Cerca

Viaggio nel mondo degli studenti universitari in affitto. Qui, Bologna.

by Chiara Bianchi
on Febbraio 14, 2013
Visite: 3031

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Continua il nostro viaggio nel mondo degli studenti universitari. Dopo l'allarme lanciato dal Consiglio Universitario Nazionale per la diminuzione delle immatricolazioni negli atenei italiani, cerchiamo di scoprire se il fenomeno crea ripercussioni sul mercato degli affitti ai fuori sede. Oggi ci spostiamo a Bologna.


iStock 000017985755XSmallSiamo partiti da Milano, oggi è la volta di Bologna dove, all'ombra delle Due Torri, si trova nientepopodimeno che l'università più antica d'Europa. A rispondere sono Gabriele Colli e Laura Piccinelli dell'agenzia Solo Affitti Bologna 1, che confermano il trend negativo nel numero di contratti stipulati agli studenti universitari fuori sede.


D. Secondo voi, quali possono essere le principali cause del fenomeno?
R. La scelta dei proprietari sul tipo di contrattualistica: quello allo studente universitario non è un contratto che tengono molto in considerazione, pur affittando principalmente a loro.
D. Il mercato sommerso degli affitti in nero è particolarmente attivo quando si parla di contratti a studenti. Cosa si potrebbe fare per combattere la piaga del sommerso?
R. Diminuire le tasse, non c'è altra soluzione. Anzi, prevediamo che gli affitti in nero aumenteranno ancora. Infatti prima a Bologna l'ICI veniva completamente azzerata col canone concordato, mentre ora l'Imu, che prevede aliquote più alte, farà si che i proprietari aumentino gli affitti o decidano per il nero.
D. Quanto spende in media uno studente che vuole affittare a Bologna?
R. In centro storico o adiacenze, una camera singola va dai 300 ai 380 euro.
D. Ci sono agevolazioni che possono incentivare l'utilizzo di questo tipo di contratto?
R. Per i proprietari, minor durata contrattuale, quindi minor vincolo, con la speranza che i prezzi possano tornare ad aumentare, e sicuramente maggiori detrazioni IRPEF rispetto ad un contratto libero. Anche per gli inquilini sicuramente c'è un minor vincolo psicologico, anche se la legge prevede che la parte conduttrice con regolare preavviso di tre mesi possa andare via in qualsiasi momento.
D. Quali sono le richieste principali o le necessità manifestate dagli studenti che vengono da voi in cerca di un appartamento?
R. Appartamento nuovo, arredato, moderno, pulito, in piena zona universitaria (già fuori le mura è un deficit), a prezzo low cost.
D. Cosa vi aspettate per l'anno accademico venturo?
R. E' difficile rispondere a questa domanda. Ogni anno a Bologna le iscrizioni sono in calo, c'è sempre meno gente disposta a spendere, e sempre più difficoltà a far capire ai proprietari che la crisi colpisce tutti, anche gli studenti che vengono supportati dalle famiglie.

 

Leggi le interviste su Milano,  Bari e Roma.

Presentazione Autore
Chiara Bianchi

Archeologa, guida turistica, formatrice. E poi esperta di social media e copywriter. Se si volesse cercare il filo rosso che collega queste esperienze, lo si potrebbe trovare in una sola parola: comunicazione. Che, in fondo, è più uno stile di vita. La sua missione in questo blog: censurare la prolissità magniloquente di Andrea Saporetti.


Fai una domanda o lascia il tuo commento

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.

×
Rimani in contatto con noi
Iscriviti per essere informato sulle novità di Blogaffitto
×
Articoli correlati
2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?2 Millennials su 3 scelgono l’affitto. E il mito della casa di proprietà?
Comprare casa per i giovani: da passaggio imprescindibile a scelta di vita troppo impegnativa.     L’acquisto di un’...
Affitto, tutte le previsioni per il 2017Affitto, tutte le previsioni per il 2017
Previste più transazioni di mercato nelle grandi città. Canoni abitativi stabili quasi ovunque, solo a Milano segnali di crescita. &...
Affitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosiAffitto, i canoni bassi agevolano la scelta di immobili più spaziosi
Grazie ai ribassi dei canoni di locazione degli ultimi anni, molti inquilini possono permettersi una stanza in più per la propria casa in...
Principali novità negli affitti a canone concordato – Nuova Convenzione 2016Principali novità negli affitti a canone concordato – Nuova Convenzione 2016
Finalmente una nuova Convenzione Nazionale Come anticipato in un recente articolo del Blog, il 25 ottobre 2016 è stata stipulata presso il...
Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016Le 8 cose da sapere sul mercato dell’affitto nel 2016
Canoni di affitto a due velocità tra nord e sud. Va forte l’abbinamento tra cedolare secca e canone concordato. In aumento chi si...