Cerca

Vendere, comprare, affittare... In un'unica soluzione!

by Chiara Bianchi
on Aprile 05, 2013
Visite: 2543

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Comprare, vendere o affittare? In questa particolare congiunzione economica, sembra essere la classica domanda da un milione di dollari. Per dare una risposta concreta e una soluzione all'immobilismo del mercato immobiliare, il franchising Solo Affitti ha elaborato il prodotto compraffittando®.


compraffittandoLa stretta economica e la rigidità del sistema bancario nel concedere mutui hanno creato una situazione di stallo nel mercato immobiliare italiano: sono tanti gli immobili che rimangono invenduti, e altrettanto numerosi i potenziali acquirenti che non possiedono i requisiti economici per poter acquistare casa.


Solo Affitti, il franchising immobiliare specializzato nelle locazioni, ha fatto suo il detto "La crisi genera opportunità" e ha pensato a una formula per risolvere l'impasse attuale, sintetizzando desideri e vantaggi di locatori e conduttori in un'unica soluzione. E' così che nasce compraffittando®, la locazione con patto di opzione d'acquisto. La formula prevede un normale contratto di locazione al quale viene affiancata una scrittura privata, regolarmente registrata, con cui il proprietario concede all'inquilino un diritto di opzione per l'acquisto dell'immobile locato, accettando di considerare, in tutto o in parte, i canoni di locazione fino a quel momento ricevuti a titolo di "acconto" sul prezzo di vendita prefissato. Secondo lo schema contrattuale di compraffittando®, dunque, il canone di locazione viene considerato un anticipo del 30% circa sul prezzo concordato per l'acquisto, con la possibilità di completarlo richiedendo il finanziamento per una cifra minore e solitamente erogata dalla banca.


"E' una formula – spiega Silvia Spronelli, presidente di Solo Affitti – vantaggiosa sia per il locatore, che non è riuscito a vendere immediatamente l'appartamento, sia per il conduttore che al momento non ha i requisiti sufficienti per ottenere un mutuo. Il primo metterà a reddito l'immobile rinviandone l'eventuale vendita di un massimo di 4 anni, il secondo entrerà subito in possesso della casa "dei desideri", iniziandola a pagare con i canoni d'affitto riservandosi il perfezionamento dell'acquisto in un secondo momento".

 

E' proprio il caso di dire: "Tanti problemi, un'unica soluzione"!

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite3 ragioni per cui l’affitto è in crescita anche se le compravendite sono ripartite
Gli italiani ricominciano a comprare casa, gli affitti sono destinati a sgonfiarsi. Sbagliato: ecco cosa succede sul mercato immobiliare  ...
Mediazione civile obbligatoria: perché nell’affitto la conciliazione non decollaMediazione civile obbligatoria: perché nell’affitto la conciliazione non decolla
Tra i fattori principali l’esclusione delle controversie per sfratto, le più numerose, e la scarsa efficacia della gestione...
Perché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 puntiPerché l’affitto è il fenomeno immobiliare del momento, spiegato in 3 punti
Un mercato in crescita da 9 anni consecutivi, una fiscalità particolarmente vantaggiosa per il proprietario e canoni di affitto accessibili per...
Bamboccioni o precari? Italia prima per giovani che restano in casa con i genitoriBamboccioni o precari? Italia prima per giovani che restano in casa con i genitori
Ben l’80% dei giovani italiani non se ne va dalla casa di mamma e papà prima dei 30 anni. C’entra la crisi, ma non solo  ...
2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?
Comprare casa per i giovani: da passaggio imprescindibile a scelta di vita troppo impegnativa.     L’acquisto di un’...