacia della gestione...
Perché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 puntiPerché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 punti
Un mercato in crescita da 9 anni consecutivi, una fiscalità particolarmente vantaggiosa per il proprietario e canoni di affitto accessibili per...
Bamboccioni o precari? Italia prima per giovani che restano in casa con i genitoriBamboccioni o precari? Italia prima per giovani che restano in casa con i genitori
Ben l’80% dei giovani italiani non se ne va dalla casa di mamma e papà prima dei 30 anni. C’entra la crisi, ma non solo  ...
2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?
Comprare casa per i giovani: da passaggio imprescindibile a scelta di vita troppo impegnativa.     L’acquisto di un’...